SoSi

Quali LEGUMI può Mangiare il Cane?

Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2024

Quali legumi può mangiare il cane? come possiamo prepararli e a cosa bisogna stare attenti?

In sintesi:

Il cane può mangiare legumi, in particolare, piselli, fagioli, lenticchie e ceci, questi cibi se ben cotti e dosati correttamente fanno bene. Con soia, fave e lupini invece bisogna stare più attenti. I legumi possono essere allergeni comuni e causare gonfiore e meteorismo nel cane, attenzione!

Legumi, cereali e verdure sono le 3 fonti di carboidrati principali per il cane, questo macronutriente è fondamentale e potenzialmente pericoloso, bisogna sapere da che fonti prenderlo e dosarlo correttamente.

La Guida ai Carboidrati per i Cani viene in tuo aiuto, sarai un enciclopedia vivente vedrai!

Sai come preparare i legumi e quali evitare? Sai quanti legumi può mangiare il tuo cucciolo?

Scopriamolo insieme:

Capitoli

I Legumi fanno Bene al Cane?

Il cane può mangiare legumi come piselli, ceci, fave, soia, lenticchie, lupini e fagioli.

I legumi fanno bene, ma quali legumi può mangiare il cane?

Parliamo di fagioli, lenticchie, ceci, lupini, piselli, fave e soia. Questi alimenti sono spesso considerati un’aggiunta ricca e nutritiva alla dieta umana, ma possono avere un ruolo anche nell’alimentazione dei cani.

Questi alimenti sono ricchi di proteine, fibre e vari nutrienti essenziali, vediamoli meglio:

Benefici e Valori Nutrizionali dei Legumi per i Cani

Ecco una panoramica dettagliata dei benefici e dei valori nutrizionali dei legumi per i cani.

  • Proteine di Alta Qualità: I legumi sono una fonte eccellente di proteine vegetali, che sono cruciali per la costruzione e il mantenimento dei tessuti muscolari nei cani.
  • Fibre Alimentari: Contribuiscono a una digestione regolare, promuovendo la salute intestinale e prevenendo problemi come la stitichezza e la diarrea.
  • Basso Contenuto di Grassi: I legumi hanno un basso contenuto di grassi, il che li rende una scelta eccellente per mantenere il peso ideale del cane, specialmente per quelli in sovrappeso.
  • Ricchi di Vitamine e Minerali: Contengono vitamine del gruppo B, ferro, magnesio, potassio e zinco, tutti importanti per la salute generale del cane.
  • Calorie: I legumi sono moderatamente calorici, il che li rende un’ottima fonte di energia.
 

Valori Nutrizionali dei Legumi

I legumi rappresentano una fonte nutrizionale alternativa e versatile nell’alimentazione dei cani, offrendo non solo proteine di origine vegetale ma anche una serie di vitamine, minerali e fibre essenziali.

Ecco una panoramica dei valori nutrizionali medi per 100 grammi di legumi più comunemente consumati dai cani:

  • Calorie: 120-140 kcal
  • Proteine: 8-10 g
  • Grassi: 0.5-1 g
  • Carboidrati: 20-25 g
    • Fibre: 6-8 g
  • Zuccheri: 2-4 g
  • Calcio: 20-50 mg
  • Ferro: 2-3 mg
  • Potassio: 200-400 mg
  • Magnesio: 30-50 mg
  • Vitamine: Variano, ma alcuni legumi sono buone fonti di vitamine del gruppo B.
 

Questi valori indicano che i legumi sono una fonte ricca di proteine e fibre, con un basso contenuto di grassi. Sono anche una buona fonte di minerali essenziali come ferro, calcio e potassio, oltre a fornire carboidrati complessi che contribuiscono a una sensazione di sazietà e forniscono energia duratura.

I Cani possono Mangiare i Legumi, Quali?

I cani possono mangiare legumi, ma è importante selezionarli accuratamente e prepararli nel modo giusto per garantire che siano sicuri e salutari per loro.

Ecco una lista di legumi che i cani possono generalmente consumare, per ogni legume c’è una tabella nutrizionale cosi che tu possa vedere nel concreto di cosa stiamo parlando:

Piselli – Basso Contenuto Calorico e di Carboidrati

Con solo 81 kcal per 100 grammi e un basso contenuto di carboidrati, i Piselli sono un’ottima scelta per i cani in sovrappeso o per quelli che necessitano di una dieta a basso contenuto calorico. Il loro apporto di fibre aiuta anche a mantenere la sazietà, riducendo il rischio di mangiare eccessivamente.

NutrienteValore
Calorie (kcal)81
Proteine (g)5.4
Carboidrati (g)14
Fibre (g)5.7
Grassi (g)0.4
Ferro (mg)1.5
Calcio (mg)25

Fagioli – Equilibrio di Fibre e Proteine

I Fagioli offrono un buon equilibrio di proteine e fibre, rendendoli una scelta nutriente per la maggior parte dei cani. Tuttavia, il loro alto contenuto di ferro (8.7 mg per 100 grammi) li rende particolarmente benefici per cani con esigenze di ferro aumentate, come durante la convalescenza.

NutrienteValore
Calorie (kcal)339
Proteine (g)21
Carboidrati (g)63
Fibre (g)16
Grassi (g)0.9
Ferro (mg)8.7
Calcio (mg)123

Lenticchie – Massimo Apporto di Fibre

Con 31 grammi di fibre per 100 grammi, le Lenticchie sono ideali per promuovere la salute intestinale e la regolarità. Sono particolarmente indicate per cani con tendenza a problemi digestivi come la stitichezza.

NutrienteValore
Calorie (kcal)352
Proteine (g)25
Carboidrati (g)60
Fibre (g)31
Grassi (g)1.1
Ferro (mg)6.6
Calcio (mg)56

Ceci – Contenuto Calorico Basso

I Ceci possono aiutare a supportare la salute digestiva e offrono una buona fonte di proteine vegetali, utili per i cani con sensibilità alle proteine animali. A livello di calorie sono molto bassi, li superano solo i pisellli, quindi approvati per cani in sovrappeso o quando non si vogliono dare troppe calrie ma portare a sazietà il cane.

NutrienteValore per 100g
Calorie164 kcal
Proteine8.9 g
Carboidrati27.4 g
Fibre7.6 g
Grassi totali2.6 g
Ferro2.9 mg
Calcio49 mg

Legumi Pericolosi per il Cane

Quando si tratta di includere legumi nella dieta di un cane, è fondamentale sapere quali possono essere potenzialmente pericolosi o indigesti. Ecco alcuni legumi che è meglio evitare o di cui essere particolarmente cauti nell’alimentazione dei cani:

Lupini al Cane

I lupini, con il loro alto contenuto di proteine (36 grammi per 100 grammi) e calcio (176 mg per 100 grammi), sono particolarmente adatti per cani giovani in crescita o per quelli che richiedono un supporto extra per la salute delle ossa.

C’è un però, i lupini richiedono una preparazione particolare per rimuovere l’amarezza, che è tossica. Se non preparati correttamente, possono essere molto pericolosi per i cani.

Fave al Cane

Le Fave offrono un buon equilibrio di proteine e fibre, il che può aiutare nella gestione del peso e nel supporto della funzionalità intestinale. La loro ricchezza in fibre le rende utili per cani che necessitano di una digestione più lenta per mantenere stabili i livelli di glucosio nel sangue.

Tuttavia:

Le fave possono contenere sostanze che causano una reazione negativa in alcuni cani, specialmente quelli con deficit di G6PD (glucosio-6-fosfato deidrogenasi), un enzima importante per la funzione dei globuli rossi.

L’ingestione di fave può portare a una condizione chiamata favismo, che può causare sintomi gravi come letargia e difficoltà respiratorie.

Soia al Cane

Essendo uno dei legumi più ricchi di proteine e grassi, la Soia può essere particolarmente utile per cani attivi o quelli che richiedono un incremento proteico nella loro dieta.

Tuttavia, il suo elevato contenuto calorico (446 kcal per 100 grammi) e di grassi richiede una gestione attenta delle porzioni per evitare un aumento di peso indesiderato.

Nonostante non sia tossica, la soia può causare problemi di salute in alcuni cani, inclusi problemi gastrointestinali e reazioni allergiche.

Quanti Legumi può Mangiare un Cane?

Quando si tratta di integrare legumi nella dieta del cane, la quantità dovrebbe essere adeguata al peso e alla taglia dell’animale.

È importante mantenerli come un supplemento moderato piuttosto che una componente principale del loro pasto. Qui di seguito ti fornisco una guida su quanti legumi un cane può consumare, basandoci sulla loro taglia e peso, con esempi di razze tipiche per ogni categoria.

Cani di Piccola Taglia (1-10 kg)

  • Quantità: 15-30 grammi di legumi cotti al giorno.
  • Esempi di Razze: Chihuahua, Pomerania, Maltese, Barboncino toy e nano.
 

Cani di Taglia Media (10-20 kg)

  • Quantità: 30-45 grammi di legumi cotti al giorno.
  • Esempi di Razze: Beagle, Cocker Spaniel, Bulldog Francese, Lagotto.
 

Cani di Grande Taglia (20-40 kg)

  • Quantità: 45-100 grammi di legumi cotti al giorno.
  • Esempi di Razze: Labrador Retriever, Golden Retriever, Boxer.
 

Cani di Taglia Molto Grande (oltre 40 kg)

  • Quantità: 100-175 grammi di legumi cotti al giorno.
  • Esempi di Razze: Alano, Mastino Napoletano, San Bernardo.

Come preparare i Legumi per il Cane

Preparare i legumi per il tuo cane in modo sicuro e salutare richiede alcuni passaggi specifici per garantire che siano digeribili e privi di sostanze potenzialmente dannose.

Ecco una guida dettagliata su come cucinare i legumi per il tuo amico a quattro zampe:

Scegliere i Legumi Giusti: Opta per legumi semplici senza condimenti aggiunti o conservanti. Fagioli neri, rossi, borlotti, lenticchie, ceci e piselli sono generalmente sicuri se preparati correttamente.

Ammollo: Metti i legumi in ammollo in acqua fredda per almeno 8-12 ore prima della cottura. Questo processo aiuta a ridurre i fitati e le lectine, che possono essere difficili da digerire e potenzialmente dannosi. Cambia l’acqua un paio di volte durante l’ammollo.

Sciacquare: Dopo l’ammollo, sciacqua i legumi sotto acqua corrente per rimuovere eventuali impurità e ridurre ulteriormente i fitati e le lectine.

Cottura: Cuoci i legumi in acqua fresca fino a quando non sono morbidi. Assicurati che siano completamente cotti per migliorare la loro digeribilità e neutralizzare eventuali sostanze nocive rimanenti. Evita di usare sale, cipolla, aglio o qualsiasi altro condimento che può essere tossico per i cani.

Porzionamento: Una volta cotti, i legumi possono essere schiacciati o frullati per facilitare ulteriormente la digestione, specialmente per i cani più anziani o con problemi dentali. Puoi anche mescolarli con altre parti del pasto del tuo cane, come carne cotta e verdure sicure, per creare un pasto bilanciato.

Introduzione Graduale: Se è la prima volta che introduci i legumi nella dieta del tuo cane, inizia con piccole quantità per monitorare come reagisce il suo sistema digestivo. Aumenta gradualmente la quantità se non ci sono segni di disagio.

Conservazione: I legumi cotti possono essere conservati in frigorifero per circa 3-4 giorni. Puoi anche congelarli in porzioni appropriate che puoi scongelare e usare quando necessario.

Alternative ai Legumi per i Cani

Se stai cercando alternative ai legumi che mantengano un profilo simile in termini di contenuto di carboidrati e fibre, potresti considerare alcune verdure e cereali che offrono benefici nutrizionali simili.

Questi alimenti possono essere una buona scelta per variare la dieta del tuo cane senza allontanarsi troppo dalle caratteristiche dei legumi.

Verdure simili ai legumi

Zucca: La Zucca è ricca di fibre, la zucca è ottima per la salute digestiva del cane. Può essere cucinata e schiacciata o data in purea.

Cavolfiore: Anche se tecnicamente un ortaggio a fiore, il Cavolfiore è basso in calorie e ricco di fibre, vitamine e minerali. Può essere cotto al vapore e schiacciato per essere facilmente digeribile.

Broccoli: I Broccoli sono un’altra verdura ricca di fibre e nutrienti, come la vitamina C e il potassio. Dovrebbero essere cotti per essere più digeribili e serviti in piccole quantità per evitare problemi gastrointestinali.

Patate Dolci: Simili ai legumi per il loro alto contenuto di carboidrati complessi e fibre, le Patate Dolci sono anche una fonte di beta-carotene. Devono essere cotte per essere digeribili.

Cereali simili ai legumi

Quinoa: Non è tecnicamente un cereale, ma un pseudo-cereale ricco di proteine complete (contiene tutti gli aminoacidi essenziali), simile ai legumi. La Quinoa deve essere ben cotta e risciacquata per rimuovere la saponina, un composto naturale che può essere amaro e irritante.

Grano Saraceno: Anche il Grano Saraceno è un pseudo-cereale e non contiene glutine, rendendolo una buona alternativa per cani con sensibilità ai cereali comuni. È ricco di fibre e proteine.

Orzo: L’Orzo è un cereale che può essere un’alternativa ai legumi per il suo contenuto di fibre e carboidrati. Deve essere ben cotto per essere facilmente digeribile dai cani.

Avena: L’Avena è ricca di fibre solubili, che possono aiutare a regolare la digestione del cane, simile a quanto offerto dai legumi. L’avena cotta è un’ottima aggiunta a una dieta bilanciata.

Articoli Correlati
Quali LEGUMI può Mangiare il Cane?
Soia al Cane: [Attenzione]
I Cani possono Mangiare i Fagioli [Borlotti, Cannellini, Neri e Rossi]
I Cani possono Mangiare le LENTICCHIE?
I Cani possono Mangiare i CECI [Perchè?]
Quinoa al Cane: [Fa Male]?
Mais al Cane: [Pop Corn, Polenta, Gallette e Corn Flakes]
Sorgo al Cane: [Come Darlo]
Grano Saraceno al Cane: [Cosa devi Sapere]
Farro al Cane: Si o No?
Orzo al Cane: [Può Mangiarlo?]
Semolino al Cane (ATTENZIONE)
Miglio al Cane: [NO al Glutine]
I Cani Possono mangiare L’AVENA?
Riso al Cane: [Come e Quanto?]
Carboidrati nella Dieta del Cane: [Cosa Devi Sapere]
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *