SoSi

I Cani possono Mangiare Spinaci?

Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2024

spinaci al cane, i cani possono mangiare spinaci

I cani possono mangiare spinaci, questa verdura è ricca di vitamine A, C, E, K, antiossidanti, ferro e fibre e ha solo 23 kcal. Gli spinaci vanno cotti per eliminare l’acido ossalico. Ottime da dare al cane anche bietole, lattuga, tarassaco cicoria e borraggine.

Gli spinaci però non fanno sempre bene al cane, parleremo di questo e di come cucinare questo ortaggio a foglia verde.

Sai, gli spinaci fanno parte di 20 Verdure che i Cani Possono Mangiare, ti consiglio di andarle a vedere tutte, alcune sono molto strane!

Capitoli

Benefici degli spinaci per cani

I cani possono mangiare spinaci, infatti questo ortaggio offre una serie di benefici grazie alla sua ricca concentrazione di vitamine, minerali e antiossidanti.

Gli spinaci sono particolarmente noti per il loro contenuto di vitamine A, C, E, e K, che contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario e supportare la salute di occhi, cuore e ossa.

Questi ortaggi a foglia verde sono anche ricchi di antiossidanti che proteggono le cellule dai danni dei radicali liberi, oltre a contenere minerali come magnesio, rame e ferro, che favoriscono la funzione muscolare e nervosa, la pressione sanguigna e la produzione di globuli rossi.

Inoltre, l’alto contenuto di fibre negli spinaci supporta la funzionalità del tratto gastrointestinale.

Tabella dei valori nutrizionali degli spinaci

La tabella dei valori nutrizionali degli spinaci riflette il loro ricco profilo nutrizionale. Rendendoli un eccellente ortaggio da includere nella dieta del tu cane.

Ecco una panoramica dei principali nutrienti presenti in 100 grammi di spinaci:

  • Energia: circa 23 kcal
  • Proteine: 2,9 g
  • Carboidrati: 3,6 g, di cui zuccheri circa 0,4 g
  • Fibre: 2,2 g
  • Grassi: 0,4 g, di cui saturi minimi
  • Vitamina A: 9377 IU 
  • Vitamina C: 28,1 mg
  • Vitamina K: 482,9 µg
  • Folati (Vitamina B9): 194 µg
  • Ferro: 2,7 mg
  • Calcio: 99 mg
  • Magnesio: 79 mg
  • Potassio: 558 mg
 

Come puoi ben vedere, gli spinaci possono offrire benefici nutrizionali significativi per i cani.

Vediamo ora come prepararli:

Come preparare gli Spinaci al Cane: Ricette e Consigli

Preparare gli spinaci per il tuo cane in modo sano e sicuro è abbastanza semplice e può essere un ottimo modo per arricchire la sua dieta con nutrienti essenziali.

Come abbiamo visto, i cani possono mangiare spinaci, ecco quindi alcuni consigli e idee su come preparare gli spinaci per il tuo amico a quattro zampe:

Consigli per la Preparazione degli Spinaci

  1. Lavaggio: Inizia sempre lavando bene gli spinaci sotto acqua corrente per rimuovere eventuali residui di pesticidi o sporco.
  2. Cottura: La cottura a vapore è il metodo preferibile per preparare gli spinaci per il tuo cane. Questo metodo aiuta a ridurre il contenuto di acido ossalico negli spinaci e li rende più facili da digerire per il cane. Evita di cucinare gli spinaci con sale, aglio, cipolla o altri condimenti che possono essere nocivi per il cane.
  3. Porzionamento: Taglia gli spinaci in pezzi piccoli per evitare il rischio di soffocamento, soprattutto per i cani più piccoli o anziani.
 

Ricette casalinghe a base di spinaci per cani

Ecco 3 ricette super facili che hanno come protagonista gli spinaci.

Il tuo cane le adorerà!

  • Spinaci al Vapore:

Porta a ebollizione una piccola quantità d’acqua in una pentola con un cestello per la cottura a vapore. Aggiungi gli spinaci nel cestello e copri.

Lascia cuocere per alcuni minuti fino a che non sono teneri.

Lascia raffreddare completamente prima di servire al tuo cane. La semplicità è la migliore amica dello stomaco del tuo cane.

  • Polpette di Spinaci:

Mescola in una ciotola spinaci cotti a vapore tritati, carne macinata cotta (senza condimenti), e un po’ di purea di zucca.

Forma delle piccole polpette con il composto.

Cuoci le polpette in forno a 180°C per circa 15 minuti o fino a quando non sono ben cotte. Lascia raffreddare completamente prima di offrirle al tuo cane.

  • Frittata di Spinaci (senza latticini e condimenti):

Sbatti leggermente un uovo. Aggiungi spinaci cotti a vapore e tritati.

Versa il composto in una padella antiaderente e cuoci a fuoco medio-basso fino a che l’uovo non si è solidificato.

Lascia raffreddare e taglia in pezzi adatti al tuo cane.

I Cani possono mangiare Spinaci Cotti

Sì, i cani possono mangiare spinaci cotti, anzi devono!

La cottura degli spinaci riduce il contenuto di acido ossalico, che in grandi quantità può interferire con l’assorbimento del calcio e potenzialmente portare a problemi renali.

Quando prepari gli spinaci per il tuo cane, opta per la cottura a vapore o il blanching, che sono metodi che preservano meglio i nutrienti senza aggiungere grassi o sostanze potenzialmente dannose. Puoi cuocerli anche immersi in acqua, è la stessa cosa.

Ricorda di servire gli spinaci in quantità moderate come parte di una dieta bilanciata e varia, e sempre sotto la guida di un veterinario, soprattutto se il tuo cane ha esigenze dietetiche specifiche o condizioni di salute preesistenti.

Quanti spinaci posso dare al cane

La quantità di spinaci che puoi dare al tuo cane dipende da vari fattori, come la taglia del cane e la sua salute generale.

Dato che i cani possono mangiare spinaci, è raccomandato che qualsiasi alimento extra, incluso gli spinaci, non debba superare il 10% dell’apporto calorico giornaliero del cane. Gli spinaci devono essere considerati come un trattamento occasionale e non una parte principale della dieta​​.

Per i cani di piccola taglia, iniziare con poche foglie di spinaci cotti a vapore e tagliati finemente, circa 20-30 grammi di spinaci può essere un buon punto di partenza.

Per i cani di taglia più grande, la quantità può essere aumentata leggermente, anche 40-70 grammi di spinaci e più.

È importante osservare come reagisce il cane e se mostra segni di disagio gastrointestinale o altri problemi di salute, è meglio ridurre la quantità o evitare del tutto gli spinaci.

Ricorda sempre di consultare il veterinario prima di introdurre nuovi alimenti nella dieta del tuo cane, specialmente se ha condizioni di salute preesistenti che potrebbero essere influenzate dagli spinaci, come problemi renali o tendenza alla formazione di calcoli di ossalato di calcio​

Quando gli spinaci fanno male al cane

Gli spinaci possono essere un’aggiunta nutriente alla dieta del tuo cane, ma ci sono situazioni in cui possono diventare dannosi.

Gli spinaci possono fare male al cane, vediamo ora i rischi e le controindicazioni che hanno questi ortaggi a foglia verde sui cani:

Alto Contenuto di Acido Ossalico: Gli spinaci contengono acido ossalico, che può legarsi al calcio e ridurne l’assorbimento. Questo può portare alla formazione di cristalli di ossalato di calcio, potenzialmente causando problemi renali o calcoli. I cani con problemi renali preesistenti o una storia di calcoli urinari dovrebbero evitare gli spinaci​​.

Rischio di Metaemoglobinemia: Anche se meno comune, il consumo eccessivo di nitrati dagli spinaci può portare alla metaemoglobinemia, una condizione che riduce la capacità del sangue di trasportare ossigeno​​.

Problemi Gastrointestinali: In alcuni cani, particolarmente quelli con stomaci sensibili, gli spinaci possono causare problemi gastrointestinali come diarrea o vomito. Questo è più probabile se gli spinaci vengono introdotti rapidamente nella dieta in grandi quantità.

Riduzione dell’assorbimento dei Minerali: L’acido ossalico negli spinaci può anche interferire con l’assorbimento di altri minerali importanti, come il ferro e il magnesio, potenzialmente portando a carenze se gli spinaci vengono consumati in grandi quantità su base regolare.

I cani possono mangiare gli spinaci crudi

I cani possono tecnicamente mangiare gli spinaci crudi in piccole quantità e con moderazione. Tuttavia, ci sono alcune considerazioni importanti da tenere a mente prima di offrire spinaci crudi al tuo cane:

  1. Acido Ossalico: Gli spinaci crudi contengono acido ossalico, come detto prima, può legarsi al calcio e ridurre l’assorbimento di questo minerale importante, potenzialmente portando alla formazione di cristalli di ossalato di calcio. La cottura riduce il livello di acido ossalico, rendendo gli spinaci più sicuri per il consumo​​​​.

  2. Digestione: I cani hanno un sistema digestivo diverso da quello degli umani, e potrebbero trovare difficile digerire gli spinaci crudi. La cottura aiuta a rendere la fibra negli spinaci più digeribile.

  3. Pesticidi e Contaminanti: Gli spinaci possono essere trattati con pesticidi e altre sostanze chimiche. Lavare accuratamente gli spinaci crudi può aiutare a rimuovere alcuni di questi contaminanti, ma cucinarli può offrire un ulteriore livello di sicurezza eliminando batteri e riducendo i residui chimici.

In conclusione, mentre gli spinaci crudi non sono necessariamente nocivi in piccole quantità, la loro cottura può rendere questo vegetale più sicuro e più benefico per il tuo cane.

Alternative agli spinaci per i cani

Parliamo ora delle migliori alternative agli spinaci.

I cani possono mangiare spinaci, ma questo non è sempre possibile. Le migliori alternative simili agli spinaci sono: 

Bietole: Le bietole sono una buona alternativa agli spinaci per i cani, offrendo un profilo nutrizionale simile con alte quantità di vitamine A, C, e K, oltre a minerali come magnesio e ferro. Come gli spinaci, anche le bietole contengono ossalati, quindi dovrebbero essere date in quantità moderata e preferibilmente cotte per ridurre il loro contenuto.

Cavolo Riccio (Kale): Il cavolo riccio è un altro ortaggio a foglia verde nutriente che può essere un’alternativa agli spinaci. È ricco di vitamine (A, C, e K), minerali (calcio, potassio, magnesio) e antiossidanti. Tuttavia, simile agli spinaci e alle bietole, contiene anche ossalati, quindi l’uso dovrebbe essere limitato e sempre introdotto gradualmente nella dieta del cane.

Lattuga: La lattuga, specialmente le varietà più scure come la romana, può essere un’aggiunta a basso contenuto calorico alla dieta del tuo cane. È ricca di acqua e può fornire una buona idratazione, oltre a essere una fonte di fibra. Tuttavia, la lattuga ha un valore nutritivo relativamente basso rispetto a verdure a foglia verde più scure come gli spinaci o la bietola.

Tarassaco: Le foglie di tarassaco sono nutrienti, ricche di vitamine A, C, K, e contengono minerali come ferro, calcio e potassio. Possono agire come un diuretico naturale e supportare la salute del fegato. Tuttavia, assicurati di raccogliere tarassaco da aree non trattate chimicamente per evitare pesticidi e altri contaminanti.

Cicoria: La cicoria è ricca di fibre e può aiutare nella digestione. Contiene inulina, un prebiotico che può promuovere la salute intestinale. Anche la cicoria ha un leggero effetto diuretico e può supportare la funzione renale. Come per il tarassaco, è importante assicurarsi che la cicoria sia libera da trattamenti chimici prima del consumo.

Borraggine: La borraggine è una pianta commestibile che può essere utilizzata anche nell’alimentazione dei cani, ma con cautela. Ricca di acidi grassi Omega-6 grazie al suo olio contenuto soprattutto nei semi, la borraggine può offrire benefici per la pelle e il pelo dell’animale. Inoltre, le foglie di borraggine contengono vitamine (come la vitamina C) e minerali.

Articoli Correlati
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.