SoSi

Xilitolo e Cani: Ecco cosa fare

Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2024

Xilitolo e Cani. cane seduto con attorno a lui prodotti contenenti xilitolo

Xilitolo e Cani, un mix molto pericoloso!

Lo xilitolo, un dolcificante riconosciuto in Europa come additivo E967, è tossico per i cani. Nei cani stimola un’eccessiva produzione di insulina, causando ipoglicemia. Sintomi vari, da vomito a tremori, possono insorgere con solo 0,1 grammi di xilitolo per chilogrammo di peso corporeo.

Attenzione alle etichette!

Sai che sono 23 i Cibi più Tossici per il Cane. Questi alimenti sono molto comuni nella nostra dieta e alcuni sono veramente impensabili! Lo Xilitolo fa parte di questi cibi, ma quali saranno gli altri?

Capitoli

Perchè lo Xilitolo fa male ai Cani

Lo Xilitolo è tossico per i cani!

Questo dolcificante, è un pericolo nascosto per i nostri amici a quattro zampe.

A differenza degli umani, nei cani questa sostanza scatena una reazione inaspettata: stimola un rilascio rapido e massiccio di insulina dal pancreas.

Questa reazione è responsabile di un drastico calo dei livelli di glucosio nel sangue, portando a un rischioso stato di ipoglicemia.

Se non riconosciuta e trattata rapidamente, questa condizione può avere conseguenze gravi, persino letali, per il nostro fedele compagno.

I segnali di allarme dell’intossicazione da xilitolo nei cani variano: possono andare dal semplice vomito a sintomi più allarmanti come tremori.

Anche una quantità minima di xilitolo, appena 0,1 grammi per chilogrammo di peso corporeo del cane, può innescare questi effetti negativi.

Cos’è lo Xilitolo

Lo xilitolo è un dolcificante naturale, un ibrido tra una molecola zuccherina e una molecola alcolica.

Commercialmente, è ottenuto trasformando gli xilani (polisaccaridi vegetali) in xilitolo tramite processi industriali​.

In Europa, lo xilitolo è riconosciuto come additivo alimentare e viene indicato sulle etichette dei prodotti con il codice E967.

Quindi attenzione alle etichette!

Paradossalmente potrebbe fare meglio lo Zucchero ai cani che questo tipo di dolcificante.

Xilitolo e Cani: livelli di Tossicità e sintomi

Ricerche hanno dimostrato che quantità di xilitolo oltre 75-100 mg/kg sono sufficienti per indurre ipoglicemia nei cani.

Assunzioni superiori a 500 mg/kg possono portare a gravi insufficienze epatiche e alla morte.

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha segnalato diversi casi di avvelenamento in cani a causa di prodotti contenenti xilitolo, come gomme da masticare, caramelle e dentifrici.

Non si scherza con questo dolcificante.

Ma quali sono i sintomi da avvelenamento?

Sintomi dell’Avvelenamento da Xilitolo nei cani

I sintomi possono presentarsi entro 30 minuti dall’ingestione o, in alcuni casi, fino a 12-18 ore dopo, specialmente se lo xilitolo è presente in prodotti che ne ritardano l’assorbimento.

Questi includono:

  • Vomito
  • Debolezza
  • Ridotta coordinazione
  • Tremori
  • Convulsioni
  • Coma
 

I segni di danno epatico, tra cui depressione e vomito possono manifestarsi da 24 a 48 ore dopo l’ingestione.

Se il vostro cucciolo mangia qualcosa con xilitolo e non ha sintomi, attenzione potrebbe averli dopo un giorno.

Non sottovalutate il problema!

Prodotti Comuni che Contengono Xilitolo

  • Prodotti per l’Igiene Orale: come dentifrici, collutori e chewing gum.
 
  • Dolci e Confetteria: come caramelle e mentine, preparazioni di Cioccolato
 
  • Alimenti Dietetici: spesso utilizzato in alimenti etichettati come “senza zucchero” o “light”.
 
  • Integratori Alimentari: in alcune formulazioni di supplementi.
 
  • Cucina: disponibile come dolcificante in polvere, usato in ricette per ridurre il contenuto calorico.

Consigli su Cosa Fare se un Cane Ingerisce Xilitolo

Passo 1: Identifica l’Ingestione di Xilitolo

Non appena noti che il tuo cane ha ingerito un prodotto contenente xilitolo (come chewing gum senza zucchero, dolci, certi dentifrici), agisci immediatamente.

La quantità di xilitolo che può causare avvelenamento varia, ma anche piccole dosi sono pericolose.

Passo 2: Non Indurre il Vomito Senza Consiglio Veterinario

Evita di indurre il vomito al cane a meno che non sia specificatamente consigliato da un veterinario.

Questo perché l’induzione del vomito può peggiorare la situazione in caso di ipoglicemia già in corso.

Passo 3: Contatta il Veterinario o l’Ospedale per Animali

Chiama immediatamente il tuo veterinario o l’ospedale per animali più vicino.

Fornisci loro dettagli precisi sulla quantità e sul tipo di prodotto ingerito.

Questo aiuterà a determinare la gravità della situazione e le azioni immediate da intraprendere.

Passo 4: Recati in Clinica Veterinaria

Porta il tuo cane in clinica veterinaria il più rapidamente possibile.

È cruciale che il cane riceva assistenza medica entro 30 minuti dall’ingestione per evitare complicazioni gravi.

Passo 5: Monitoraggio e Trattamento in Clinica

In clinica, il personale veterinario eseguirà un controllo completo.

Si può richiedere un test ematico per monitorare i livelli di zucchero nel sangue e la funzionalità epatica.

Il trattamento può includere la somministrazione di destrosio (zucchero) per via endovenosa.

Passo 6: Trattamento Proattivo e Supporto

Il trattamento può richiedere la somministrazione di fluidi IV e farmaci per proteggere il fegato e trattare l’ipoglicemia.

In casi di ingestione di elevate quantità di xilitolo, il cane potrebbe necessitare di un ricovero più prolungato per monitorare eventuali danni epatici.

Passo 7: Recupero e Cura Post-Trattamento

Dopo il trattamento, segui attentamente le istruzioni del veterinario per la cura domiciliare.

Potrebbe essere necessario un monitoraggio continuo per qualche giorno, specialmente se ci sono stati danni epatici.

Passo 8: Prevenzione Futura

Infine, prendi misure preventive in casa per evitare futuri incidenti.

Conserva tutti i prodotti contenenti xilitolo, inclusi dolciumi, alimenti dietetici e prodotti per l’igiene orale, lontano dalla portata del tuo cane.