SoSi

Alimentazione Casalinga per Cani: 7 Capitoli per Iniziare

cane che sta per mangiare un piatto casalingo

Scopri il mondo dell’alimentazione casalinga per cani, un approccio nutrizionale che sta guadagnando sempre più popolarità tra gli amanti dei cani.

Sei un proprietario di cani alla ricerca di un cambiamento nella dieta del tuo amico a quattro zampe?

Immagina di nutrire il tuo cucciolo con pasti freschi, sani e preparati con amore. L’alimentazione casalinga non è solo un modo per mostrare affetto, ma è anche un’opportunità per migliorare la salute e il benessere del tuo animale domestico.

La dieta casalinga per cani consiste in pasti preparati in casa, bilanciati con proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali essenziali. Richiede consulenza veterinaria per garantire l’apporto nutrizionale adeguato e prevenire carenze. Ideale per personalizzare l’alimentazione.

Questa guida esplora i benefici, gli ingredienti consigliati, la pianificazione e molto altro.

L’alimentazione casalinga fa parte delle 9 Diete per Cani più famose e popolari. Scoprile tutte e 9, alcune sono veramente estreme e difficili.

Ora:

 Cos’è l’alimentazione Casalinga

L’alimentazione casalinga per cani consiste nella preparazione di cibi freschi e nutrienti in casa, piuttosto che affidarsi a cibi confezionati commerciali.

Questa pratica enfatizza l’uso di ingredienti integrali e di alta qualità, comprendendo proteine, carboidrati e grassi salutari, uniti a una varietà di frutta e verdura fresca.

Il focus è sulla freschezza, sulla varietà degli alimenti e sull’adattamento della dieta alle specifiche esigenze nutrizionali del cane.

sei piatti pieni di cibo casalingo per cani

Potenziare l’Immunità e Promuovere la Longevità nei Cani con le Diete Casalinghe

Uno dei benefici meno conosciuti ma significativi dell’alimentazione casalinga per cani è il suo impatto sulla salute immunitaria.

Un’alimentazione equilibrata e preparata in casa, ricca di antiossidanti da frutta e verdura e proteine di alta qualità, può proteggere il cane da numerose malattie.

È stato scientificamente dimostrato che una dieta nutrizionalmente bilanciata a base di cibo fresco aumenta i globuli bianchi e le difese immunitarie, contribuendo a una migliore salute generale.

Inoltre

Alcuni studi hanno evidenziato una correlazione tra l’alimentazione casalinga e la longevità dei cani.

Integrando appena il 20% di cibo fresco nella dieta, come piccoli pezzi di frutta e verdura, si può ottenere un impatto significativo sulla durata della vita del cane, aggiungendo fino a quasi 3 anni alla sua aspettativa di vita.

È anche emerso che una dieta casalinga può ridurre problemi gastrointestinali come diarrea e vomito, grazie alla presenza di alimenti integrali ricchi di fibre e nutrienti e privi di conservanti​.

Come Implementare Efficacemente i Benefici

Per massimizzare i benefici dell’Alimentazione Casalinga, è fondamentale assicurarsi che sia nutrizionalmente equilibrata.

Un’importante ricerca dell’Università della California Davis, ha evidenziato che la maggior parte delle ricette casalinghe per cani manca di nutrienti chiave.

Solo 10 delle 200 ricette testate soddisfacevano le raccomandazioni minime per l’assunzione di nutrienti essenziali​​.

Questo sottolinea l’importanza di consultare un nutrizionista veterinario certificato per formulare ricette su misura e adeguate dal punto di vista nutrizionale per il proprio cane​.

Incorporare cibi freschi e vari nell’alimentazione del cane può essere semplice.

Si possono iniziare ad aggiungere piccole quantità di frutta e verdura fresca, sostituendo gradualmente i cibi commerciali. È anche essenziale variare le fonti di proteine e includere carboidrati complessi e grassi salutari.

La chiave è la moderazione e l’equilibrio, assicurandosi che ogni componente della dieta contribuisca al benessere complessivo del cane.

Benefici dell’Alimentazione Casalinga

La scelta di un’alimentazione casalinga per barboncini toy si sta diffondendo sempre più, grazie ai suoi numerosi benefici alimentari.

Questa articolo esplora in profondità i principi, i vantaggi e le strategie pratiche per implementare una dieta casalinga, equilibrata e nutriente per i cani.

Esamineremo gli ingredienti consigliati, i benefici nutrizionali, le considerazioni speciali, e ti condividerò dati, percentuali e ricerche scientifiche per offrire una prospettiva completa e affidabile sull’alimentazione casalinga canina.

Iniziamo:

un cane che tiene in mano un 10

I 10 Principali Vantaggi Nutrizionali della Dieta Casalinga sono:

  1. Salute Immunitaria e Prevenzione delle Malattie: Una dieta casalinga, ricca di antiossidanti da frutta e verdura e proteine di alta qualità, può proteggere il cane contro numerose malattie. È stato scientificamente provato che una dieta equilibrata fatta di cibo fresco migliora la salute immunitaria aumentando i globuli bianchi e le proteine del sangue in modo sorprendente​​.

  2. Longevità: Studi hanno dimostrato una correlazione tra l’alimentazione casalinga per cani e la longevità dei cani. Integrare anche solo il 20% di cibo fresco nella dieta può significativamente aumentare l’aspettativa di vita, aggiungendo fino a quasi 3 anni alla vita di un cane​​.

  3. Digestione Ottimale: I cani traggono beneficio dal consumo di cibi integrali ricchi di fibre e nutrienti, privi di conservanti. La preparazione casalinga di cibo per cani può assicurare ingredienti ottimali per una digestione eccellente. Alcuni studi hanno anche evidenziato che una dieta casalinga può ridurre problemi gastrointestinali come diarrea e vomito​​.

  4. Salute delle Articolazioni: Le diete casalinghe, contenendo ingredienti più freschi rispetto al cibo industriale, possono supportare meglio la salute delle articolazioni durante la vecchiaia. È stato trovato che i cani alimentati con una dieta casalinga soffrivano meno di artrite rispetto a quelli che consumavano cibo industriale​​.

  5. Personalizzazione della Dieta: l’alimentazione casalinga per cani offre la possibilità di personalizzare la dieta in base alle esigenze specifiche di ogni cane (intolleranze, problemi al fegato o pancreas, problemi digestivi e intestinali ecc…). I nutrizionisti veterinari certificati hanno una formazione avanzata in nutrizione e possono aiutare a formulare ricette personalizzate e nutrizionalmente appropriate, garantendo che tutti i bisogni alimentari del cane siano soddisfatti

  6. Eliminazione di Ingredienti di Riempimento: Le diete casalinghe eliminano gli ingredienti di riempimento poco nutritivi e potenzialmente allergenici, presenti spesso nei cibi commerciali​​ come nelle crocchette.

  7. Maggiore Varietà nella Dieta: Le diete fatte in casa permettono di variare regolarmente gli ingredienti, offrendo un ampio spettro di nutrienti e prevenendo la monotonia alimentare​​ e carenze di qualsiasi tipo.

  8. Nutrizione Migliore: La dieta casalinga può fornire una nutrizione superiore, evitando ingredienti artificiali e sottoprodotti spesso e volentieri presenti nei cibi commerciali per cani​​.

  9. Cibi Freschi, Non Conservati: I cibi fatti in casa non contengono i conservanti e i sali aggiunti tipici dei cibi commerciali, favorendo una salute generale migliore​​.

  10. Riduzione degli Sprechi: Utilizzando avanzi sicuri per i cani, la cucina casalinga riduce gli sprechi e i costi domestici​​. Questo non vuol dire che dare gli avanzi dei pasti ai cani è considerata come dieta casalinga, però questi avanzi possono essere riutilizzati, pesandoli e togliendo gli alimenti dannosi per la salute del tuo cucciolo. Ricorda non tutto quello che mangiamo noi umani fa bene a loro.

Ingredienti Consigliati nell’Alimentazione Casalinga

Proteine, carboidrati e grassi sono fondamentali nell’alimentazione casalinga per cani.

Le proteine, provenienti da carne, pesce e uova, forniscono aminoacidi essenziali per la salute e l’energia.

I carboidrati, inclusi riso e pasta, e le verdure apportano energia e fibre, migliorando la digestione e dando energia.

I grassi, essenziali e non, contribuiscono con energia concentrata e sostengono la salute di pelle e pelo.

La quantità e il bilanciamento di questi nutrienti variano in base all’età, attività e salute del cane.

Sei alla ricerca di informazioni complete e dettagliate sull’alimentazione del tuo Barboncino Toy?

Ho creato per te questa guida completa e super dettagliata sull’Alimentazione del Barboncino Toy

Entriamo meglio nel dettaglio:

vari tipo dii alimenti per una dieta casalinga per cani

Proteine: Carne, Pesce e Uova

Le proteine sono essenziali nella dieta dei cani, poiché forniscono gli aminoacidi necessari per la salute e l’energia.

Secondo l’American College of Veterinary Nutrition (ACVN), i cani necessitano di proteine che contengano 10 aminoacidi essenziali che il loro corpo non può produrre.

Questi amminoacidi li puoi trovare in fonti come pollo, tacchino, manzo, agnello, maiale (in quantità limitate), salmone e altri pesci come il merluzzo bianco, l’aringa e la platessa.

Carboidrati e Verdure

I carboidrati forniscono una parte dell’energia necessaria per le funzioni corporee del barboncino e aiutano a processare altri nutrienti.

Fonti comuni di carboidrati nella dieta casalinga possono includere riso, pasta, farina d’avena e quinoa​​.

I carboidrati sono la principale fonte di energia per tutte le funzioni corporee e sono necessari per elaborare altri nutrienti.

Le verdure sono ricche di sali minerali, vitamine e soprattutto fibre che aiutano la digestione.

Quando raccoglierete la cacca dei vostri cuccioli quando siete in giro, sapete chi ringraziare se avrà una forma e sarà facile da raccogliere

Grassi

I grassi sono una fonte concentrata di energia nella dieta del cane.

Il corpo dei cani può produrre alcuni grassi dai carboidrati alimentari, definiti grassi “non essenziali“.

Tuttavia, i grassi “essenziali”, che i cani non possono produrre, si trovano sia nelle materie vegetali che in quelle animali.

Questi acidi grassi sostengono la funzione e la struttura delle cellule, mantengono la pelle e il pelo sani e migliorano il sapore del cibo.

Fonti di acidi grassi includono oli vegetali come mais, soia, canola e semi di lino, nonché olio di pesce.

I grassi forniscono 2,5 volte più energia rispetto a proteine o carboidrati solubili, con 8,5 kcal di energia per grammo di peso​​. quindi state attenti con le dosi e calcolatela in base alla sedentarietà del vostro amico.

Bilanciamento Nutrizionale nella Dieta Casalinga

È essenziale comprendere il dosaggio corretto e il bilanciamento dei nutrienti per garantire una dieta equilibrata e salutare per il cane.

Per esempio, il National Research Council afferma che un cucciolo in crescita richiede una dieta composta per circa il 29% da proteine (in peso), che dovrebbero fornire circa il 20-25% delle calorie dietetiche. Gli adulti necessitano di circa il 18% di proteine nella dieta​​.

In termini di attività fisica, per cani ad alta resistenza, come i cani da slitta, una dieta ricca di grassi è importante, con fino al 35% della dieta (su base di materia secca) che dovrebbe essere costituito da grassi, fornendo 500-600 calorie per tazza di cibo.

Al contrario, i cani sprinter, che si concentrano su attività come l’agilità e il flyball, necessitano di diete più ricche di carboidrati e meno grasse, con il 40-50% di carboidrati (su base di materia secca) e il 12-17% di grassi, appropriati, fornendo 300-400 calorie per tazza di cibo​​​​.

Ti ho fatto questi esempi estremi per farti capire quanto può variare il tipo di alimentazione a seconda delle esigenze del nostro cane.

Ma parliamo di noi, se anche i tuoi cani possono essere associati alla classe “divano” bisogna stare molto attenti, è veramente facile sovra alimentare.

Visto che per portarli a sazietà dovresti dargli troppo cibo e quindi calorie che si trasformerebbero in grasso corporeo, un trucco è allungare il brodo con la verdura.

Lo so non a tutti i cani piace, in questo caso fatela cuocere con carne o comunque qualcosa di gustoso, prenderà l’odore e voi li avrete fregati. Consiglio di iniziare da carote e zucchine cotte al vapore.

In conclusione, l’inclusione di proteine, carboidrati e grassi di alta qualità nell’alimentazione casalinga per cani è cruciale per la salute complessiva.

Questi nutrienti devono essere bilanciati correttamente in base all’età, alla razza, al livello di attività e alle esigenze sanitarie specifiche del cane.

Consultare un nutrizionista veterinario certificato può essere un’utile strategia per garantire che la dieta casalinga sia equilibrata e adatta alle esigenze individuali del proprio cane.

Pianificazione della dieta Casalinga

Preparare pasti casalinghi per cani può sembrare semplice, ma nasconde la sfida di bilanciare correttamente i nutrienti essenziali.

Molte ricette disponibili online presentano carenze significative in elementi chiave come zinco, vitamina E e calcio, portando a squilibri nutrizionali.

Questa guida esplora metodi affidabili per comporre pasti casalinghi nutrienti, mettendo in luce un piano di alimentazione quotidiana e l’importanza della cottura a vapore.

Scopri come nutrire il tuo cane in modo completo e sicuro, evitando gli errori comuni dell’alimentazione casalinga.

pianificazione della dieta casalinga con i veterinario

Carenze Nutrizionali nel Cibo Casalingo per Cani

Un problema grave e poco conosciuto nella preparazione del cibo casalingo per cani è la difficoltà nel bilanciare correttamente i nutrienti.

Molti proprietari utilizzano ricette online o in libri che presentano istruzioni vaghe, misure imprecise, e suggerimenti di sostituzione degli ingredienti che portano a carenze o eccessi di alcuni nutrienti.

Ad esempio, le ricette casalinghe per cani spesso presentano carenze di zinco, colina, rame, EPA + DHA, calcio, vitamina D e vitamina E.

Un’analisi di 11 diete casalinghe per cani ha rilevato carenze significative in minerali essenziali. I minerali più carenti erano selenio (90,9% dei prodotti), rame (45,5%), zinco (45,5%), potassio (27,3%), calcio (27,3%), ferro (18,2%) e magnesio (9,1%)

In un altro studio, solo il 4,5% delle 200 ricette esaminate forniva tutti i nutrienti essenziali in quantità adeguate, con oltre l’83% che presentava molteplici carenze nutrizionali

Per evitare questi problemi, è fondamentale utilizzare ricette specifiche e affidabili, misurare gli ingredienti con precisione (in grammi e milligrammi) e seguire le istruzioni passo dopo passo.

È importante anche evitare sostituzioni di ingredienti che possono alterare il bilanciamento nutrizionale.

Sostituzioni imprecise degli ingredienti possono alterare il bilanciamento nutrizionale, come evidenziato da un esempio in cui la sostituzione di patate dolci con patate bianche ha portato a un aumento del 20% del peso corporeo in un cane

Frequenza dei Pasti e Conservazione

Questo è solo un buon esempio di alimentazione casalinga suddivisa in 3 pasti giornalieri

  • Colazione:

    • Carne magra cotta a vapore (ad esempio, pollo o tacchino) – 40% del pasto
    • Verdure a vapore (carote, zucchine, spinaci) – 30% del pasto
    • Cereali integrali cotti (riso integrale o avena) – 30% del pasto
 
  • Pranzo:

    • Stesso schema della colazione, variando le verdure e le proteine ( ad esempio, manzo, pesce, patate dolci, zucca, quinoa).
 
  • Cena:

    • Ripeti lo schema del pranzo, introducendo variazioni
 

Note Importanti:

  1. Misurazione e Bilanciamento: Misura le porzioni in base al peso, età e livello di attività del tuo cane.
  2. Preparazione degli Ingredienti: Taglia gli ingredienti in pezzi adeguati e cuocili a vapore.
  3. Integrazione con Integratori: Aggiungi eventuali integratori consigliati dal veterinario.
  4. Variazione e Rotazione: Cambia le proteine e le verdure per garantire una varietà di nutrienti.
  5. Osservazione e Adattamento: Monitora la salute del tuo cane e adatta la dieta secondo necessità.
 

I pasti devono essere conservati in sicurezza, seguendo regole uguali a quelle per il cibo umano: circa tre giorni in frigorifero e uno o due mesi nel freezer, a seconda del tipo di cibo, metodo di sigillatura e della temperatura di conservazione.

È cruciale anche seguire le istruzioni di cottura, poiché il metodo di cottura può influenzare significativamente il contenuto nutrizionale del cibo.

Consiglio spassionato, fate tutto al vapore. Questa cottura è eccezionale se punti alla qualità nutritiva.

La cottura a vapore è un metodo eccellente per preparare pasti sani e nutrienti per il tuo amico a quattro zampe. Questa tecnica preserva meglio le vitamine e i minerali essenziali rispetto ad altri metodi di cottura, contribuendo a una dieta bilanciata per il tuo cane.

Vantaggi della Cottura a Vapore

  • Conservazione dei Nutrienti: La cottura a vapore mantiene intatti vitamine e minerali, essenziali per la salute del tuo cane.
 
  • Digestibilità Migliorata: Gli alimenti cotti a vapore sono più facili da digerire, ideali per cani con sensibilità digestive.
 
  • Senza Grassi Aggiunti: Questo metodo non richiede l’uso di oli o grassi, mantenendo basso il contenuto calorico.

Errori Comuni e Svantaggi nell’Alimentazione Casalinga

Nell’elaborare l’alimentazione casalinga per cani, è cruciale evitare alimenti tossici come cioccolato e uva, e attenersi a ricette sicure per prevenire squilibri nutrizionali.

Molti proprietari, però, cadono nell’errore di usare ingredienti non sicuri o non bilanciare adeguatamente i pasti, rischiando la salute del cane.

È fondamentale utilizzare carne di qualità, integrare correttamente la dieta e evitare di affidarsi a ricette non verificate.

Inoltre, l’alimentazione casalinga richiede impegno nella preparazione e attenzione alla deperibilità, con un occhio anche al costo maggiore rispetto alle crocchette.

ti ho scritto questo paragrafo per darti consigli pratici per una dieta casalinga sicura e nutriente.

barboncino che dice di NO

Alimenti Pericolosi e Da Evitare

Nella creazione di diete casalinghe per cani, è cruciale evitare ingredienti dannosi o tossici. Tra questi, come ben sai abbiamo il cioccolato, lo xilitolo, l’avocado, uva, uvetta, cipolle, aglio e noci di macadamia. Questi alimenti possono causare gravi intossicazioni e, in alcuni casi, possono essere fatali.

Errori Comuni e Svantaggi nell’Alimentazione Casalinga per cani

  • Uso di Ingredienti Non Sicuri: Come già menzionato, alcuni alimenti possono essere tossici per i cani. Inoltre, l’uso di ricette generiche o non verificate può portare a squilibri nutrizionali.

  • Mancata Preparazione di Pasti Bilanciati: Ogni cane ha esigenze nutrizionali specifiche, e la mancanza di un’alimentazione equilibrata può portare a malattie come la malnutrizione o l’obesità. Secondo l’AKC, circa 40 nutrienti essenziali sono necessari per il corretto funzionamento dell’organismo del cane. La carenza o l’eccesso di questi nutrienti può causare seri problemi di salute.

  • Mai usare tagli di scarto: in questa dieta non puoi usare tagli di carne che ti da il macellaio come scarti di lavorazione, di solito sono sempre troppo grassi oppure tutta cartilagine. Per non creare scompensi la carne deve essere di qualità e magra.
 
  • Ricorso a Multiple Diete per Creare “Equilibrio”: Tentare di bilanciare la dieta del proprio cane combinando diverse ricette può essere controproducente, poiché molte di esse condividono gli stessi difetti nutrizionali.

  • Alimentazione Basata Solo su Carne e Verdure: Un errore comune è alimentare il cane soltanto con carne e verdure, trascurando l’importanza di integrare la dieta con carboidrati e supplementi specifici o ingredienti chiave per soddisfare i requisiti nutrizionali minimi.

  • Devi metterti ai fornelli: che tu lo faccia tutti i giorni, oppure una volta a settimana devi avere tempo per cucinare tutti i pasti del tuo barboncino. Io faccio sempre tutto la domenica, faccio le porzioni e congelo, è un gran risparmio di tempo!

  • Troppa Varietà e Complessità: i proprietari spesso danno troppo valore alla varietà e alla complessità della dieta, che non sono essenziali o benefici se la dieta è bilanciata appropriata. Più la dieta è semplice e meglio è per il cane.

  • Costo: se comparata alla dieta a base di crocchette ha un costo maggiore
 
  • Deperibilità: sono alimenti freschi, con il caldo vanno a male, esattamente come con i nostri cibi, quindi se avete in programma un viaggio portatevi una borsa frigo.

  • Uso di Fonti Non Affidabili per le Ricette: Molte ricette disponibili online o in libri possono essere inadeguate o addirittura pericolose. È consigliabile consultare fonti affidabili, veterinari e nutrizionisti.

  • Non si torna indietro: questa dieta è troppo gustosa se comparata alle crocchette, se la iniziate sappiate che il vostro cane neanche le annuserà più le crocchette

Transizione dalla Dieta a Base di Crocchette a quella Casalinga

Passare da crocchette a pasti casalinghi per il tuo cane rappresenta un’opportunità unica per migliorare la sua salute e felicità.

In questo paragrafo, esploreremo i passi cruciali per una transizione sicura e benefica.

Ti spiego le 4 fasi fondamentali da seguire per una corretta transizione. Inizia questo viaggio verso una nutrizione ottimale per il tuo cane!

Iniziamo:

crocchette e cibo casalingo

Fase 1: Preparazione e Ricerca

  • Consulta il Veterinario: Prima di iniziare qualsiasi cambiamento nella dieta, è fondamentale consultare un veterinario, meglio se specializzato in nutrizione animale. Questo è essenziale per comprendere le esigenze specifiche del tuo cane in base a età, razza, condizioni di salute e livello di attività.

  • Ricerca e Pianificazione: Studia le basi della nutrizione canina. Capisci quali nutrienti sono essenziali e in che quantità. Ricorda che i cani hanno bisogno di un equilibrio tra proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali.

Fase 2: Introduzione Graduale

  • Inizio Graduale: Inizia mescolando una piccola quantità di cibo casalingo con le crocchette abituali. Un buon punto di partenza potrebbe essere il 25% di cibo casalingo e il 75% di crocchette.

  • Monitoraggio delle Reazioni: Osserva le reazioni del cane. Se tollera bene la nuova dieta, senza problemi digestivi come diarrea o vomito, puoi aumentare gradualmente la quantità di cibo casalingo.

  • Aumento Progressivo: Incrementa la percentuale di cibo casalingo del 25% ogni settimana, riducendo di conseguenza quella delle crocchette.

Fase 3: Bilanciamento della Dieta

  • Varietà di Ingredienti: Assicurati di includere una varietà di ingredienti per coprire tutti i nutrienti necessari. Ad esempio, cambia diverse fonti di proteine (come carne, pesce e uova), verdure (come carote, zucchine e spinaci) e una piccola quantità di carboidrati complessi (come patate dolci o riso integrale) girnalmente o settimanalmente.

  • Integrazione se Necessario: In base alla consulenza del veterinario, potresti dover aggiungere integratori specifici per garantire una nutrizione completa, soprattutto per elementi come il calcio o certe vitamine.

Fase 4: Monitoraggio e Aggiustamenti

  • Controllo Periodico: Monitora il peso, l’energia e la salute generale del cane per valutare l’impatto del cambio di dieta.

  • Aggiustamenti in Base alle Reazioni: Se noti qualsiasi problema o cambiamento nella salute del cane, consulta il veterinario. Potrebbe essere necessario apportare modifiche alla dieta.

Consigli Pratici

  • Porzioni Adequate: Usa una bilancia da cucina per misurare con precisione le porzioni.
  • Cottura Sicura: Cuoci bene la carne per evitare rischi di malattie trasmesse dagli alimenti come la salmonella.
  • Cibo Fresco e di Qualità: Utilizza ingredienti freschi e di alta qualità, evitando cibi lavorati o con conservanti.
  • Varietà nel Tempo: Cambia gli ingredienti nel tempo per garantire una varietà di nutrienti.
 

Ricorda che ogni cane è unico, e ciò che funziona per uno potrebbe non essere ideale per un altro. La supervisione di un professionista è sempre consigliata durante questo processo di transizione.

Alternative alimentari: dieta BARF

La dieta BARF, acronimo di “Biologically Appropriate Raw Food” (Cibo Crudo Biologicamente Appropriato) o “Bones and Raw Food” (Ossa e Cibo Crudo), è stata ideata dal veterinario e nutrizionista Dr. Ian Billinghurst.

Il principio fondamentale di questa dieta è di nutrire i cani con cibi crudi, freschi e selvatici, simili a quelli che avrebbero mangiato in natura

Ho scritto un articolo super completo solo sulla dieta BARF, vallo a leggere ora!!

Cibo per la dieta BARF per cani

Componenti della Dieta BARF

La dieta BARF è un regime alimentare che prevede l’uso di:

  • Carne cruda e ossa.
  • Muscoli crudi, fegato e altri organi come polmoni.
  • Frutta e verdura fresche.
  • A volte, erbe, prodotti lattiero-caseari, cereali integrali.
  • Integratori minerali e vitaminici.
 

Questo tipo di dieta è priva di conservanti o ingredienti artificiali aggiunti, e si distingue per un alto contenuto proteico e grassi, con una minore percentuale di carboidrati rispetto ai cibi commerciali per cani.

Questo approccio alimentare è abbastanza difficile, bisogna essere preparati ed essere seguiti inizialmente da qualcuno esperto.

Vantaggi Nutrizionali

La dieta BARF si propone di offrire cibi più in linea con le esigenze biologiche del cane. Grazie all’uso di ingredienti crudi e naturali, questa dieta mira a una maggiore assimilazione dei nutrienti e a benefici per la salute generale dell’animale.

In conclusione, la dieta BARF rappresenta un approccio alternativo all’alimentazione casalinga dei cani, basato sull’uso di cibi crudi e naturali. È importante, tuttavia, consultare un veterinario o un esperto in nutrizione animale prima di avviare il proprio cane a questa dieta, per assicurarsi che soddisfi tutte le sue esigenze nutrizionali e di salute.