SoSi

I Cani possono Mangiare le Fragole [Cosa Sapere]

Ultimo aggiornamento: 29 Febbraio 2024

I cani possono mangiare le fragole, attenzione agli zuccheri, questo frutto va dato con moderazione. Tuttavia, le fragole sono ricche di vitamina C, fibre e sali minerali. Fondamentale è lavarle prima di darle al cane per eliminare pesticidi dannosi.

Le fragole fanno parte di un gruppo di 25 Frutti esotici e nostrani super benefici per i cani. Alcuni strani e alcuni molto comuni, ti consiglio di darci un’occhiata.

Sai quali sono i problemi che possono causare le fragole e perchè bisogna evitare i cibi che derivano da questo frutto?

Iniziamo:

Capitoli

Benefici e Valori nutrizionali delle fragole per i cani

fragole al cane. il cane può mangiare le fragole, fanno bene le fragole al cane

Le fragole rappresentano uno snack delizioso e nutriente non solo per gli umani ma anche per i nostri amici a quattro zampe.

Questo frutto, noto per il suo basso contenuto calorico e l’abbondanza di acqua (circa il 90% del suo peso), si rivela un’ottima opzione soprattutto durante le giornate più calde.

Le fragole apportano numerosi benefici alla salute dei cani, grazie a:

  • Antiossidanti: Aiutano a combattere l’invecchiamento cellulare e promuovono la salute del cuore.
  • Vitamina C: Supporta il sistema immunitario e favorisce una pelle sana.
  • Fibre: Contribuiscono alla regolarità del sistema digestivo.
  • Poche calorie: Snack a basso contenuto calorico, ideale per mantenere il peso ideale.
  • Tanta acqua: Alto contenuto d’acqua, utile per idratare il cane.
 

Inoltre, le fragole possono persino aiutare a sbiancare i denti del cane.

Tuttavia, come per qualsiasi altro alimento introdotto nella dieta del tuo cane, è essenziale procedere con moderazione.

Le fragole contengono zucchero e dovrebbero pertanto essere date come un piccolo premio, non superando il 10-15% dell’apporto calorico totale giornaliero del cane.

Valori Nutrizionali delle Fragole per 100g

  • Calorie: 32 kcal
  • Acqua: 90%
  • Proteine: 0,7 g
  • Grassi: 0,3 g
  • Carboidrati: 7,7 g (di cui zuccheri naturali)
  • Fibre: 2,0 g
  • Vitamina C: 58,8 mg
  • Potassio: 153 mg

Come dare le fregole al cane

I cani possono mangiare le fragole, per offrire questo frutto rosso in modo sicuro e benefico, segui questi semplici passaggi sul come dare le fragole al cane:

  1. Scegli Fragole Fresche e di Qualità: Opta per fragole biologiche, se possibile, per evitare residui di pesticidi. Le fragole dovrebbero essere mature, ma non troppo morbide o ammaccate.

  2. Lavaggio Accurato: È fondamentale lavare bene le fragole sotto acqua corrente fredda per eliminare sporco e residui chimici. Puoi anche immergerle brevemente in una soluzione di acqua e aceto per una pulizia più approfondita, poi sciacquarle nuovamente con acqua.

  3. Rimuovi le Foglie e il Gambo: Le foglie e il gambo delle fragole non sono tossici, ma sono amari e potrebbero non piacere al tuo cane. 

  4. Taglia in Pezzi Appropriati: A seconda delle dimensioni del tuo cane, taglia le fragole in pezzi più piccoli o più grandi per prevenire il rischio di soffocamento. Per i cani di piccola taglia, è meglio tagliarle in pezzetti piccoli.

  5. Somministrazione Moderata: Introduci le fragole nella dieta del tuo cane gradualmente e in piccole quantità. Un buon punto di partenza potrebbe essere una o due fragole tagliate, a seconda delle dimensioni del cane, non più di una o due volte a settimana.

  6. Osserva le Reazioni: Dopo aver dato le fragole al tuo cane per la prima volta, osserva attentamente per eventuali segni di disagio o reazioni allergiche. Se noti sintomi di malessere come vomito, diarrea o letargia, smetti di dargli le fragole e consulta il veterinario.

Ti racconto una storia a proposito delle reazioni.

Un giorno, dopo essere tornata dal supermercato, ho cercato invano le fragole che pensavo di aver comprato. Mentre riflettevo sulla possibilità di averle dimenticate alla cassa, ho trovato la mia Zoe, con il muso tutto rosso e il cestino delle fragole vuoto ai suoi piedi.

Era evidente: le aveva trovate e mangiate tutte!

Preoccupata per i possibili effetti che potevano avere i pesticidi sulle fragole non lavate, ho immediatamente chiamato il veterinario per chiedere consiglio.

Lo sapevi che le fragole sono uno dei frutti che riceve più pesticidi prima di essere messo in commercio!

Attenzione sempre a lavarle bene.

Tornando a noi, il veterinario mi rassicurò, i cani possono mangiare le fragole, e mi raccomandò di tenere d’occhio la cucciola per le prossime 24 ore, osservando attentamente eventuali segni di malessere o reazioni allergiche.

Fortunatamente, non ha mostrato alcun segno di disagio, a parte una vivacità insolita, ma penso solo mi volesse prendere in giro…

Il giorno dopo, era chiaro che il nostro piccolo incidente non aveva avuto effetti negativi su di lei. 

Attenzione però, tutti i cani sono diversi, alcuni sono più sensibili di altri.

Lezione, dopo aver fatto spesa non lasciate mai le borse a terra!

Le fragole fanno male al cane? Quando?

Le fragole generalmente non fanno male ai cani se date correttamente e con moderazione.

Tuttavia, ci sono alcune circostanze in cui le fragole potrebbero non essere adatte o potrebbero causare problemi a un cane.

Quando le fragole fanno male al cane:

  1. Allergie: Anche se rare, alcuni cani potrebbero sviluppare allergie alle fragole. I sintomi di un’allergia possono includere prurito, gonfiore, difficoltà digestive o respiratorie. Se noti questi sintomi dopo aver dato fragole al tuo cane, è importante contattare il veterinario.

  2. Quantità Eccessive: L’eccesso di fragole può portare a problemi digestivi come diarrea o vomito a causa dell’alto contenuto di zuccheri e fibre. È importante rispettare la regola che i trattamenti (compresa la frutta) non dovrebbero costituire più del 10% dell’apporto calorico giornaliero del cane.

  3. Fragole Non Lavate: Come accennato nei paragrafi precedenti, le fragole non lavate possono essere ricoperte di pesticidi o altri residui chimici che possono essere nocivi per i cani. Assicurati sempre di lavare le fragole prima di offrirle al tuo cane.

  4. Prodotti a Base di Fragole: Prodotti come marmellate, gelati o dolci che contengono fragole ma anche zuccheri aggiunti, xilitolo (un dolcificante molto tossico per i cani), o altri ingredienti non adatti ai cani dovrebbero essere evitati.

Posso dare fragole in scatola o sciroppate

Non è consigliabile dare ai cani fragole in scatola o sciroppate. Questi prodotti possono contenere zuccheri aggiunti, conservanti e altri additivi che non sono adatti all’alimentazione del cane. Gli zuccheri eccessivi possono portare a problemi di salute come obesità e diabete, e alcuni additivi possono essere dannosi o tossici per i cani. Inoltre, i prodotti dolcificati come lo sciroppo possono contenere xilitolo, un dolcificante artificiale estremamente tossico per i cani.

Se desideri arricchire la dieta del tuo cane con delle fragole, è meglio optare per fragole fresche e mature, lavate accuratamente sotto l’acqua corrente. Questo permette di evitare il rischio associato agli zuccheri aggiunti e agli additivi chimici presenti nelle versioni conservate o preparate per il consumo umano.

Quante fragole può mangiare un cane

La quantità di fragole che un cane può mangiare dipende da vari fattori come la taglia del cane, il suo peso, la salute generale e la dieta quotidiana.

I cani possono mangiare le fragole, vediamo però quante:

  • Per i cani di piccola taglia, mezza fragola o una fragola intera può essere un’adeguata porzione occasionale.
  • Per i cani di taglia media, una o due fragole possono essere appropriate.
  • Per i cani di grande taglia, si possono offrire fino a tre o quattro fragole come trattamento speciale.
 

Meglio non dare fragole ai cani tutti i giorni, dalle una o due volte a settimana e solo quando sono di stagione!

Fragole fuori stagione, ecco le alternative

Quando le fragole non sono disponibili perché fuori stagione, ci sono diverse alternative salutari che puoi offrire al tuo cane. Queste alternative possono fornire benefici nutrizionali simili senza rischiare la salute del tuo amico a quattro zampe.

Ecco alcune opzioni:

  1. Mele: Le mele (senza semi e torsolo) sono una buona fonte di vitamine A e C, oltre a fibre. Aiutano a pulire i residui di cibo dai denti del cane, contribuendo a rinfrescare l’alito.

  2. Banane: Le banane sono ricche di potassio, vitamine, biotina, fibre e rame. Sono anche a basso contenuto di colesterolo e sodio, ma ricche di zuccheri, quindi dovrebbero essere somministrate con moderazione.

  3. Angurie: L’anguria (senza semi e buccia) è ricca di vitamine A, B6 e C, oltre ad essere molto idratante poiché composta prevalentemente d’acqua. È importante rimuovere tutti i semi per evitare il rischio di soffocamento o problemi intestinali.

  4. Mirtilli: I mirtilli sono ricchi di antiossidanti, che aiutano a combattere le malattie e promuovono la salute del cuore. Sono anche una buona fonte di fibre e vitamina C.

  5. Pesche: Le pesche possono essere un buon snack per i cani se privati del nocciolo, che può essere un pericolo di soffocamento e contiene tracce di cianuro, simile ai semi di ciliegia. La polpa di pesca è ricca di vitamina A e fibre, che possono essere benefiche per la salute del tuo cane. Assicurati di lavarle bene per rimuovere eventuali residui di pesticidi prima di dargliene.

  6. Lamponi: I lamponi sono bassi in zuccheri e calorie, ma ricchi di fibre, vitamine e minerali. Sono anche una buona fonte di antiossidanti, che possono aiutare a combattere l’invecchiamento e migliorare la salute generale. I lamponi contengono una piccola quantità di xilitolo, quindi dovrebbero essere somministrati al tuo cane con moderazione. In estate, alcuni lamponi possono essere un piacevole trattamento rinfrescante.

Articoli Correlati
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *