SoSi

I Cani Possono mangiare L'AVENA?

Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2024

I cani possono mangiare l’avena?

In sintesi:

L’vena fa bene al cane, questo cereale migliora la digestione, supporta pelle/pelo, controlla il peso e riduce il colesterolo nei cani. Ricca di fibre, proteine, vitamine e minerali, è un alimento sano. I cani possono mangiare fiocchi di avena, farina d’avena, crusca e latte di avena. Attenzione alla quantità.

I carboidrati come l’avena sono fondamentali nella dieta del cane, bisogna però stare attenti e sapere sempre quale fonte di carboidrati scegliere per non fare danni.

La Guida ai Carboidrati per i Cani fa proprio al caso tuo!

Sai quanta avena può mangiare il cane e quando invece è assolutamente da evitare? 

Vediamolo insieme!

Capitoli

Avena al Cane: Fa Bene?

avena al cane, cane con a fianco una ciotola di avena, cereale benefico per i cani

L’avena fa bene al cane, è un alimento che negli ultimi anni ha guadagnato popolarità non solo tra gli umani per i suoi numerosi benefici nutrizionali, ma anche come possibile integratore nella dieta dei cani.

I cani possono mangiare l’avena. Qui esploreremo meglio se l’avena fa effettivamente così tanto bene ai nostri amici a quattro zampe, basandoci su studi e raccomandazioni di esperti nel campo veterinario.

Iniziamo dai benefici e valori nutrizionali dell’avena per il cane:

Benefici e Valori nutrizionali dell'Avena per il Cane

L’introduzione dell’avena nella dieta del cane può apportare numerosi benefici, grazie al suo profilo nutrizionale ricco e variegato.

Qui di seguito, analizziamo insieme più in dettaglio i benefici e i valori nutrizionali che l’avena offre.

Benefici dell’Avena per il Cane

  1. Digestione Migliorata: L’alto contenuto di fibre solubili nell’avena aiuta a regolare il transito intestinale, promuovendo una digestione sana e prevenendo problemi come la costipazione o la diarrea.
  2. Supporto alla Pelle e al Pelo: Le vitamine e i minerali presenti nell’avena, inclusi zinco e gruppo B, nutrono la pelle e il pelo, mantenendoli in salute e prevenendo problemi dermatologici.
  3. Controllo del Peso: La sensazione di sazietà che l’avena può fornire aiuta a controllare l’appetito del cane, contribuendo al mantenimento di un peso corporeo salutare.
  4. Riduzione del Colesterolo: Le fibre solubili dell’avena possono aiutare a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, promuovendo la salute cardiovascolare.
 

Valori Nutrizionali dell’Avena

I cani possono mangiare l’avena, questo cereale è apprezzato non solo per i suoi benefici per la salute, ma anche per il suo ricco contenuto nutrizionale. Ecco una panoramica dei principali nutrienti che 100 grammi di avena cotta possono fornire:

  • Calorie: Circa 71 kcal, rendendola un’opzione a basso contenuto calorico per gli snack o come integratore del pasto.
  • Proteine: Circa 2,5 g, fornendo amminoacidi essenziali per la crescita e la riparazione muscolare.
  • Fibre: Circa 1,7 g, essenziali per una digestione sana e regolare.
  • Grassi: Circa 1,4 g, con una bassa quantità di grassi saturi e un’alta presenza di grassi insaturi buoni per il cuore.
  • Vitamine e Minerali: Vitamina B1 (Tiamina), Vitamina B5 (Acido Pantotenico), Manganese, Fosforo, Magnesio, Ferro, Zinco, contribuendo al corretto funzionamento del metabolismo e al supporto di ossa, pelle e pelo.

Meglio Fiocchi d'Avena, Farina di Avena, Crusca di Avena o Latte di Avena

Abbiamo visto che i cani possono mangiare l’avena. Ora esploriamo in dettaglio le varie forme in cui questo carboidrato può essere introdotto nella dieta del cane: fiocchi d’avena, farina d’avena, crusca d’avena e latte d’avena.

Ognuna di queste varianti ha specifici benefici nutrizionali e potenziali controindicazioni per i cani.

Iniziamo:

Fiocchi d’avena al cane

I fiocchi d’avena sono ottenuti dalla pressatura dei chicchi interi d’avena, che vengono poi cotti al vapore e essiccati.

  • Pregi per i cani: I fiocchi d’avena sono facilmente digeribili quando cotti, offrendo una buona fonte di carboidrati complessi per energia sostenuta e fibre solubili per una sana digestione.
  • Controindicazioni: Non dovrebbero essere serviti crudi ai cani, in quanto possono essere difficili da digerire.
 

Farina di avena al cane

La farina d’avena è ottenuta dalla macinazione dei fiocchi d’avena, risultando in una polvere fine.

  • Pregi per i cani: Come i fiocchi, è una buona fonte di nutrienti e può essere utilizzata per preparare biscotti e altri trattamenti fatti in casa per cani. È anche utile per i cani con sensibilità alimentari, dato il suo basso potenziale allergenico.
  • Controindicazioni: Essendo più concentrata, deve essere utilizzata con moderazione per evitare un eccesso di carboidrati nella dieta del cane.
 

Crusca di avena al cane

La crusca d’avena è lo strato esterno del chicco d’avena, ricco di fibre.

  • Pregi per i cani: La crusca d’avena è estremamente ricca di fibre, che possono aiutare i cani con problemi di digestione. Può anche aiutare a regolare i livelli di zucchero nel sangue e contribuire a una sensazione di sazietà, utile per i cani in sovrappeso.
  • Controindicazioni: A causa dell’alto contenuto di fibre, può causare gonfiore o gas se introdotta troppo rapidamente o in quantità eccessive nella dieta.
 

Latte di avena al cane

Il latte d’avena è una bevanda vegetale prodotta da fiocchi d’avena e acqua.

  • Pregi per i cani: Può essere una fonte di idratazione piacevole e variata per i cani, con l’aggiunta di alcuni nutrienti presenti nell’avena.
  • Controindicazioni: Spesso il latte d’avena commerciale contiene zuccheri aggiunti, conservanti o altri additivi che possono essere dannosi per i cani. Se si sceglie di offrire latte d’avena, è meglio optare per una versione senza additivi e usarla con parsimonia.

Come dare Avena al Cane

I cani possono mangiare l’avena, come abbiamo visto può essere un’aggiunta sana e nutriente alla dieta del tuo cucciolo se preparata e data correttamente.

Ecco come dare l’avena al cane, preparare un porridge e fare biscotti di avena, tutti pensati per soddisfare le esigenze e le preferenze dei nostri amici a quattro zampe.

Come Cucinare Avena per Cani

L’avena per cani dovrebbe essere cucinata senza aggiunta di zucchero, sale o altri additivi che possono essere nocivi per loro.

Ecco i passaggi per cucinare l’avena:

  1. Scegli Fiocchi d’Avena Integrali: Opta per fiocchi d’avena integrali piuttosto che per varianti istantanee, che possono contenere zuccheri aggiunti e altri additivi.
  2. Cucina con Acqua: Usa acqua per cucinare l’avena; evita il latte, in quanto alcuni cani possono essere intolleranti al lattosio.
  3. Rapporto Acqua-Avena: Usa un rapporto di circa 2:1 di acqua e avena. Ad esempio, per ogni tazza di fiocchi d’avena, usa due tazze di acqua.
  4. Cottura: Porta l’acqua a ebollizione, aggiungi l’avena e lascia cuocere a fuoco lento per circa 10-20 minuti, fino a quando non diventa morbida. Per i fiocchi di avena invece basteranno massimo 2 minuti.
  5. Raffreddamento: Lascia raffreddare l’avena cucinata a temperatura ambiente prima di servirla al tuo cane.
 

Porridge di avena per Cani

Il porridge di avena può essere un’alimentazione confortevole e nutriente, soprattutto durante i mesi più freddi.

Segui questi passaggi per preparare un porridge adatto ai cani:

  1. Preparazione dell’Avena: Cucina l’avena seguendo i passaggi sopra descritti.
  2. Aggiungi Proteine: Per rendere il pasto più completo, puoi aggiungere al porridge una piccola quantità di pollo cotto o tacchino, assicurandoti che sia privo di ossa e pelle.
  3. Frutta e Verdura: Considera di arricchire il porridge con frutta (come mele o more) o verdure (come carote) tritate finemente. Assicurati che tutti gli ingredienti aggiunti siano sicuri e adatti al consumo canino.
  4. Porzione Moderata: Servi il porridge in quantità moderate per evitare problemi digestivi o un eccesso calorico.
 

Biscotti di Avena per Cani

I biscotti di avena fatti in casa possono essere un ottimo modo per viziare il tuo cane con un trattamento salutare:

  1. Ingredienti: Inizia con una base di farina d’avena. Puoi aggiungere ingredienti sicuri per i cani, come purea di zucca, burro di arachidi (senza xilitolo o dolcificanti artificiali), frutta come banane o fragole.
  2. Preparazione dell’Impasto: Mescola la farina d’avena con gli ingredienti scelti e un po’ d’acqua o brodo di pollo per creare un impasto modellabile.
  3. Forma i Biscotti: Usa un cucchiaio o delle formine per dare forma ai biscotti sull’una teglia da forno rivestita di carta forno.
  4. Cottura: Cuoci in forno pre-riscaldato a 180°C (350°F) per circa 15-20 minuti o fino a quando non diventano dorati e croccanti.
  5. Raffreddamento: Lascia raffreddare completamente i biscotti prima di offrirli al tuo cane.

Come dare fiocchi d'avena al cane

Come dare fiocchi d’avena al cane, ora vedremo:

Come rendere i fiocchi d’avena più digeribili per il tuo cane, il motivo per cui è consigliato metterli in ammollo e cosa puoi aggiungere per rendere il pasto ancora più nutriente e gustoso.

Come Rendere Digeribili i Fiocchi d’Avena

I fiocchi d’avena devono essere cotti per essere resi più digeribili per i cani.

Ma perchè?

La cottura dell’avena la rende più digeribile per i cani per diversi motivi scientifici e nutrizionali. Qui esploriamo il perché questo processo è fondamentale per rendere l’avena un alimento adatto ai cani.

Rottura delle Catene di Amido: Durante la cottura, il calore e l’umidità rompono le catene di amido complesso presenti nell’avena, trasformandole in forme più semplici, come zuccheri più semplici, che sono più facili da digerire per il cane. Questo processo, noto come gelatinizzazione degli amidi, rende i nutrienti più accessibili per l’assorbimento intestinale.

Riduzione degli Antinutrienti: L’avena cruda contiene antinutrienti, come l’acido fitico, che possono legarsi ai minerali e impedirne l’assorbimento. La cottura aiuta a ridurre significativamente il livello di questi antinutrienti, migliorando la disponibilità dei minerali presenti nell’avena, come il ferro e il magnesio, per l’assorbimento nel tratto digestivo del cane.

Eliminazione dei Batteri: Sebbene non sia un problema comune con l’avena come con alcuni altri alimenti, la cottura ha il vantaggio aggiuntivo di uccidere qualsiasi batterio o patogeno che potrebbe essere presente. Questo assicura che l’alimento sia sicuro per il consumo del tuo cane, riducendo il rischio di malattie trasmesse da alimenti.

Perché Mettere in Ammollo i Fiocchi d’Avena

Mettere in ammollo i fiocchi d’avena prima della cottura può avere diversi benefici:

  1. Miglioramento della Digeribilità: L’ammollo può aiutare a rendere i fiocchi d’avena più facili da digerire, riducendo la presenza di antinutrienti che possono interferire con l’assorbimento di minerali.
  2. Tempo di Cottura Ridotto: I fiocchi d’avena ammollati richiedono meno tempo per essere cucinati, conservando meglio i nutrienti che potrebbero essere persi durante una cottura prolungata.
  3. Consistenza più Morbida: Questo processo ammorbidisce i fiocchi, rendendoli più piacevoli per il cane, soprattutto per quelli anziani o con problemi dentali.

Cosa Si Può Aggiungere ai Fiocchi d’Avena del Cane

Per arricchire i fiocchi d’avena e renderli più appetibili e nutrienti per il tuo cane, considera di aggiungere:

Verdure:

  • Cavolfiore: Ricco di fibre, vitamina C e K, il cavolfiore può essere un ottimo complemento all’avena. Assicurati di cuocerlo fino a renderlo morbido per facilitarne la digestione e servirlo in piccole quantità per evitare gas e gonfiore.

  • Asparagi: Gli asparagi contengono vitamine A, C, E, K, e sono una buona fonte di fibre. Dovrebbero essere cotti e tagliati in pezzi piccoli per facilitare la digestione.

  • Bietole: Le bietole sono nutrienti e ricche di vitamine K, A, e C. Introducile gradualmente nella dieta del cane poiché la loro ricchezza di fibre può causare disturbi digestivi se non si è abituati.

Frutta:

  • Melone: Il melone è idratante e ricco di vitamine A e C. Offrilo in piccole quantità come dolce aggiunta all’avena per la sua dolcezza naturale e i benefici idratanti.

  • Prugne: Le prugne sono ricche di fibre, vitamina A e potassio. Tuttavia, dovrebbero essere date con moderazione ai cani per prevenire problemi digestivi come diarrea. Assicurati di rimuovere il nocciolo prima di servirle, in quanto può essere tossico.

Carne:

  • Manzo: Il manzo è una ricca fonte di proteine, ferro, zinco e vitamine B. Assicurati che sia ben cotto e privo di grassi visibili o condimenti per evitare problemi di digestione. Il manzo può aggiungere un significativo valore nutrizionale e gusto all’avena del tuo cane.

  • Maiale: Anche il maiale è una buona fonte di proteine e nutrienti. Tuttavia, deve essere cotto completamente per eliminare il rischio di parassiti e malattie. Come per il manzo, evita parti grasse e condimenti.

Quanta Avena può mangiare un Cane?

La quantità di avena che un cane può mangiare dipende da vari fattori, tra cui il peso, l’età, il livello di attività e la salute generale del cane.

Come regola generale, gli alimenti complementari, come l’avena, non dovrebbero costituire più del 10% della dieta totale del cane per evitare squilibri nutrizionali.

I cani possono mangiare l’avena, però sebbene ricca di nutrienti, non fornisce un profilo completo di nutrizione necessario per i nostri amici a quattro zampe, quindi dovrebbe essere considerata un’integrazione piuttosto che una componente principale della dieta.

Vediamo in base al peso del cane quanta avena può mangiare 

  • Piccole Razze (meno di 10 kg): Iniziare con non più di 20 grammi di avena cotta al giorno.
  • Razze Medie (10-25 kg): Da 20 a 60 grammi di avena cotta al giorno possono essere un’aggiunta sicura.
  • Grandi Razze (25 kg e oltre): Fino anche a 300 grammi di avena cotta al giorno possono essere adeguati.

Avena al Cane: non solo come alimento

L’avena può essere utilizzata in vari modi per il benessere dei cani, non solo come alimento.

Grazie alle sue proprietà calmanti e lenitive, l’avena trova applicazione anche in ambito dermatologico e per la cura del pelo del cane. Ecco alcuni esempi pratici su come l’avena può essere impiegata al di fuori dell’alimentazione:

Bagni d’Avena per Cani con Pelle Sensibile

L’avena è nota per le sue proprietà idratanti e lenitive, rendendola ideale per trattare la pelle irritata o pruriginosa dei cani. Un bagno d’avena può aiutare a lenire irritazioni, eruzioni cutanee, allergie e altri problemi dermatologici.

Come Preparare e Utilizzare: Puoi aggiungere farina d’avena colloidale (avena macinata finemente) all’acqua del bagno o utilizzare uno shampoo a base di avena formulato per cani.

Impacchi di Avena per Irritazioni Localizzate

Per aree specifiche di irritazione cutanea, impacchi di avena possono fornire sollievo mirato. Questi sono particolarmente utili per trattare punti caldi, morsi di insetti o aree di pelle particolarmente asciutta.

Come fare l’impacco di avena per il cane: Crea una pasta di farina d’avena con acqua e applicala direttamente sull’area interessata. Lascia agire per circa 10-20 minuti prima di risciacquare delicatamente. Questo metodo è raccomandato da numerose fonti veterinarie per le sue proprietà lenitive e anti-infiammatorie.

Orecchie Pulite grazie all’Avena

Sebbene meno comune, una soluzione di avena diluita può essere usata per pulire delicatamente le orecchie dei cani, specialmente in quelli con orecchie sensibili. L’avena può aiutare a rimuovere lo sporco e calmare la pelle irritata all’interno delle orecchie.

Mescola farina d’avena con acqua tiepida per creare una soluzione leggera. Utilizza un batuffolo di cotone imbevuto in questa soluzione per pulire delicatamente l’esterno del canale auricolare, evitando l’ingresso di liquido nell’orecchio.

Questa soluzione però è rischiosa, assolutamente non devono restare nell’orecchio rimasugli di avena, il cibo potrebbe far infezione!

Leniderm Spuma al Latte di Avena

Leniderm Spuma al Latte di Avena è un prodotto per la cura della pelle degli animali, comunemente usato per cani e gatti. Formulato con latte di avena e altri ingredienti lenitivi, è progettato per pulire delicatamente la pelle e il pelo degli animali domestici senza la necessità di risciacquo.

Grazie alle proprietà calmanti e idratanti dell’avena, questa spuma è particolarmente indicata per animali con pelle sensibile o irritata, fornendo sollievo da prurito e secchezza e mantenendo il pelo morbido e lucido.

Il latte di avena contiene composti come avenantramidi, polifenoli e beta-glucani, noti per le loro proprietà antinfiammatorie, idratanti e lenitive.

Questi composti possono aiutare a ridurre l’irritazione cutanea, promuovere la guarigione e mantenere l’equilibrio idrico della pelle.

Leniderm Spuma è spesso raccomandata dai veterinari come soluzione per la pulizia quotidiana o periodica degli animali, in alternativa ai bagni tradizionali, che possono essere stressanti o poco pratici per alcuni animali domestici, specialmente quelli con condizioni cutanee specifiche, anziani o malati.

Per utilizzare Leniderm Spuma al Latte di Avena, di solito si applica una quantità adeguata di prodotto direttamente sul pelo dell’animale, si massaggia delicatamente per distribuirlo uniformemente sulla pelle e sul pelo,e poi si lascia asciugare all’aria. Non richiedendo risciacquo, rende la cura del pelo e della pelle un processo semplice e meno stressante per l’animale.

L'Avena fa Male al Cane? Quando?

L’avena è generalmente considerata sicura e può essere benefica per la maggior parte dei cani quando inclusa nella loro dieta in quantità moderate.

Tuttavia, ci sono alcune situazioni in cui l’avena potrebbe non essere adatta o potrebbe causare problemi se non gestita correttamente.

L’Avena fa male al cane, vediamo insieme quando?

Allergie o Sensibilità Alimentari all’avena

Alcuni cani possono avere allergie o sensibilità alimentari a diversi ingredienti, compresa l’avena.

Se un cane è allergico all’avena, l’esposizione anche a piccole quantità può causare sintomi come prurito della pelle, eruzioni cutanee, disturbi gastrointestinali o altri segni di reazione allergica.

Quantità Eccessive di avena per il cane

Come con qualsiasi alimento, l’eccesso può causare problemi. Se l’avena viene data in quantità troppo elevate rispetto alla dieta complessiva del cane, può portare a un aumento di peso o causare squilibri nutrizionali, poiché potrebbe sostituire altri alimenti che forniscono una gamma più completa di nutrienti necessari per la salute del cane.

Avena Non Cucinata o Mal Preparata

L’avena cruda o non adeguatamente cotta può essere difficile da digerire per i cani, il che può portare a problemi gastrointestinali come gas, gonfiore o diarrea. È importante che l’avena sia cotta e preparata senza l’aggiunta di zucchero, sale, uvetta (che è tossica per i cani), o altri additivi che possono essere nocivi.

Cani con Problemi di Salute Specifici

Per i cani con determinate condizioni di salute, come problemi renali, diabete, o obesità, l’avena potrebbe dover essere limitata o evitata nella loro dieta, a seconda delle specifiche raccomandazioni del veterinario. La sua relativa ricchezza in carboidrati potrebbe non essere ideale per cani con queste condizioni.

Carboidrati alternativi all'Avena per il Cane

Quando si tratta di integrare la dieta del cane con carboidrati alternativi all’avena, ci sono diverse opzioni che possono offrire varietà e benefici nutrizionali.

Miglio, semolino, orzo e farro sono tra queste alternative, ognuna con le sue caratteristiche distintive. Vediamole più in dettaglio:

Miglio: Il miglio è un cereale senza glutine, altamente digeribile e con un buon contenuto di proteine. È anche ricco di magnesio, ferro, fosforo e antiossidanti. Per i cani che hanno sensibilità o allergie al glutine, il miglio può essere un’ottima scelta. Contribuisce a fornire energia sostenibile e supporta la salute del sistema digestivo.

Semolino: Il semolino, derivato dalla semola di grano duro, è un’altra fonte di carboidrati che può essere utilizzata nella dieta dei cani. È ricco di carboidrati complessi, proteine e vitamine del gruppo B. Tuttavia, contiene glutine, quindi non è adatto per cani con allergie o sensibilità al glutine.

Orzo: L’orzo è un cereale ricco di fibre, vitamine, minerali e antiossidanti. Le sue fibre solubili possono aiutare a regolare la glicemia e migliorare la salute intestinale. Come il semolino, però, l’orzo contiene glutine.

Farro: Il farro è un antico grano ricco di fibre, proteine e nutrienti come magnesio, zinco e vitamine del gruppo B. Anche questo cereale contiene glutine, ma può offrire un profilo nutrizionale ricco per i cani che lo tollerano.

Articoli Correlati
Quali LEGUMI può Mangiare il Cane?
Soia al Cane: [Attenzione]
I Cani possono Mangiare i Fagioli [Borlotti, Cannellini, Neri e Rossi]
I Cani possono Mangiare le LENTICCHIE?
I Cani possono Mangiare i CECI [Perchè?]
Quinoa al Cane: [Fa Male]?
Mais al Cane: [Pop Corn, Polenta, Gallette e Corn Flakes]
Sorgo al Cane: [Come Darlo]
Grano Saraceno al Cane: [Cosa devi Sapere]
Farro al Cane: Si o No?
Orzo al Cane: [Può Mangiarlo?]
Semolino al Cane (ATTENZIONE)
Miglio al Cane: [NO al Glutine]
I Cani Possono mangiare L’AVENA?
Riso al Cane: [Come e Quanto?]
Carboidrati nella Dieta del Cane: [Cosa Devi Sapere]
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *