SoSi

I Cani possono Mangiare le LENTICCHIE?

Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2024

I cani possono mangiare le lenticchie? Fanno bene questi legumi oppure no?

In sintesi:

Le lenticchie fanno bene al cane, questi legumi sono ricchi di carboidrati a basso indice glicemico, antiossidanti, fibre, potassio calcio e ferro. Dare solo lenticchie cotte al cane e mai crude per ridurre le lectine. Attenzione con le quantità, troppe potrebbero causare gonfiore e diarrea.

Capitoli

Le lenticchie fanno Bene al Cane?

lenticchie al cane, questi legumi fanno bene al cane, ricchi di carboidrati e fibre benefiche

Le lenticchie fanno bene al cane, possono essere un’aggiunta salutare alla dieta del tuo amico a quattro zampe, ma dovrebbero essere consumate con moderazione.

Ecco una panoramica dei benefici e dei possibili rischi associati all’alimentazione delle lenticchie ai cani.

Benefici e Valori Nutrizionali delle lenticchie per i Cani

  1. Alto Contenuto Proteico: Le lenticchie sono ricche di proteine, essenziali per la crescita e la riparazione di tessuti come ossa, muscoli e cartilagine. Le proteine aiutano anche a mantenere la salute della pelle e del pelo​​.

  2. Ricche di Fibre: Contribuiscono alla regolarità del sistema digestivo del cane, prevenendo costipazione e diarrea​.

  3. Basse in Grassi: Contengono acidi grassi salutari, che non provocano aumento di peso quando date in quantità adeguate​​.

  4. Ferro e Minerali: Le lenticchie sono una buona fonte di ferro, che è cruciale per la produzione di emoglobina e il trasporto di ossigeno nel corpo. Inoltre, offrono altri minerali importanti come magnesio, potassio e zinco​.

  5. Supporto Energetico: L’alto contenuto di ferro nelle lenticchie aiuta a migliorare la funzionalità metabolica e incrementa l’energia​​.

Ecco una tabella con i valori nutrizionali per 100 grammi di lenticchie:

NutrienteQuantità per 100 grammi
Calorie116 kcal
Proteine9 g
Grassi Totali0.4 g
Carboidrati20 g
Zuccheri1.8 g
Ferro3.3 mg
Calcio19 mg
Potassio369 mg
Sodio2 mg
Vitamina C1.5 mg

Questi valori sono basati su lenticchie cotte e possono variare leggermente a seconda della varietà e del metodo di preparazione. Le lenticchie, come vedi dalla tabella, sono particolarmente note per il loro alto contenuto di proteine, calcio e potassio, rendendole un’eccellente scelta per integrare la dieta dei cani.

Come dare Lenticchie al Cane

Per includere le lenticchie nella dieta del tuo cane in modo sicuro e salutare, segui questi passaggi:

  1. Scegli Lenticchie di Qualità: Opta per lenticchie biologiche per evitare quelle trattate con pesticidi o sostanze chimiche.

  2. Lavaggio: Sciacqua bene le lenticchie sotto acqua corrente per rimuovere eventuali impurità o residui di sporco.

  3. Cottura: Cuoci le lenticchie in acqua senza sale o condimenti. La bollitura è il metodo preferito perché riduce la presenza di lectine, sostanze che possono essere dannose se consumate in grandi quantità.

  4. Porzionamento: Inizia introducendo una piccola quantità di lenticchie nella dieta del tuo cane per vedere come reagisce. Un cucchiaio di lenticchie cotte mescolate nel suo cibo usuale una o due volte a settimana è un buon punto di partenza.

  5. Monitoraggio: Osserva il tuo cane per eventuali segni di disagio digestivo come gas, gonfiore o diarrea. Se noti questi sintomi, riduci la quantità o interrompi l’uso delle lenticchie.

  6. Integrazione Equilibrata: Assicurati che le lenticchie non sostituiscano le fonti principali di nutrizione. Devono essere un complemento alla dieta abituale del cane, che dovrebbe essere equilibrata e contenere principalmente proteine animali.

  7. Consultare un Veterinario: Se hai dubbi o se il tuo cane ha condizioni di salute specifiche, consulta il veterinario prima di introdurre nuovi alimenti nella sua dieta.

Come cucinare le lenticchie al cane

Come puoi cucinare in modo sicuro le lenticchie per il tuo cucciolo?

Vediamolo insieme:

  • Sciacquare: Inizia sciacquando le lenticchie per rimuovere eventuali impurità.
 
  • Cottura: Cuoci le lenticchie in abbondante acqua, senza sale! L’ebollizione è il metodo migliore poiché, come detto prima aiuta a ridurre le lectine, che possono essere dannose in grandi quantità. Io metto sempre in ammollo le lenticchie per almeno 24 ore prima di farle bollire. Dopo circa 15 minuti di cottura sono pronte!
 
  • Servire: Lascia che si raffreddino, puoi darle così in purezza oppure mescolarle con il loro cibo quotidiano. Se al tuo cane non piacciono, prova a frullarle con qualcosa di più appetitoso, come un bel pezzo di carne!
 

Lenticchie cotte al cane

I cani possono mangiare le lenticchie, devono assolutamente essere cotte però. Una volta cotte e raffreddate le lenticchie possono essere date al cane. Assicurati di iniziare con piccole quantità, come un cucchiaio, per vedere come il tuo cane reagisce.

Puoi offrire le lenticchie cotte al cane 2-3 volte a settimana come parte di una dieta bilanciata.

Riso e lenticchie al cane

Posso dare Riso e lenticchie al cane?

Certo, questa ricetta fornisce un pasto bilanciato con carboidrati, proteine e fibre, mancano solo delle verdure per dare anche più varietà a livello nutrizionali, come vitamine e sali minerali.

Questa ricetta è facilmente digeribile ed è adatta praticamente a qualsiasi cane. 

Non sto qui a spiegare come prepararla, l’importante è controllare che sia il riso che le lenticchie siano ben cotte!

Pasta e lenticchie al cane

Posso dare Pasta e lenticchie al cane?

Si, i cani possono mangiare pasta e lenticchie, con moderazione però. La pasta ha un indice glicemico maggiore del riso, unire così due carboidrati come pasta e lenticchie si può fare ma attenzione a non esagerare. I cani hanno bisogno di più varietà ed una dieta più concentrata sulle Proteine Animali che sui carboidrati.

Per preparare asta e lenticchie, cucina la pasta in acqua non salata fino a quando non è morbida. Una volta cotta, mescola la pasta con le lenticchie cotte. Ribadisco,  offri questa combinazione come trattamento occasionale, non come sostituto di pasti completi.

Quante Lenticchie dare al Cane

Determinare la quantità esatta di lenticchie da dare al tuo cane in base alla sua taglia richiede una visita da un nutrizionista per cani specializzato, per evitare problemi digestivi e garantire un’alimentazione bilanciata.

Ecco una guida generale su quante lenticchie dare al tuo cane, basata sulla sua taglia:

Piccola Taglia (1-10 kg)

  • Quantità: Circa 10-25 grammi di lenticchie cotte, mescolate nel cibo.
  • Frequenza: 2-3 volte a settimana.
 

Taglia Media (10-25 kg)

  • Quantità: Circa 25-45 grammi di lenticchie cotte, mescolate nel cibo.
  • Frequenza: 2-4 volte a settimana.
 

Grande Taglia (25 kg e oltre)

  • Quantità: Circa 45-100 grammi di lenticchie cotte, mescolate nel cibo.
  • Frequenza: 2-4 volte a settimana.

Quali legumi possono mangiare i cani?

I legumi sono una fonte di proteine, fibre e altri nutrienti benefici, e possono essere una buona aggiunta all’alimentazione del cane se introdotti correttamente e con moderazione.

Tuttavia, è essenziale considerare le caratteristiche specifiche e la tollerabilità individuale di ogni cane verso questi alimenti.

Parliamo dei 3 legumi più usati nelle diete del cane:

Lenticchie, soia e fagioli.

Lenticchie al Cane

Le lenticchie come detto fino ad ora, sono sicure per i cani se servite in piccole quantità e cotte senza aggiunta di sale o condimenti.

Ricche di proteine e fibre, le lenticchie possono aiutare nella digestione e sono un buon complemento alle diete casalinghe per i cani, soprattutto per quelli allergici alle proteine animali più comuni.

Tuttavia, è importante introdurle gradualmente nella dieta del cane per evitare problemi digestivi come gas e gonfiore. La ricerca veterinaria suggerisce che le lenticchie devono essere ben cotte per prevenire l’indigestione e l’intossicazione da lectina, una proteina che può essere tossica se le lenticchie sono consumate crude o poco cotte.

Soia al Cane

La soia è un altro legume relativamente sicuro per i cani, ma deve essere usato con cautela. Alcuni cani possono essere allergici alla soia, e per questi animali, il consumo può portare a reazioni allergiche o a problemi gastrointestinali.

Se tollerata, la soia può essere una fonte di proteine e isoflavoni, che hanno proprietà antiossidanti. Tuttavia, è importante servire la soia in forma cotta e non come unico componente proteico della dieta, poiché un eccesso può portare a squilibri nutrizionali.

Fagioli al Cane

I fagioli, compresi i fagioli neri, i fagioli borlotti e i fagioli cannellini, sono generalmente sicuri per i cani se cotti e non conditi. Come per le lenticchie, i fagioli sono una buona fonte di proteine vegetali e fibre.

Devono essere introdotti gradualmente nella dieta per monitorare eventuali effetti collaterali come il gonfiore. Non è consigliabile offrire fagioli in scatola ai cani a causa del loro alto contenuto di sodio e di possibili conservanti nocivi.

I cani possono mangiare le lenticchie rosse

Sì, i cani possono mangiare lenticchie rosse, queste lenticchie hanno 3 benefici specifici:

  • Supporto digestivo: Le fibre nelle lenticchie rosse aiutano a regolare il sistema digestivo e possono prevenire la costipazione.
  • Salute cardiovascolare: Le lenticchie rosse contengono nutrienti che supportano la salute del cuore.
  • Controllo del peso: La loro alta contenuto di fibre e proteine può aiutare i cani a sentirsi sazi più a lungo, il che è utile per il controllo del peso.

Le Lenticchie fanno male al Cane? Quando e perchè?

Le lenticchie, in generale, non sono nocive per i cani se servite correttamente e con moderazione. Tuttavia, ci sono alcune circostanze in cui le lenticchie potrebbero non essere l’opzione migliore per il tuo cane o potrebbero addirittura causare problemi. Ecco quando e perché le lenticchie possono essere problematiche per i cani:

Intolleranze o Allergie alle lenticchie: Alcuni cani possono sviluppare intolleranze o allergie alle lenticchie. Se un cane mostra segni di disagio digestivo come diarrea, vomito, gas eccessivi o altri sintomi di malattia dopo aver mangiato lenticchie, potrebbe essere intollerante o allergico a questo legume.

Problemi Digestivi: Le lenticchie sono ricche di fibre e, se introdotte troppo rapidamente nella dieta di un cane, possono causare problemi digestivi come gas e gonfiore. Questo può essere particolarmente vero per i cani con sistemi digestivi sensibili o per quelli non abituati a diete ricche di fibre.

Alto Contenuto di Lectine: Le lenticchie contengono lectine, che sono proteine che possono interferire con l’assorbimento di nutrienti e causare irritazione gastrointestinale se le lenticchie vengono consumate crude o poco cotte. Pertanto, è essenziale cucinare le lenticchie completamente prima di offrirle al tuo cane per neutralizzare queste proteine.

Squilibrio Nutrizionale: Se le lenticchie vengono usate come unica fonte di proteine o se costituiscono una grande parte della dieta, possono causare squilibri nutrizionali nel tuo cane. Le lenticchie non forniscono un profilo aminoacidico completo come le proteine animali, quindi dovrebbero essere usate solo come complemento alla dieta e non come sostituto principale delle proteine.

Presenza di Saponine: Le lenticchie contengono anche saponine, che sono composti naturali con proprietà antimicrobiche. Mentre le saponine possono avere benefici per la salute, in grandi quantità possono ridurre l’assorbimento di alcuni nutrienti e causare irritazione intestinale.

Carboidrati alternativi alle lenticchie per i cani

Se stai cercando alternative alle lenticchie per aggiungere carboidrati nella dieta del tuo cane, esistono diversi cereali e pseudo-cereali che possono essere opzioni salutari e nutrienti.

Ecco alcuni carboidrati alternativi che puoi considerare:

Avena: L’Avena è un eccellente carboidrato alternativo per i cani, soprattutto per quelli con stomaci sensibili. È ricca di fibre solubili, che aiutano a regolare il sistema digestivo e possono essere benefiche per i cani con irregolarità intestinale. L’avena è anche una buona fonte di vitamine del gruppo B e minerali come il ferro e il manganese.

Assicurati di cucinare l’avena (ad esempio farina d’avena) prima di offrirla al tuo cane per facilitarne la digestione.

Semolino: Il Semolino, derivato dalla semola di grano duro, è un’altra opzione di carboidrati per i cani. È generalmente facile da digerire e può essere un’ottima fonte di energia. Il semolino può essere un’aggiunta utile alla dieta del cane, specialmente se mescolato con una fonte di proteine. Tuttavia, è importante notare che il grano può non essere adatto per cani con allergie o sensibilità al grano.

Orzo: L’Orzo è un cereale che fornisce una buona quantità di fibre, oltre a vitamine e minerali come il selenio e il manganese. Può aiutare a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue grazie al suo indice glicemico relativamente basso. L’orzo deve essere ben cotto prima di essere aggiunto alla dieta del cane per garantirne la massima digeribilità.

Farro: Il Farro è un antico cereale ricco di nutrienti, noto per il suo contenuto di carboidrati, fibre, proteine e micronutrienti come il magnesio e lo zinco. Come con altri cereali, è importante che il farro sia ben cotto per renderlo più facile da digerire per i cani. Il farro può essere un’ottima aggiunta per variare la dieta del tuo cane, ma dovresti evitarlo se il tuo cane è allergico al grano.

Grano Saraceno: Il Grano Saraceno è ricco di carboidrati, fibre e minerali importanti come il potassio e il fosforo. Anche noto per il suo contenuto di antiossidanti. Come sempre, assicurati di cucinarlo bene prima di offrirlo al tuo cane.

Articoli Correlati
Quali LEGUMI può Mangiare il Cane?
Soia al Cane: [Attenzione]
I Cani possono Mangiare i Fagioli [Borlotti, Cannellini, Neri e Rossi]
I Cani possono Mangiare le LENTICCHIE?
I Cani possono Mangiare i CECI [Perchè?]
Quinoa al Cane: [Fa Male]?
Mais al Cane: [Pop Corn, Polenta, Gallette e Corn Flakes]
Sorgo al Cane: [Come Darlo]
Grano Saraceno al Cane: [Cosa devi Sapere]
Farro al Cane: Si o No?
Orzo al Cane: [Può Mangiarlo?]
Semolino al Cane (ATTENZIONE)
Miglio al Cane: [NO al Glutine]
I Cani Possono mangiare L’AVENA?
Riso al Cane: [Come e Quanto?]
Carboidrati nella Dieta del Cane: [Cosa Devi Sapere]
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *