SoSi

I Cani possono Mangiare le Albicocche? [Benefici e Rischi]

Ultimo aggiornamento: 29 Febbraio 2024

Albicocca al cane. i cani possono mangiare l'albicocca

I cani possono mangiare le albicocche, questo frutto è ricco di fibre, vitamine A e C e acqua. Attenzione al seme che è molto pericoloso, oltre a contenere cianuro può provocare blocchi intestinali o rischiare il soffocamento del cane.

Le albicocche fanno parte di un gruppo di Frutti che i Cani possono Mangiare. Alcuni di questi frutti sono molto strani, io non li ho mai assaggiati!

Sai quante albicocche può mangiare un cane?

Iniziamo!

Capitoli

Le Albicocche fanno Bene al Cane?

Le albicocche fanno bene ai cani, devono però essere consumate con alcune precauzioni.

La polpa delle albicocche offre benefici nutrizionali, essendo ricca di vitamina A, vitamina C, e fibre, importanti per la salute di ossa, pelle, e sistema immunitario del cane. Tuttavia, è fondamentale rimuovere il nocciolo poiché contiene cianuro, sostanza altamente tossica per i cani.

La dose tossica di cianuro per i cani è di circa 2 mg/kg, e ogni nocciolo contiene circa 0,5 mg di cianuro.

Inoltre, l’eccesso di albicocche può portare a disturbi gastrointestinali come diarrea e vomito a causa dell’alto contenuto di zuccheri e fibre​​​​​​​​​​.

Quindi, se desideri offrire albicocche al tuo cane, assicurati di dargliene solo in piccole quantità, togliendo il nocciolo e preferibilmente anche la buccia (per eliminare residui di cere o pesticidi) e monitora sempre il suo comportamento dopo averle mangiate.

Se il tuo cane mostra segni di disagio o se hai il sospetto che abbia ingerito un nocciolo, contatta immediatamente il veterinario.

Benefici e Valori Nutrizionali delle Albicocche

Le albicocche sono frutti altamente nutrienti e offrono una varietà di benefici per la salute grazie al loro ricco contenuto di vitamine, minerali e antiossidanti.

Vediamoli insieme:

  • Supporto alla Vista: La ricchezza in Vitamina A e carotenoidi come il beta-carotene aiuta a proteggere gli occhi e può ridurre il rischio di malattie oculari.
  • Salute della Pelle: Le vitamine A e C, insieme agli antiossidanti, contribuiscono alla salute della pelle promuovendo la rigenerazione cellulare e offrendo protezione contro i danni dei radicali liberi.
  • Supporto Digestivo: L’alto contenuto di fibre nelle albicocche aiuta a regolare il transito intestinale, prevenendo la stitichezza.
  • Salute Cardiaca: Il potassio presente nelle albicocche può contribuire a regolare la pressione sanguigna, mentre le fibre, la vitamina C e il potassio possono supportare la salute del cuore.
  • Controllo del Peso: Essendo basse in calorie ma ricche di fibre e acqua, le albicocche possono contribuire a promuovere la sazietà e ridurre l’apporto calorico complessivo, supportando così il controllo del peso.
 

Valori Nutrizionali delle Albicocche 

Per 100 grammi di albicocche fresche, tipicamente si trovano:

  • Calorie: Circa 48, rendendole un’ottima opzione per uno spuntino a basso contenuto calorico.
  • Acqua: Circa 86%, contribuendo all’idratazione.
  • Proteine: 1,4 grammi
  • Carboidrati: 11 grammi, principalmente sotto forma di zuccheri naturali e fibre che aiutano la digestione.
  • Fibre: 2 grammi, che supportano la salute digestiva.
  • Vitamina A: Le albicocche sono una fonte eccellente di Vitamina A, che è cruciale per la salute della vista, la pelle e il sistema immunitario.
  • Vitamina C: Contribuisce alla salute della pelle, alla guarigione delle ferite e al supporto del sistema immunitario.
  • Potassio: Importante per la funzione muscolare e la regolazione della pressione sanguigna.

Come dare Albicocche al Cane

I cani possono mangiare le albicocche ma per dare questo frutto al tuo cane in modo sicuro, segui questi passaggi, assicurandoti di monitorare sempre il tuo animale durante e dopo l’ingestione di nuovi alimenti:

  1. Rimuovi il Nocciolo: È essenziale rimuovere il nocciolo dell’albicocca prima di darla al tuo cane. Il nocciolo contiene cianuro, che è tossico per i cani, e può anche causare soffocamento o ostruzioni gastrointestinali​​​​​​.

  2. Lava Bene: Come per la frutta che consumiamo noi umani, anche le albicocche destinate al tuo cane dovrebbero essere lavate per rimuovere pesticidi o altri contaminanti​​.

  3. Taglia in Pezzi Appropriati: A seconda delle dimensioni del tuo cane, taglia l’albicocca in pezzi piccoli per evitare il rischio di soffocamento. Per i cani di taglia piccola, un pezzettino grande quanto l’unghia di un indice può essere sufficiente, mentre per quelli di taglia grande si può arrivare fino a un quarto di albicocca​​.

  4. Introduci Gradualmente: Se è la prima volta che il tuo cane mangia albicocche, inizia con una quantità molto piccola per vedere come reagisce. Anche se le albicocche possono essere benefiche, ogni cane reagisce diversamente a nuovi alimenti.

  5. Monitora le Reazioni: Dopo aver dato albicocche al tuo cane, osservalo attentamente per eventuali segni di disagio o reazioni allergiche. Se noti sintomi come difficoltà respiratorie, diarrea o vomito, contatta immediatamente il veterinario​​.

  6. Moderazione: Ricorda che le albicocche, come qualsiasi altro alimento extra, dovrebbero essere offerte al tuo cane con moderazione e come parte di una dieta bilanciata. Gli snack non dovrebbero costituire più del 10% dell’apporto calorico giornaliero del tuo cane​​.

Quante albicocche può mangiare un cane?

La quantità di albicocche che un cane può mangiare dipende dalla sua taglia e dalla sua salute generale. Non esiste una regola universale applicabile a tutti i cani, ma ci sono alcune linee guida generali da considerare per garantire che l’assunzione sia sicura e non causi problemi di salute.

  1. Per Cani di Taglia Piccola: È consigliato offrire solo un piccolo pezzo di albicocca, equivalente all’unghia di un indice, come trattamento occasionale. Questa piccola quantità riduce il rischio di disturbi gastrointestinali dovuti all’alto contenuto di fibre e zuccheri​​.

  2. Per Cani di Taglia Media: Si può offrire fino a metà di un’albicocca, sempre assicurandosi di rimuovere il nocciolo e di monitorare la reazione del cane all’alimento​​.

  3. Per Cani di Taglia Grande: È possibile offrire una albicocca intera (senza il nocciolo) come massimo, ma è sempre meglio iniziare con quantità più piccole per verificare come il cane tollera l’alimento e per evitare disturbi gastrointestinali​​.

Posso dare le albicocche sciroppate al cane?

Non è consigliabile dare albicocche sciroppate al tuo cane.

Le albicocche in sciroppo sono solitamente ricche di zuccheri aggiunti o altri dolcificanti che possono essere dannosi per la salute del tuo cane, causando problemi come aumento di peso, disturbi digestivi e potenzialmente contribuendo allo sviluppo del diabete.

Inoltre, alcuni sciroppi possono contenere xilitolo, un dolcificante artificiale estremamente tossico per i cani, anche in piccole quantità.

Cosa fare se il tuo cane ha mangiato troppo albicocche?

Se il tuo cane ha mangiato troppo albicocche, è importante agire con prudenza per gestire la situazione, dato che l’ingestione eccessiva di albicocche può portare a problemi di salute per il tuo cane, inclusi disturbi gastrointestinali come diarrea e vomito, e, in casi più gravi, avvelenamento da cianuro se ha ingerito anche moti noccioli.

I cani possono mangiare le albicocche, ma vediamo cosa succede quando ne mangiano troppe.

Ecco cosa fare:

  1. Osserva il Comportamento del Tuo Cane: Tieni d’occhio il tuo cane per segni di disagio o malessere, come letargia, difficoltà respiratorie, vomito, o diarrea.

  2. Limita l’Ulteriore Assunzione di Cibo: Non offrire altro cibo per qualche ora per permettere al sistema digestivo del tuo cane di stabilizzarsi.

  3. Fornisci Acqua Fresca: Assicurati che il tuo cane abbia accesso a abbondante acqua fresca per aiutarlo a rimanere idratato, soprattutto se mostra segni di diarrea o vomito.

  4. Contatta il Veterinario: Se noti segni di malessere o se il tuo cane ha ingerito i noccioli delle albicocche, contatta immediatamente il tuo veterinario. Il veterinario può fornire istruzioni specifiche basate sullo stato di salute del tuo cane e sulla quantità di albicocche ingerite.

Sintomi di avvelenamento da albicocche nel cane

I sintomi di avvelenamento da albicocche in un cane possono variare a seconda della quantità di frutta e noccioli ingeriti, dato che il nocciolo contiene cianuro, una sostanza tossica per i cani. I segni di avvelenamento da cianuro derivante dall’ingestione del nocciolo di albicocca includono:

  • Difficoltà respiratorie: Il cane può mostrare segni di affanno o difficoltà a respirare normalmente.
  • Debolezza: Potresti notare che il tuo cane è insolitamente debole o ha difficoltà a stare in piedi.
  • Vomito: L’avvelenamento può causare vomito, che potrebbe anche contenere frammenti del nocciolo se è stato masticato.
  • Diarrea: Può verificarsi anche diarrea, a volte con presenza di sangue.
  • Ipersalivazione: Il cane potrebbe produrre una quantità eccessiva di saliva.
  • Dilatazione delle pupille: Le pupille del cane possono apparire insolitamente dilatate.
  • Shock: In casi gravi, il cane può andare in shock, che si manifesta con un rapido calo della pressione sanguigna, portando a letargia o collasso.
  • Convulsioni: Il cianuro può causare convulsioni, che possono essere un segno di avvelenamento grave.

Il nocciolo per liberare cianuro deve essere rotto. Se il cane ingerisce l’albicocca intera, il pericolo è basso. Ci sono però pericoli forse maggiori, soffocamento o blocco intestinale. Attenzione!

Frutti alternativi alle albicocche per i cani

I cani possono mangiare le albicocche, ma per i proprietari di cani alla ricerca di alternative sicure a questo frutto, ci sono numerose alternative che possono essere offerti ai propri amici a quattro zampe senza gli stessi rischi associati al nocciolo delle albicocche.

Ecco alcuni frutti che i cani possono mangiare in sicurezza:

Mele: Le Mele sono una fonte eccellente di vitamine A e C, oltre a fibre per il cane. Ricordati di rimuovere i semi e il torsolo prima di darle al tuo cane, poiché i semi contengono tracce di cianuro​​​​.

Banane: Le Banane sono un’ottima fonte di potassio e fibre. Sono anche a basso contenuto di colesterolo e sodio, ma ricche di zuccheri, quindi dovrebbero essere offerte in moderazione come premio occasionale​​.

Anguria: L’Anguria è ricca di vitamine A, B6 e C, oltre a essere idratante per il suo elevato contenuto di acqua. Assicurati di rimuovere tutti i semi e di non dare la buccia al tuo cane per evitare problemi digestivi​​.

Fragole: Le Fragole sono piene di fibre e vitamina C. Inoltre, contengono un enzima che può aiutare a sbiancare i denti del tuo cane. Come per altri frutti, le fragole dovrebbero essere offerte in piccole quantità​​.

Mirtilli: I Mirtilli sono noti per le loro proprietà antiossidanti. Sono sicuri per i cani e possono contribuire alla salute generale e alla prevenzione delle malattie. Possono essere un ottimo snack a basso contenuto calorico​​.

Pere: Le pere sono buone per la salute del tuo cane, offrendo vitamine K e C, oltre a fibre. È importante, come per le mele, rimuovere il torsolo e i semi prima di offrirle al tuo cane per evitare il rischio di soffocamento o l’intossicazione da cianuro​.

Articoli Correlati
I Cani possono Mangiare il LITCHI
I Cani possono Mangiare il DURIAN?
Jackfruit al Cane: (Fa Bene?)
I Cani possono Mangiare il TAMARINDO?
I Cani possono Mangiare il DRAGON FRUIT?
I Cani possono Mangiare le NESPOLE?
I Cani possono Mangiare le PRUGNE
Fichi al Cane: [SI o NO]
I Cani possono Mangiare il MELONE?
I Cani possono Mangiare le Banane
Mela al Cane: (Fa Bene Tutti i Giorni?)
Cocco al Cane [SI o NO]
I Cani possono Mangiare le Fragole [Cosa Sapere]
More al Cane (Fanno Bene?)
I Cani possono Mangiare i Cachi
I Cani possono mangiare il Cantalupo
Il Cane può Mangiare la Guava?
Anguria al Cane [Cosa Devi Sapere]
I Mirtilli fanno Bene ai Cani
I Cani possono Mangiare il Kiwi?
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *