SoSi

Diete per Cani (9 Piani Alimentari)

Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2024

diete per cani, dieta casalinga, BARF, vegetariana, vegana e dieta per cani personalizzata

Diete per Cani, ne esistono veramente tante, ma cosa dobbiamo sapere a riguardo?

Le diete per cani variano: Casalinga, BARF, Vegetariana, Vegana, a base di Crocchette, Cibo Umido, Gluten-Free e tante altre. Ogni regime alimentare va scelto in base alle esigenze nutrizionali specifiche dell’animale, considerando allergie, età e salute generale.

Qui capirai i pro ed i contro di ogni dieta, vedrai quale è meglio per il tuo cane. Quando troverai quella perfetta, per ogni dieta c’è un articolo dedicato di approfondimento.

Iniziamo!

Capitoli

Dieta Casalinga per il Cane

Tra le diete per cani, non si può non parlare della Dieta Casalinga.

La dieta casalinga per cani consiste nella preparazione di pasti fatti in casa utilizzando ingredienti freschi e di qualità. Questo approccio alimentare offre ai proprietari di animali domestici il controllo completo sugli ingredienti, permettendo di evitare additivi, conservanti e prodotti di riempimento presenti in alcune diete commerciali.

Benefici della dieta Casalinga

  • Controllo degli Ingredienti: Possibilità di selezionare ingredienti di alta qualità e freschezza.
  • Adattabilità: Facilità di adattare la dieta alle esigenze specifiche del cane, come allergie alimentari, preferenze o condizioni di salute particolari.
  • Varietà Alimentare: Capacità di variare gli ingredienti per fornire un’ampia gamma di nutrienti.
 

Rischi della dieta Casalinga

  • Bilanciamento Nutrizionale: La sfida maggiore è garantire che il pasto sia nutrizionalmente bilanciato. Secondo l’American Veterinary Medical Association (AVMA), una dieta non bilanciata può portare a carenze o eccessi di nutrienti, che possono essere dannosi.
  • Sicurezza Alimentare: È essenziale seguire pratiche di sicurezza alimentare per evitare la contaminazione da batteri come Salmonella e E. coli, comuni negli alimenti crudi.
 

Una dieta casalinga equilibrata potrebbe includere:

  • Proteine: carne cotta come pollo, tacchino, manzo o pesce (senza ossa).
  • Carboidrati: riso integrale, patate dolci, orzo o pasta cotta.
  • Verdure: carote, zucchine, spinaci, tutti cotti e tritati per una migliore digestione.
  • Grassi: olio di oliva o olio di cocco in piccole quantità per i grassi essenziali.
 

Un consiglio:

  • Consultare un esperto: Prima di iniziare una dieta casalinga, è importante consultare un veterinario o un nutrizionista per animali per assicurarsi che la dieta soddisfi tutte le esigenze nutrizionali del tuo cane.
  • Supplementi: Potrebbe essere necessario dare integratori, come calcio o vitamine specifiche, per garantire un’alimentazione equilibrata.
 

La preparazione di pasti casalinghi per il tuo cane può essere gratificante e può contribuire a una salute ottimale, ma richiede impegno, ricerca e, spesso, la consulenza di esperti per assicurarsi che le esigenze nutrizionali del tuo cane siano pienamente soddisfatte.

Crocchette e Alimentazione Commerciale secca per il Cane

L’alimentazione commerciale secca, comunemente nota come croccantini, è una delle opzioni più popolari e convenienti per l’alimentazione dei cani. Questi alimenti sono formulati per fornire un apporto nutrizionale completo e bilanciato, adatto alle diverse fasi della vita del cane, dalle esigenze dei cuccioli a quelle degli anziani.

E’ una delle diete per cani più seguita, vediamo il perchè:

Benefici delle Crocchette per i Cani

  • Praticità: I croccantini sono facili da conservare e da somministrare, con una lunga durata che ne facilita la gestione quotidiana.
  • Salute Dentale: Masticare i croccantini aiuta a mantenere i denti del cane puliti, riducendo la formazione di placca e tartaro.
  • Bilanciamento Nutrizionale: Formulati per rispondere alle linee guida nutrizionali stabilite da organizzazioni come l’Association of American Feed Control Officials (AAFCO), garantiscono un’alimentazione completa.
 

Rischi dell’alimentazione secca

  • Qualità Variabile: La qualità dei croccantini può variare notevolmente tra i diversi marchi. Alcuni possono contenere riempitivi di bassa qualità o additivi non necessari.
  • Rischi di Allergie: Alcuni cani possono sviluppare allergie o sensibilità a ingredienti specifici presenti nei croccantini, come cereali, carne di manzo o pollo.
  • Idratazione: Poiché i croccantini sono alimenti secchi, è fondamentale assicurarsi che il cane abbia sempre accesso a acqua fresca per mantenere un’adeguata idratazione.
 

Quando si sceglie un alimento secco, è importante leggere attentamente l’etichetta e cercare prodotti che elenchino carne o pesce come primo ingrediente, indicando una fonte di proteine di alta qualità.

Marchi rinomati spesso offrono formule specifiche, come quelle per razze piccole, medie o grandi, o alimenti formulati per condizioni di salute specifiche come sensibilità digestive o esigenze di controllo del peso.

Quindi, ecco cosa devi fare

  • Ricerca: Consultare recensioni indipendenti e linee guida nutrizionali, come quelle pubblicate da enti come il Cummings Veterinary Medical Center della Tufts University, può aiutare a scegliere il miglior prodotto per il proprio cane.
  • Varietà: Anche se i croccantini possono essere una dieta completa, integrare occasionalmente con cibo umido o fresco può offrire benefici aggiuntivi e varietà nutrizionale.
  • Consultare un Veterinario: Parlare con il proprio veterinario può fornire consigli personalizzati sulla dieta più adatta alle esigenze specifiche del proprio cane, soprattutto se presentano condizioni mediche particolari.
 

In conclusione, l’alimentazione commerciale secca offre una soluzione pratica e completa per molti proprietari di cani.

Questa dieta è spesso comparata a quella umida rendendo un confronto tra Dieta secca e Dieta umida obbligatorio.

Tuttavia, la scelta del prodotto giusto, insieme a una gestione attenta della dieta e della salute del cane, è essenziale per garantire che il tuo amico a quattro zampe rimanga felice e in salute.

Dieta Umida per cani: Le Scatolette

L’alimentazione commerciale umida, comunemente disponibile sotto forma di scatolette o bustine, rappresenta un’opzione alimentare molto gradita a molti cani, grazie alla sua appetibilità e al ricco contenuto di umidità. Questo tipo di dieta può essere particolarmente adatto per cani con specifiche esigenze dietetiche o per quelli meno inclini a bere acqua adeguatamente.

Benefici di una dieta umida

  • Alto Contenuto di Umidità: Molto utile per l’idratazione, specialmente per cani anziano che tendono a bere poco.
  • Appetibilità: La consistenza e il sapore del cibo umido sono spesso più graditi ai cani, rendendolo un’ottima scelta per mangiatori schizzinosi.
  • Varietà di Gusti e Texture: Ampia gamma di opzioni disponibili per soddisfare diverse preferenze.
 

Rischi delle scatolette per cani

  • Costo: Generalmente più costoso rispetto al cibo secco, soprattutto se utilizzato come unica fonte di alimentazione.
  • Conservazione: Una volta aperta, la scatoletta deve essere consumata in breve tempo o conservata in frigorifero, a differenza del cibo secco che ha una maggiore durata.
  • Equilibrio Nutrizionale: Alcuni cibi umidi potrebbero non essere bilanciati come i croccantini o altre diete per cani formulate per essere un’alimentazione completa; quindi, è importante scegliere prodotti etichettati come “completi” piuttosto che “complementari”.
 

Per assicurare una dieta equilibrata, è consigliabile selezionare scatolette che indicano carne, pesce o pollame come primi ingredienti.

Prodotti che includono verdure e cereali integrali possono offrire un profilo nutrizionale più ricco.

Evita prodotti con coloranti artificiali, conservanti e additivi non necessari.

Mentre il cibo umido offre diversi benefici, soprattutto in termini di idratazione e bontà, è fondamentale selezionare prodotti di alta qualità e considerare la dieta nel suo complesso per assicurare un’alimentazione equilibrata e adeguata al proprio cane.

Consultarsi con un veterinario e la ricerca su fonti affidabili come le pubblicazioni universitarie possono fornire ulteriori aiuti per prendere decisioni informate sulla dieta del proprio animale domestico.

Diete per Cani: La Dieta BARF

La Dieta BARF (Biologically Appropriate Raw Food o Bones and Raw Food) si basa sull’alimentazione di cani con cibi crudi, include carne cruda, ossa, frutta e verdura, con l’obiettivo di replicare una dieta più “naturale” e simile a quella dei loro antenati selvatici.

Benefici della Dieta BARF

  • Miglioramento della Salute Dentale: Le ossa crude possono aiutare a pulire i denti.
  • Pelle e Pelo Migliorati: Gli acidi grassi essenziali presenti nella carne cruda possono contribuire a un pelo più lucido e a una pelle più sana.
  • Digestione Ottimizzata: Molti sostenitori affermano che la dieta BARF facilita una digestione più efficiente.
  • Energia Aumentata: Un’alimentazione ricca di proteine e nutrizionalmente densa può portare a un aumento dei livelli di energia.
 

Rischi della Dieta BARF

  • Rischi per la Salute da Batteri: Carne cruda e ossa possono essere fonti di batteri come Salmonella ed E. coli, che rappresentano un rischio sia per gli animali domestici che per gli esseri umani nella stessa casa.
  • Squilibri Nutrizionali: Senza una formulazione attenta, la dieta BARF può portare a carenze o eccessi nutrizionali, dannosi per la salute del cane a lungo termine.
  • Pericolo di Soffocamento o Lesioni Interne: Ossa crude possono frantumarsi e causare soffocamento o danni agli organi interni.
 

Tra le diete per cani, quella BARF è forse una delle più complesse, una dieta BARF tipica può includere:

  • Proteine: Carne cruda come pollo, manzo, agnello o pesce.
  • Ossa: Ossa crude piccole o tritate per prevenire il rischio di soffocamento.
  • Frutta e Verdura: Carote, mele e verdure a foglia verde, tritate o frullate per facilitare la digestione.
  • Supplementi: Olio di pesce per gli acidi grassi omega-3, integratori vitaminici e minerali per bilanciare la dieta.
 

La ricerca scientifica sulla dieta BARF è limitata, e le opinioni si dividono tra sostenitori e critici. Enti come l’American Veterinary Medical Association (AVMA) e la FDA hanno espresso preoccupazioni riguardo ai rischi per la salute associati all’alimentazione cruda.

Tuttavia, molti proprietari di animali domestici che seguono la dieta BARF riportano miglioramenti nella salute e nel benessere dei loro cani.

Dieta ad Integrazione per il Cane

L’alimentazione integrativa è una delle diete per cani più usata, combina il cibo commerciale, come le crocchette e l’aggiunta di cibi freschi. Questo approccio mira a bilanciare la convenienza dell’alimentazione commerciale con i benefici nutrizionali degli alimenti freschi, offrendo una dieta più variata e potenzialmente più appagante per il cane.

Crocchette e cibi freschi nello stesso piatto: Benefici

  • Miglioramento Nutrizionale: L’aggiunta di cibi freschi può fornire nutrienti supplementari non sempre presenti in quantità ottimali nel cibo commerciale, come antiossidanti, fibre e vitamine.
  • Gusto Migliorato: Gli alimenti freschi possono aumentare l’appetibilità della dieta, particolarmente utile per cani schizzinosi.
  • Varietà Alimentare: Introdurre una varietà di cibi può prevenire la noia alimentare e promuovere una gamma più ampia di nutrienti.
 

Rischi della Dieta ad Integrazione

  • Squilibrio Nutrizionale: È fondamentale garantire che l’alimentazione integrativa rimanga bilanciata e non introduca squilibri nutrizionali.
  • Sicurezza Alimentare: Gli alimenti freschi devono essere preparati e conservati in modo sicuro per evitare il rischio di malattie trasmesse da alimenti.
 

Esempi pratici della dieta integrativa

  • Proteine: Aggiungere carne cotta come pollo o manzo senza condimenti o ossa alle normale crocchette. Una porzione di 70% crocchette e 30% carne è ottimale
  • Verdure: Incorporare verdure cotte a vapore come carote, zucchine e spinaci alle crocchette, qui puoi fare anche un 50% crocchette e 50% verdure.
  • Frutta: Offrire frutti sicuri in piccole quantità, come mele o bacche, evitando sempre frutti tossici per i cani come uva e avocado. Questi possono essere considerati come snack e quindi non bisogna superare il 10%.
 

È essenziale parlare con il proprio veterinario prima di apportare modifiche significative alla dieta del cane, per assicurarsi che l’alimentazione integrativa soddisfi le sue esigenze nutrizionali senza causare danni.

Certo, un boccone aggiunto ogni tanto alle crocchette, purchè sia cibo che va bene, non farà nulla al tuo cane. Se la cosa succede spesso e tutti i giorni, diventa importante sentire un parere da esperto.

Quando si introducono nuovi alimenti, è importante farlo gradualmente per monitorare eventuali reazioni avverse.

Implementare un regime di alimentazione integrativa può arricchire notevolmente la dieta del tuo cane, ma richiede attenzione e cura per assicurarsi che rimanga equilibrata e benefica per la sua salute a lungo termine.

Dieta Vegetariana e Dieta Vegana per il cane

L’alimentazione Vegetariana e Vegana per cani è un argomento di crescente interesse tra i proprietari di animali che desiderano estendere le proprie scelte etiche alimentari ai loro compagni a quattro zampe.

Queste diete escludono carne e prodotti animali, basandosi invece su piante, legumi, cereali integrali e, nel caso della dieta vegana, escludendo anche prodotti derivati dagli animali come le uova e i latticini.

Benefici delle diete Vegetariane e Vegane

  • Etica e Sostenibilità: Per i proprietari che adottano diete vegetali per motivi etici o ambientali, fornire una dieta simile al proprio cane può allinearsi con questi valori.
  • Salute e Benessere: Alcuni studi suggeriscono che una dieta vegetale ben pianificata può offrire benefici per la salute, inclusa la gestione del peso e potenzialmente minori rischi di alcune malattie cardiache.
 

Rischi delle diete Vegetali per i cani

  • Carenze Nutrizionali: La sfida principale di queste diete è garantire che il cane riceva tutti i nutrienti essenziali, in particolare proteine, vitamina D, calcio, e soprattutto la vitamina B12, esclusivamente disponibile attraverso fonti animali o supplementazione.
  • Equilibrio degli Aminoacidi: I cani necessitano di certi aminoacidi essenziali che sono più facilmente disponibili nelle fonti di proteine animali. La taurina, ad esempio, è critica per la salute cardiaca e non è presente naturalmente nei vegetali.
 

Una dieta vegetariana e vegana equilibrata per cani può includere:

  • Proteine Vegetali: Come lenticchie, ceci, e tofu, che devono essere cucinati per migliorare la digeribilità.
  • Carboidrati Complessi: Riso integrale, patate dolci, e avena forniscono energia e fibre.
  • Verdure: Spinaci, broccoli, e carote offrono vitamine e minerali essenziali.
  • Supplementi: Integratori specifici per cani vegani/vegetariani possono aiutare a colmare le lacune nutrizionali, soprattutto per quanto riguarda la vitamina B12, la taurina, e altri nutrienti chiave.
 

Anche se una dieta vegetariana o vegana per cani può essere formulata per essere nutritiva e sicura, richiede una pianificazione meticolosa e un impegno continuo per assicurare che soddisfi tutte le esigenze dietetiche del cane.

Tra le diete per cani, questa si classifica sicuramente nella top 3 per livello di difficoltà e complessità

Dieta senza Cereali (Grain-Free)

La dieta senza cereali (Grain-Free) per cani è diventata popolare tra i proprietari che cercano di ridurre il rischio di allergie alimentari o di seguire un regime alimentare che ritengono più vicino alla dieta naturale dei cani selvatici. Queste diete eliminano cereali come grano, mais, riso e orzo, sostituendoli con alternative come patate, piselli, lenticchie o patate dolci.

Benefici della dieta senza cereali

  • Potenziali Benefici per Cani con Allergie: Alcuni cani possono avere sensibilità o allergie ai cereali, quindi una dieta grain-free potrebbe ridurre i sintomi legati a queste condizioni.
  • Energia Sostenuta: Gli alimenti senza cereali spesso hanno un indice glicemico più basso, il che può contribuire a una rilascio di energia più bilanciato.
 

Rischi della dieta grain free 

  • Rischi di DCM: Le indagini della FDA hanno rivelato un possibile collegamento tra le diete prive di cereali e l’aumento di casi di DCM nei cani, con un’alta presenza di piselli e lenticchie nelle diete segnalate. La DCM è una cardiomiopatia dilatativa nei cani,  una malattia cardiaca che può portare a insufficienza cardiaca. Dall’inizio delle indagini nel 2018 fino a novembre 2022, la FDA ha ricevuto 1,382 segnalazioni di DCM nei cani!
  • Equilibrio Nutrizionale: Sostituire i cereali con altri carboidrati richiede attenzione per mantenere l’equilibrio nutrizionale, evitando carenze o eccessi di specifici nutrienti.
 

Una dieta grain-free bilanciata potrebbe includere:

  • Proteine: Carne o pesce come ingredienti principali.
  • Carboidrati Alternativi: Patate dolci, piselli o lenticchie per fornire energia e fibre.
  • Frutta e Verdura: Mirtilli, carote e spinaci per aggiungere vitamine, minerali e antiossidanti.
 

La decisione di adottare questa  dieta per cani senza cereali dovrebbe essere presa con attenzione, considerando sia i potenziali benefici sia i rischi. L’approccio migliore è quello di collaborare strettamente con il proprio veterinario per garantire che il piano alimentare scelto soddisfi tutte le esigenze nutrizionali del cane, mantenendolo sano e felice.

Dieta Personalizzata per Cani

La dieta personalizzata per cani è un approccio su misura che prende in considerazione le esigenze nutrizionali uniche di un cane, inclusi fattori come età, razza, livello di attività, allergie, condizioni mediche e preferenze alimentari. Questo tipo di alimentazione è progettato per ottimizzare la salute e il benessere dell’animale, fornendo esattamente ciò di cui ha bisogno per prosperare.

Benefici della personalizzazione della dieta

  • Gestione di Condizioni Specifiche: La dieta personalizzata può essere particolarmente utile per cani con Problemi di Salute e condizioni mediche come allergie alimentari, diabete, malattie renali o problemi gastrointestinali, offrendo un controllo più stretto sugli ingredienti che possono influenzare la loro condizione.
  • Ottimizzazione della Salute: La possibilità di adattare la dieta alle specifiche esigenze del cane significa che si possono massimizzare i benefici per la salute, migliorando la qualità della vita.
  • Flessibilità e Variazione: Adattando la dieta nel tempo, è possibile rispondere ai cambiamenti nelle esigenze del cane, come quelli che derivano dall’invecchiamento o da variazioni nel livello di attività.
 

Rischi di una dieta personalizzata

  • Complessità e Costo: Formulare una dieta bilanciata che soddisfi tutte le esigenze nutrizionali può essere complesso e richiedere l’intervento di un nutrizionista veterinario, il che può comportare costi aggiuntivi.
  • Rischi di Squilibrio Nutrizionale: Senza la guida adeguata, esiste il rischio di creare una dieta che sia squilibrata o che non soddisfi tutte le esigenze nutrizionali del cane.
 

Per un cane con Sensibilità Alimentari, una dieta personalizzata potrebbe escludere specifici allergeni (come il grano o la soia) e includere fonti alternative di proteine e carboidrati.

Cani Anziani con ridotta funzionalità renale possono beneficiare di una dieta con ridotto contenuto di carboidrati, fosforo e sodio.

Un cane con problemi di peso, capita spesso per quelli sterilizzati o castrati, una dieta per cani povera di carboidrati e ricca di verdure o crocchette metaboliche potrebbe essere l’ideale.

Adottare una dieta per cani personalizzata può offrire notevoli benefici per la sua salute e il suo benessere generale, purché sia fatto con attenzione e sotto la guida di esperti.

Dieta solo Cibi Cotti per Cani

La dieta a base di alimenti cotti per cani consiste nel fornire pasti composti da ingredienti freschi che sono stati cotti. Questo metodo elimina molti dei rischi associati al cibo crudo, come la contaminazione batterica, pur mantenendo la possibilità di personalizzare la dieta in base alle esigenze specifiche del cane.

Benefici della dieta cotta

  • Sicurezza Alimentare: La cottura elimina i batteri pericolosi presenti negli alimenti crudi, come Salmonella ed E. coli.
  • Facilità di Digestione: Gli alimenti cotti sono spesso più facili da digerire, il che può essere particolarmente vantaggioso per cani con stomaci sensibili o problemi digestivi.
  • Personalizzazione: Come per la dieta casalinga cruda, è possibile adattare gli ingredienti e le proporzioni per soddisfare le esigenze nutrizionali individuali, incluse allergie o intolleranze.
 

Rischi della cottura dei cibi

  • Squilibrio Nutrizionale: Senza la guida di un esperto, esiste il rischio di creare pasti squilibrati che possono portare a carenze o eccessi di nutrienti.
  • Perdita di Nutrienti: La cottura può ridurre i livelli di alcuni nutrienti, come certe vitamine, quindi potrebbe essere necessaria l’integrazione.
 

Un pasto tipico a base di alimenti cotti potrebbe includere:

  • Proteine: Carne di pollo, manzo, tacchino o pesce, cotta e tritata.
  • Carboidrati: Riso integrale, quinoa o patate dolci, cotti e schiacciati.
  • Verdure: Spinaci, zucchine e carote, cotti a vapore e tritati per facilitare l’assorbimento dei nutrienti.
  • Integratori: Secondo le indicazioni del veterinario, potrebbero essere aggiunti integratori specifici per assicurare un apporto bilanciato di vitamine e minerali.
 

Adottare una dieta per cani a base di alimenti cotti richiede un impegno significativo per garantire che sia nutritiva e bilanciata.

Tuttavia, con la giusta preparazione e consulenza, può offrire una via di mezzo salutare tra i benefici nutrizionali del cibo casalingo e la convenienza del cibo commerciale, contribuendo al benessere generale del tuo cane.