SoSi

Alimentazione del Cane con Diabete: [Cibi SI e NO]

Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2024

Alimentazione del cane con diabete, sai quali sono i cibi da dare e quelli invece da evitare? 
 
In sintesi:
 
Nella dieta per un cane diabetico, è essenziale evitare zuccheri semplici, carboidrati raffinati come pane bianco e pasta, e alimenti grassi che possono aumentare la glicemia. Alimenti come dolci, snack fritti, latte intero, miele e frutta zuccherina devono essere esclusi.
 
Quali sono i segnali di un cane diabetico e perchè un cane diventa diabetico?
 
Sai quali sono i cibi che abbassano la glicemia nel cane?
 
Vediamolo insieme:
Capitoli

Cibi da NON dare ad un Cane Diabetico

cane con il diabete ed a fianco tutti i cibi che possono aiutare a combattere il diabete come mele, zucca, spinaci, lenticchie, fagioli, avena, merluzzo, pollo e tacchino.

Quando si parla di nutrizione per cani diabetici, è fondamentale escludere alcuni alimenti che possono destabilizzare i loro livelli di glucosio nel sangue.

Ora vediamo cosa non può mangiare un cane diabetico, ecco con una lista di alimenti da evitare:

  • Dolci e snack commerciali: Contengono zuccheri che possono causare picchi di glucosio.
  • Frutta ad alto indice glicemico: Frutti come uva, banane e fichi dovrebbero essere evitati perché contengono grandi quantità di zucchero naturale.
  • Alimenti grassi: Cibi come bacon o pelle di pollo sono molto grassi e difficili da digerire, potendo peggiorare l’insulino-resistenza.
  • Snack fritti o commerciali: Questi prodotti possono contenere grassi tras e saturi che sono nocivi per il controllo del diabete.
  • Pane bianco e pasta: Alimenti con farine raffinate possono aumentare rapidamente il livello di zucchero nel sangue.
  • Alimenti a base di cereali non integrali: Cereali come il mais possono essere problematici per i cani diabetici.
  • Cibo in scatola per umani: Spesso contiene zuccheri e sale aggiunti.
  • Uova crude: Le uova possono contenere batteri e interferire con l’assorbimento della biotina.
  • Latte e derivati interi: Alti contenuti di lattosio e grassi possono essere difficili da gestire.
 

Quali alimenti fanno male per il diabete canino?

Ora sai che:

Gli alimenti particolarmente nocivi per i cani diabetici includono quelli ad alto contenuto di zuccheri semplici e carboidrati raffinati, che possono causare rapidi e significativi aumenti della glicemia. Alimenti grassi, specialmente quelli saturi e trans, sono altrettanto dannosi perché possono contribuire a un’insulino-resistenza, complicando ulteriormente la gestione della condizione diabetica del cane.

Evitare questi alimenti aiuterà a mantenere più stabili i livelli di glucosio nel sangue del tuo cane, riducendo il rischio di complicazioni legate al diabete e migliorando la sua salute generale.

Come capisco se il mio cane soffre di diabete mellito?

Il diabete mellito nei cani è una condizione seria che richiede una diagnosi tempestiva e una gestione adeguata. I segni clinici possono variare, ma ci sono alcuni sintomi comuni che possono indicare che il tuo cane potrebbe soffrire di diabete. Ecco cosa cercare:

Sintomi Comuni del Diabete Mellito nei Cani

  1. Polidipsia (aumento della sete): Noterai che il tuo cane beve molta più acqua del solito.
  2. Polifagia (aumento dell’appetito): Nonostante un aumento dell’appetito, il cane può perdere peso.
  3. Poluria (aumento della frequenza urinaria): Il cane potrebbe iniziare a urinare più frequentemente e in quantità maggiori. Potresti notare anche incidenti in casa se il cane non riesce a controllarsi.
  4. Perdita di peso: Nonostante mangi di più, il cane potrebbe dimagrire in modo evidente e progressivo.
  5. Letargia o debolezza: Il tuo cane potrebbe sembrare più stanco del normale o mostrare meno interesse per le attività quotidiane.
  6. Visione offuscata o cataratte: Il diabete può causare cambiamenti agli occhi, incluso lo sviluppo di cataratte, che possono portare a una visione offuscata o perdita della vista.
  7. Infezioni ricorrenti: I cani diabetici sono più suscettibili alle infezioni, specialmente delle vie urinarie.
 

Cosa Fare se Sospetti il Diabete

Se noti uno o più di questi sintomi nel tuo cane, è importante consultare il veterinario il prima possibile. Il veterinario può eseguire alcuni test diagnostici per confermare la presenza di diabete, tra cui:

  • Esame delle urine: Per rilevare la presenza di glucosio e chetoni nelle urine.
  • Esame del sangue: Per misurare i livelli di glucosio nel sangue e altri parametri come i livelli di insulina e il funzionamento degli organi.

Cosa fa venire il Diabete al Cane

Il diabete nei cani è una condizione complessa che può essere causata da una combinazione di fattori.

Ecco le 6 cause principali:

1. Genetica: Alcune razze di cani hanno una predisposizione genetica maggiore verso il diabete. Ad esempio, Keeshonds, Terrier, Samoiedi e alcuni Schnauzer presentano un rischio aumentato. Anche l’età avanzata può essere un fattore di rischio.

2. Obesità: L’obesità è una delle principali cause di diabete nei cani, in quanto il peso eccessivo può portare all’insulino-resistenza. Il grasso corporeo in eccesso interferisce con la capacità del corpo di utilizzare l’insulina efficacemente, simile a quanto accade nel diabete di tipo 2 negli umani.

3. Pancreatite Cronica: Il pancreas ha un ruolo chiave nella produzione di insulina. La pancreatite, che è l’infiammazione del pancreas, può danneggiarlo e compromettere la sua capacità di secernere insulina, portando al diabete.

4. Disturbi Ormonali: Condizioni che alterano l’equilibrio ormonale, come l’ipotiroidismo o la sindrome di Cushing (iperadrenocorticismo), possono influenzare la regolazione del glucosio e predisporre al diabete.

5. Farmaci: L’uso prolungato di alcuni farmaci, come i corticosteroidi, può aumentare il rischio di sviluppare diabete nei cani. Questi farmaci possono interferire con il metabolismo del glucosio e l’azione dell’insulina.

6. Età e Sesso: I cani anziani sono più a rischio di sviluppare il diabete, e le femmine non sterilizzate possono avere un rischio maggiore a causa delle fluttuazioni ormonali.

Fattori che Peggiorano il Diabete nei Cani

Il controllo del diabete nei cani può essere complicato da diversi fattori che possono aggravare la condizione.

Cosa peggiora il diabete, vediamoli insieme:

  • Dieta Inappropriata: Un’alimentazione ricca di carboidrati raffinati o grassi può causare picchi di glucosio nel sangue e aumentare l’insulino-resistenza.
  • Obesità: Come accennato, l’eccesso di peso riduce l’efficacia dell’insulina, rendendo più difficile il controllo del diabete.
  • Mancanza di Esercizio Fisico: L’attività fisica aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue. La sedentarietà può peggiorare il diabete.
  • Stress: Lo stress può influenzare i livelli ormonali, aumentando il glucosio nel sangue.
  • Non Seguire le Indicazioni del Veterinario: Non aderire al piano di trattamento prescritto, sia in termini di dosaggio dell’insulina sia di gestione della dieta, può peggiorare la condizione.
  • Altre Condizioni Mediche: Malattie concomitanti, come infezioni o patologie ormonali, possono complicare il controllo del diabete.
 

Livelli Ottimali di Glicemia nei Cani Diabetici

Il livello di glicemia ottimale in un cane diabetico può variare leggermente a seconda delle raccomandazioni specifiche del veterinario e delle condizioni individuali del cane.

Quanto deve essere la glicemia in un cane diabetico?

In generale, i livelli di glucosio nel sangue sono considerati gestibili nei cani diabetici quando si trovano nei seguenti intervalli:

  • Prima dei pasti: Il glucosio dovrebbe essere idealmente tra 100-150 mg/dL.
  • Dopo i pasti: È normale che i livelli di glucosio aumentino temporaneamente. Tuttavia, in un cane ben controllato, questi livelli non dovrebbero superare generalmente i 180-200 mg/dL.
 

È importante monitorare regolarmente i livelli di glucosio del tuo cane come parte del trattamento del diabete. Il monitoraggio può includere test a casa o controlli regolari dal veterinario, che possono anche utilizzare l’emoglobina glicata (fruttosamina) per valutare il controllo del glucosio nel lungo termine.

Quali sono i cibi che abbassano la glicemia

Vediamo ora i cibi che possono aiutare ad abbassare la glicemia nei cani diabetici.

L’enfasi è posta sulle fibre e i componenti che influenzano l’assorbimento e il metabolismo del glucosio.

Ecco alcuni alimenti che possono avere un effetto più diretto nel moderare i livelli di glucosio nel sangue:

Fibre Solubili: Le fibre solubili possono aiutare ad abbassare la glicemia rallentando il processo di digestione e l’assorbimento dei glucidi. Questo tipo di fibra si trova in:

  • Mele: contengono pectina, una fibra solubile che può aiutare a controllare i livelli di glucosio.
  • Zucca: molto ricca di fibre, particolarmente utile nella regolazione della digestione e può aiutare a stabilizzare i livelli di glucosio nel sangue.
 

Verdure a Foglia Verde: Queste verdure sono basse in calorie e carboidrati ma alte in fibre e nutrienti essenziali:

 

Queste verdure non solo hanno un basso impatto sulla glicemia, ma possono anche contribuire a un generale stato di salute migliore.

Legumi: I legumi sono un’altra fonte di fibre solubili che possono contribuire a un abbassamento più lento e controllato dei livelli di zucchero nel sangue. Tuttavia, devono essere introdotti gradualmente nella dieta a causa del loro contenuto di carboidrati.

I migliori legumi per il diabete del cane sono:

 

Avena: L’avena è un cereale che contiene beta-glucani, un tipo di fibra solubile che aiuta a ridurre l’assorbimento del glucosio e migliorare la risposta insulinica.

Miglior cibo per cani diabetici

Per i cani diabetici, è fondamentale scegliere alimenti che aiutino a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue e prevenire picchi glicemici.

Prima abbiamo visto quelli in grado di abbassare la glicemia, adesso vediamo invece i cibi da prediligere, quelli per tutti i giorni.

Ecco una guida su quali frutti, pesci e carni sono più adatti a un cane diabetico.

Frutta per Cani Diabetici

I cani diabetici possono mangiare piccole quantità di frutta come parte di una dieta bilanciata, ma è essenziale scegliere frutti con un basso indice glicemico che non causino rapidi aumenti della glicemia.

Ecco alcuni esempi:

  • Mele: Forniscono fibre e vitamina C. Abbiamo visto che le mele sono anche in grado di abbassare la glicemia. È importante rimuovere semi e torsoli e servire in piccoli pezzi.
  • Mirtilli: Sono ricchi di antiossidanti e hanno un basso indice glicemico.
  • Anguria: Deve essere priva di semi e buccia, e data in piccole quantità a causa del suo contenuto di zuccheri più alto.
  • Fragole: Le fragole offrono vitamina C e fibre, ma devono essere date in quantità moderate.
 

Pesce per Cani Diabetici

Il pesce è una fonte eccellente di proteine magre e può essere un’ottima scelta per i cani diabetici, grazie al suo basso contenuto di grassi saturi e alta presenza di acidi grassi omega-3, che possono aiutare a regolare i livelli di zucchero nel sangue.

Ecco alcune opzioni sicure:

  • Salmone: Ricco di omega-3, il salmone è benefico per la salute generale e può aiutare a gestire l’infiammazione.
  • Merluzzo: Il merluzzo è un pesce magro che può essere facilmente digerito e non alza i livelli di glucosio nel sangue.
  • Nasello: Il nasello è un’altra buona fonte di acidi grassi omega-3, utile per il controllo della glicemia. Assicurati che il pesce sia ben cotto e privo di lische prima di darlo al tuo cane.
 

Carne per Cani Diabetici

La carne è un componente cruciale della dieta del cane diabetico, purché si scelgano tagli magri per evitare l’apporto eccessivo di grassi, che possono complicare la gestione del diabete.

Ecco alcune opzioni sicure:

  • Pollo o tacchino: Queste carni bianche sono magre e devono essere servite senza pelle e ossa.
  • Manzo magro: Una buona fonte di proteine, il manzo dovrebbe essere scelto nelle varianti più magre e cotto senza aggiunta di grassi.
  • Agnello: Anche l’agnello può essere una scelta adatta se magro e cucinato senza grassi aggiuntivi.

 

Cibo secco per cane diabetico

Il cibo secco può essere una scelta pratica ideale per i proprietari di cani diabetici che vogliono stare sul sicuro.

Il cibo secco o crocchette, quelle specifiche per cani diabetici sono state formulate apposta e quindi già pronte per i nostri cani.

Ecco cosa cercare:

  • Basso Contenuto Glicemico: Scegli cibi secchi che hanno un basso indice glicemico per minimizzare gli impatti sui livelli di zucchero nel sangue.
  • Ricco di Fibre: Le diete ad alto contenuto di fibre possono aiutare a rallentare l’assorbimento di glucosio, contribuendo a controllare i livelli di zucchero nel sangue.
  • Proteine di Alta Qualità: Le proteine aiutano a mantenere la massa muscolare e possono avere un impatto minore sui livelli di zucchero rispetto ai carboidrati.
  • Pochi Grassi: Riduci i cibi ad alto contenuto di grassi, che possono complicare il controllo del diabete. Quindi attenzione all’etichetta!
 

Cibo Umido per Cani Diabetici

Il cibo umido può essere un grande alleato per i cani più schizzinosi. Se scegli di dare solo crocchette a  basso indice glicemico, il vostro amico si stuferà presto.

Ne basterà una punta, solo per dare odore alle crocchette ed il gioco è fatto!

Ecco le caratteristiche da cercare:

  • Equilibrato: Come per il cibo secco, il contenuto nutrizionale dovrebbe supportare una gestione efficace del diabete con bassi livelli di carboidrati semplici.
  • Umidità Elevata: Il cibo umido ha un alto contenuto di acqua, che può aiutare a mantenere idratato il cane, particolarmente utile in cani diabetici che possono essere più soggetti a disidratazione.
  • Controllo delle Porzioni: È più facile controllare le porzioni con il cibo umido, essenziale per mantenere un peso corporeo sano nel cane diabetico.

Alimentazione del cane diabetico

L’alimentazione di un cane diabetico richiede attenzioni particolari per assicurare che il regime alimentare supporti il controllo della malattia e il benessere generale dell’animale.

Parliamo ora degli orari, frequenza dei pasti, problemi di appetito e alimentazione casalinga per un cane diabetico.

Qual è l’orario migliore per dare da mangiare ad un cane diabetico?

Il momento migliore per alimentare un cane diabetico è strettamente legato al suo programma di somministrazione dell’insulina, che sarà stabilito dal veterinario.

Generalmente, i cani diabetici dovrebbero essere alimentati subito prima della loro iniezione di insulina per aiutare a prevenire i picchi di glucosio.

È importante mantenere una routine quotidiana con orari di pasto costanti per aiutare a regolare il metabolismo del cane.

Frequenza dei Pasti

La frequenza ideale dei pasti può variare a seconda delle esigenze specifiche del cane e dei consigli del veterinario, ma comunemente i cani diabetici prediligono 2-3 piccoli pasti al giorno. Questo aiuta a evitare grandi fluttuazioni dei livelli di glucosio nel sangue e supporta una migliore regolazione del diabete.

Cane Diabetico che Non Mangia

Se un cane diabetico rifiuta di mangiare, è una situazione che richiede attenzione immediata, poiché può complicare la gestione del diabete e l’efficacia dell’insulina somministrata. Le cause possono essere molteplici, da problemi di salute non correlati al diabete, come malattie dentali o gastrointestinale, a una reazione agli alimenti stessi. È fondamentale contattare il veterinario se il cane salta i pasti per valutare la situazione e adeguare il trattamento se necessario.

Alimentazione Casalinga per Cani Diabetici

L’alimentazione casalinga per un cane diabetico può essere una valida opzione, ma deve essere attentamente bilanciata e formulata sotto la guida di un veterinario o di un nutrizionista veterinario. Gli alimenti devono essere bassi in grassi e zuccheri semplici, ricchi di fibre e adeguatamente bilanciati con proteine di alta qualità.

Ecco alcuni punti da considerare:

  • Proteine magre: Pollo, tacchino, manzo magro e pesce sono ottime scelte.
  • Carboidrati complessi: Includere fonti di carboidrati a basso indice glicemico come la zucca e alcune verdure.
  • Fibre: Ingredienti come i fagioli verdi e le carote possono aggiungere fibre necessarie, che aiutano a moderare l’assorbimento di glucosio.
  • Grassi salutari: Piccole quantità di oli come quello di oliva o di cocco possono essere inclusi, ma con moderazione.
Articoli Correlati
Alimentazione e Tumore nei Cani: (Cibi Utili e Dannosi)
Pancreatite nel Cane e Alimentazione [Evita gli Errori]
Cane Epilettico e Alimentazione: [Cibi Sicuri e Cibi Nocivi]
Alimentazione e Comportamento del Cane: [Basta Stress]
Alimentazione Cucciolo di Cane: [Guida Definitiva 2024]
Insufficienza Renale nel Cane: [Cibi SI e NO]
Alimentazione del Cane con Diabete: [Cibi SI e NO]
Omega-3 e Omega-6 per il Cane: [I Cibi più Ricchi]
Carenza di Sali Minerali nel Cane: [Come Capirlo e Cosa Fare]
Vitamine Essenziali per i Cani: [Quali sono e Dove trovarle]
Fermenti Lattici al Cane: [Quando e Perchè]
Probiotici al Cane: (A Cosa Servono)
Diete per Cani (9 Piani Alimentari)
Cane Vegetariano: una Tendenza in Crescita, ma è Sicura?
Sensibilità Alimentare nei Barboncini: Allergia o Intolleranza?
Cibo Secco VS Cibo Crudo per Cani (Pro e Contro)
Alimentazione Casalinga per Cani: 7 Capitoli per iniziare
Dieta BARF per Cani: Guida Completa 2023
Diete Specifiche per Barboncino Toy con Problemi di Salute
Dieta per il Barboncino toy Anziano (Segreti Anti Invecchiamento)
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *