SoSi

More al Cane (Fanno Bene?)

Ultimo aggiornamento: 29 Febbraio 2024

More al cane, fanno bene?

I cani possono mangiare le more, questo frutto è una fonte naturale di antociani che combattono i radicali liberi, fibre che regolano il sistema gastrointestinale, e vitamine A, B, C, E, K che rafforzano il sistema immunitario. Le more possono causare problemi digestivi come vomito o diarrea.

Oltre alle more c’è un gruppo di Frutti che fanno Bene ai Cani, se anche a te piace variare la dieta del tuo amico, è meglio sapere quali frutti può mangiare.

Sai quali problemi possono causare le more? Vediamolo insieme nell’articolo!

Capitoli

Le more sono sicure per i cani?

More ai cani, fanno bene. I cani possono mangiare le more

Le more sono sicure per i cani e possono offrire numerosi benefici grazie al loro ricco contenuto nutrizionale.

Per 100 g di more, troviamo principalmente acqua, carboidrati, proteine, grassi e un valore energetico di 43 kcal.

Queste bacche contengono antociani, che hanno effetti antinfiammatori e antivirali, oltre a promuovere la salute del cuore e migliorare le funzioni cerebrali.

Il basso contenuto di zucchero delle more le rende un’opzione eccellente per premiare i cani senza esporli a eccessivi apporti calorici.

Le fibre presenti nelle more aiutano a regolare il sistema gastrointestinale, contribuendo alla gestione del peso del cane grazie alla sensazione di sazietà che promuovono.

Inoltre, le more sono ricche di vitamine che supportano il sistema immunitario, la sintesi ormonale, l’attivazione degli enzimi, la metabolizzazione del cibo, la crescita, la riduzione dell’infiammazione e l’aumento dei livelli di energia.

Benefici e Valori nutrizionali delle More per i Cani

I benefici delle more per i cani derivano in particolare dai loro componenti bioattivi, che sono:

  • Antociani: Questi pigmenti naturali conferiscono alle more il loro caratteristico colore scuro e hanno potenti proprietà antiossidanti. Combattono i radicali liberi, riducendo il rischio di malattie croniche, hanno effetti antinfiammatori e antivirali, migliorano le funzioni cerebrali e possono ridurre il rischio di malattie cardiache e cancro.
  • Fibre: Le more contengono fibre che possono aiutare a regolare il sistema gastrointestinale del cane, prevenendo problemi come stitichezza o diarrea. Le fibre promuovono anche la sazietà, aiutando nella gestione del peso.
  • Vitamine: Ricche di vitamine A, B, C, E, K, le more supportano una vasta gamma di funzioni corporee vitali. Queste includono il rafforzamento del sistema immunitario, la sintesi ormonale, l’attivazione degli enzimi, la promozione della crescita, la riduzione dell’infiammazione, e l’aumento dei livelli di energia.
  • Omega-3: Questi acidi grassi essenziali contribuiscono a un pelo lucido, una pelle sana e denti forti, oltre a supportare la salute cardiovascolare e cerebrale.
 

Per 100 grammi di more, i valori nutrizionali sono i seguenti:

  • Acqua: 88,15 g, che contribuisce all’idratazione.
  • Carboidrati: 9,6-10,2 g, forniscono energia immediata.
  • Grassi: 0,5 g, importanti per l’energia e la salute cellulare.
  • Valore energetico: 43 kcal, rendendole uno snack a basso contenuto calorico

Come dare le More al Cane

Per dare le more al tuo cane in modo sicuro e benefico, è importante seguire alcune linee guida per garantire che questa esperienza sia piacevole e salutare per il tuo amico a quattro zampe.

Ecco alcuni consigli pratici:

  1. Inizia con Piccole Quantità: Introduci le more nella dieta del tuo cane gradualmente per vedere come reagisce. Anche se le more sono generalmente sicure, ogni cane è un individuo e potrebbe reagire diversamente a un nuovo alimento.

  2. Porzioni Adeguate: La quantità di more da offrire dipende dalla taglia del cane. Per i cani di taglia piccola, 2-3 more possono essere sufficienti, mentre i cani di taglia grande possono mangiarne fino a 6-7. Ricorda che le more (come qualsiasi altro spuntino) dovrebbero costituire solo una piccola parte dell’apporto calorico giornaliero del tuo cane, idealmente meno del 10%​​.

  3. Lavare Bene: Assicurati di lavare le more prima di offrirle al tuo cane per rimuovere eventuali residui di pesticidi o sostanze chimiche dannose. Questo passaggio è fondamentale per garantire la sicurezza del tuo cane.

  4. Evita More Non Mature o Ammuffite: Scegli solo more fresche e mature. Evita di dare al tuo cane more che sembrano marce o ammuffite, poiché possono contenere sostanze nocive.

  5. Offrile Come Sono: È meglio offrire le more al naturale, senza aggiungere zuccheri o altri ingredienti. Evita marmellate o prodotti a base di more che contengono zucchero aggiunto, dolcificanti artificiali (come lo xilitolo, che è tossico per i cani), o altri ingredienti potenzialmente nocivi.

  6. Monitora le Reazioni: Dopo aver offerto le more al tuo cane, osservalo per eventuali segni di disagio o reazioni allergiche, come prurito, gonfiore, disturbi digestivi. Se noti qualcosa di insolito, contatta il tuo veterinario.

More di Gelso al Cane

I cani possono mangiare le more di gelso. Tuttavia, le more di gelso acerbe o fermentate possono causare disturbi di stomaco e problemi di digestione nei cani. È importante moderare l’assunzione e mantenere i cani lontani dai frutti caduti. Attenzione anche al loro alto livello di zuccheri.

Ora ti racconto una storia

Immagina il mio cane, curioso e avventuroso, che durante una passeggiata estiva scopre un albero di gelso carico di frutti maturi.

Senza esitare, si lancia sotto l’albero, iniziando a mangiare i frutti di gelso caduti, e a rotolarsi. Ed io, totalmente ignara di come il suo pelo stesse assumendo una tinta viola.

Per giorni, nonostante i bagni, la mia cucciola è rimasta con macchie viola, su tutto il corpo.

Questo episodio è diventato una storia divertente da raccontare, e specialmente da ricordare. Mai più siamo tornate in quella zona!

Ricette semplici a base di More

Per creare una ricetta semplice e sicura a base di more per i cani, potresti considerare dei gelati fatti in casa come spuntino rinfrescante.

Ecco un’idea:

Gelati di More per Cani

  • Schiaccia delicatamente un pugno di more fresche e ben lavate.
  • Mescola le more schiacciate con yogurt naturale senza zuccheri aggiunti, assicurandoti che sia sicuro per il consumo canino.
  • Versa il mix in stampini per ghiaccioli o in una vaschetta per cubetti di ghiaccio.
  • Congela fino a quando non diventano solidi.
 

Importante, se hai un giardino ti conviene dare al tuo cucciolo il gelato li. Se non hai un giardino va all’area di cani più vicina, in casa  un macello!

Le More fanno male al Cane?

Le more, consumate in quantità moderate, sono generalmente sicure per i cani e possono apportare benefici grazie al loro contenuto di vitamine, minerali e fibre.

Tuttavia, un eccesso può portare a potenziali effetti collaterali.

Ecco una lista di motivi per cui le more potrebbero fare male al cane se consumate in quantità eccessive o in maniera inappropriata:

  1. Disturbi Gastrointestinali: Un’eccessiva quantità di more può causare problemi gastrointestinali come diarrea o vomito nei cani. Questo è dovuto al fatto che le more contengono fibre, che in grandi quantità possono irritare l’intestino​​.

  2. Rischio di soffocamento: Per i cani di piccola taglia, le more intere potrebbero rappresentare un rischio di soffocamento. È importante frantumarle o tagliarle in pezzi più piccoli prima di somministrarle​​.

  3. Reazioni Allergiche: Anche se non comuni, alcuni cani potrebbero sviluppare reazioni allergiche alle more. I sintomi possono includere prurito, eruzioni cutanee o problemi gastrointestinali. È consigliabile introdurre qualsiasi nuovo alimento nella dieta del cane gradualmente e osservare per eventuali segni di allergia​​.

  4. Contaminazione da Pesticidi: Le more raccolte in natura o acquistate in negozi potrebbero essere contaminate da pesticidi o altri contaminanti. È fondamentale lavare bene la frutta prima di offrirla al tuo cane per ridurre il rischio di esposizione a sostanze potenzialmente dannose​​.

Alternative alle More per i Cani

Ecco una lista di 4 frutti con caratteristiche nutrizionali simili alle more, come alto contenuto di fibre, vitamine, e antiossidanti:

  1. Lamponi: Come le more, i lamponi sono ricchi di fibre, manganese, vitamina C e contengono pochi zuccheri e calorie. Sono particolarmente benefiche per i cani più anziani grazie alle loro proprietà antinfiammatorie​​.
  2. Mirtilli rossi: Offrono proprietà antiossidanti simili alle more, aiutando a prevenire danni alle cellule e ai tessuti. Sono anche una buona fonte di fibre e vitamina C, e possono contribuire a ridurre i rischi di infezioni urinarie​​.
  3. Fragole: Non menzionate direttamente nelle fonti consultate, ma come le more, le fragole sono ricche di antiossidanti, vitamina C, e hanno un basso contenuto calorico. Offrono anche un tocco di dolcezza che molti cani apprezzano. Assicurati di lavarle bene e di servirle in piccole quantità.
  4. Mirtilli: Anche i mirtilli sono un’ottima fonte di antiossidanti, simili alle more, e sono noti per le loro proprietà che possono aiutare la visione notturna dei cani, oltre a prevenire i danni cellulari grazie al loro alto contenuto di vitamina C e fibre​​.
Articoli Correlati
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.