SoSi

Farro al Cane: Si o No?

Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2024

Farro al cane, possiamo darlo?

In sintesi:

I cani possono mangiare il farro, questo antico cereale del genere Triticum è ricco di carboidrati, potassio, magnesio fosforo e selenio. Il miglio modo per darlo al cane è cotto in acqua, possiamo dare anche la pasta di farro, il farro integrale, la farina ed il farro soffiato. Attenzione alle quantità!

I carboidrati sono fondamentali per i cani, spesso però vengono mal gestiti ed a rimetterci, è sempre il nostro cucciolo. Meglio cereali, legumi o verdure come fonte di carboidrati?

Se hai dubbi, la Guida Completa sui Carboidrati per i Cani fa proprio al caso tuo!

Sai quanto farro può mangiare un cane? Hai mai sentito della ricetta farro manzo e asparagi? 

Vediamola insieme:

Capitoli

Benefici e Valori Nutrizionali del Farro per i Cani

farro al cane, ricco di carboidrati che fanno bene al cane, cane con a fianco cereali di farro

Il farro, un antenato del grano moderno, è riconosciuto per le sue molteplici proprietà nutritive, e l’interesse verso i suoi potenziali benefici si estende anche al mondo animale, compresi i cani.

Questo cereale, ricco di nutrienti, offre una varietà di vantaggi per la salute dei nostri amici a quattro zampe, dai contributi energetici al supporto digestivo.

Di seguito, analizzeremo insieme i valori nutrizionali del farro e i suoi benefici per i cani.

Benefici del Farro per i Cani

Supporto Energetico: Il farro, con il suo alto contenuto di carboidrati complessi, fornisce energia sostenibile ai cani, ideale per razze attive o cani con un alto livello di attività fisica.

Digestione Salutare: Le fibre presenti nel farro aiutano a regolare il tratto digestivo, promuovendo movimenti intestinali regolari e prevenendo problemi digestivi come la diarrea e la stitichezza.

Supporto Immunitario: Le proteine e le vitamine, specialmente quelle del gruppo B, rinforzano il sistema immunitario, contribuendo a mantenere il cane in salute e resistente alle malattie.

Salute della Pelle e del Pelo: Gli elementi nutritivi del farro, inclusi minerali e vitamine B, sono vitali per mantenere il pelo lucido e la pelle sana, riducendo il rischio di dermatiti e altri problemi cutanei.

Valori Nutrizionali del Farro

Il farro si distingue per il suo ricco profilo nutrizionale che include carboidrati complessi, fibre dietetiche, proteine, vitamine e minerali essenziali.

Il farro offre:

  • Energia: circa 338 calorie
  • Proteine: 14,57 g
  • Carboidrati: 68,03 g
  • Fibre: 10,7 g
  • Grassi Totali: 2,43 g
  • Acidi Grassi Saturi: 0,420 g
  • Acidi Grassi Monoinsaturi: 0,293 g
  • Acidi Grassi Polinsaturi: 1,258 g, inclusi omega-3 e omega-6
  • Sodio: 5 mg
  • Potassio: 388 mg
  • Calcio: 18 mg
  • Ferro: 4,44 mg
  • Magnesio: 144 mg
  • Fosforo: 388 mg
  • Zinco: 2,76 mg
  • Rame: 0,410 mg
  • Manganese: 3,464 mg
  • Selenio: 12,6 µg

Come dare Farro al Cane

Quando si considera l’integrazione del farro nella dieta di un cane, è importante controllare il modo in cui viene preparato e servito per garantire che sia sicuro e benefico per l’animale.

Ecco cinque opzioni per includere il farro nell’alimentazione del tuo amico a quattro zampe, ognuna con le proprie specificità e consigli.

Farro Cotto in Acqua

Il farro cotto in acqua è una delle opzioni più semplici e salutari per i cani.

Per prepararlo, semplicemente cuoci il farro in acqua fino a che non diventa morbido, assicurandoti di non aggiungere sale o condimenti che possono essere nocivi per i cani. Questo metodo mantiene intatti i nutrienti del farro, rendendolo facilmente digeribile. Ci vorrannoo circa 15 minuti di cottura.

Come Servirlo: Una volta cotto e raffreddato, puoi mescolare una piccola quantità di farro cotto con il cibo abituale del tuo cane, assicurandoti di iniziare con porzioni piccole per testare la tolleranza.

Pasta di Farro al Cane

La pasta di farro, come penne o spaghetti, può essere un’interessante variazione nella dieta del tuo cane. Assicurati di cuocerla in acqua senza sale o oli e di servirla ben cotta per facilitare la digestione.

Come Servirla: La pasta di farro può essere tagliata in pezzi piccoli e mescolata con il cibo abituale del cane in quantità moderata, prestando attenzione alla risposta digestiva del tuo cane.

Se puoi scegliere però prediligi il farro integrale in chicchi, meno cibo lavorato diamo ai nostri cani e meglio è.

Farro Soffiato al Cane

Il farro soffiato, leggero e croccante, può essere utilizzato come snack o come aggiunta croccante al pasto abituale.

Poiché è già cotto e trasformato, è di solito facile da digerire.

Come Servirlo: Offrilo come trattamento leggero o mischialo con il suo cibo per aggiungere texture, sempre in quantità limitate per evitare problemi digestivi.

Farina di Farro al Cane

La farina di farro può essere utilizzata per preparare biscotti o altre prelibatezze fatte in casa per cani.

È un modo creativo per includere questo nutriente cereale, ma richiede un po’ più di lavoro.

Come Servirlo: Usa la farina di farro come base per ricette canine fai-da-te, assicurandoti che gli altri ingredienti siano sicuri e salutari per il tuo cane. Evita zucchero, dolcificanti artificiali e ingredienti nocivi.

Farro Integrale al Cane

Il farro integrale è il meno trasformato tra le opzioni e mantiene la maggior parte dei suoi nutrienti. Tuttavia, può essere più difficile da digerire per alcuni cani a causa dell’elevato contenuto di fibre.

Come Servirlo: È essenziale cuocere bene il farro integrale in acqua e iniziare con piccole porzioni. Il farro integrali ci metterà anche 18-20 minuti a cuocere!

Quanto Farro può mangiare un Cane

Per determinare la quantità di farro adatta per il tuo cane in base alla sua taglia, è fondamentale considerare che il farro non dovrebbe costituire più del 15% della sua dieta quotidiana.

Ecco degli esempi della quantità di farro che potresti considerare in base alla taglia del tuo cane, tenendo sempre presente l’importanza di consultare il veterinario prima di apportare modifiche alla dieta del tuo cane:

  • Cani di piccola taglia (1-10 kg): Per un cane di piccola taglia, potresti iniziare con circa 15-35 grammi di farro cotto. Questo dovrebbe rappresentare solo una piccola frazione del suo pasto complessivo!

  • Cani di taglia media (11-25 kg): Per i cani di taglia media, la quantità di farro cotto potrebbe variare da 35 a 75 grammi, distribuiti nell’arco della giornata o come parte di un singolo pasto.

  • Cani di grande taglia (26-40 kg): I cani di grande taglia potrebbero avere bisogno di circa 150-300 grammi di farro cotto, tenendo sempre presente che questo dovrebbe essere solo un supplemento alla loro dieta regolare.

  • Cani di taglia molto grande (oltre 40 kg): Per i cani molto grandi, potresti considerare fino a 300 grammi di farro cotto, assicurandoti che il resto della loro alimentazione sia equilibrata e nutriente.

Ricette per Cani a base di Farro

Un giorno, cercando di preparare qualcosa di nutriente per i mie cani, con ciò che avevo in frigorifero, ho deciso di utilizzare farro, manzo e asparagi, gli unici ingredienti disponibili.

Sorprendentemente, dopo aver condiviso questa scelta con amici e aver fatto delle ricerche, ho scoperto che una ricetta simile esiste realmente per i cani!

Questa combinazione non solo si è rivelata gustosa per il mio amico a quattro zampe, ma è anche ricca di nutrienti essenziali.

Ecco come prepararla:

Ingredienti:

  • 1 tazza di farro
  • 200 grammi di carne di manzo magra
  • Un mazzetto di asparagi freschi (circa 5-6 asparagi, a seconda delle dimensioni)
 

Preparazione:

  1. Cottura del farro: Inizia sciacquando bene il farro sotto acqua corrente. Poi, cuocilo in acqua bollente seguendo le istruzioni sulla confezione, solitamente per circa 30 minuti, fino a quando non diventa tenero ma ancora integro. Scola il farro e lascialo raffreddare.

  2. Preparazione del manzo: Taglia il manzo a piccoli pezzi, assicurandoti di rimuovere tutto il grasso visibile per renderlo più salutare per il tuo cane. Cuoci la carne in una padella antiaderente a fuoco medio, senza aggiungere olio o condimenti. Quando il manzo è ben cotto, lascialo raffreddare.

  3. Cottura degli asparagi: Gli asparagi devono essere puliti e le parti legnose del gambo rimosse. Tagliali in pezzi di circa 1-2 cm. Cuocili al vapore o bollili in acqua per circa 5-7 minuti, fino a quando non saranno teneri ma ancora croccanti. Anche gli asparagi devono essere lasciati raffreddare dopo la cottura.

  4. Combinazione degli ingredienti: Una volta che tutti gli ingredienti sono cotti e raffreddati, mescolali insieme in una ciotola grande. Assicurati che la carne e gli asparagi siano tagliati a pezzi abbastanza piccoli da essere mangiati facilmente dal tuo cane.

  5. Porzionamento e servizio: Servi questa gustosa ricetta al tuo cane in porzioni adeguate alla sua taglia e al suo fabbisogno calorico quotidiano.

Questa ricetta, nata quasi per caso, si è rivelata un ottimo modo per variare la dieta del mio cane, offrendogli un pasto casalingo pieno di amore e cura.

Carboidrati alternativi al Farro per i Cani

Nel considerare alternative al farro per integrare la dieta dei cani con carboidrati sani e nutrienti, ci sono diverse opzioni eccellenti che possono fornire varietà e benefici nutrizionali.

Questi carboidrati alternativi includono orzo, riso, miglio, mais, sorgo e quinoa.

Ognuno ha caratteristiche uniche che possono essere adatte a esigenze dietetiche specifiche dei cani.

Orzo: L’orzo è un cereale intero ricco di fibre, che aiuta nella digestione e può contribuire a mantenere stabile il livello di zucchero nel sangue. È anche una buona fonte di vitamine e minerali essenziali, come il selenio, che supporta la salute del cuore e della pelle.

Riso: Il riso, in particolare il riso integrale, è un’altra opzione di carboidrato facilmente digeribile per i cani. Fornisce energia a lungo termine grazie al suo contenuto di carboidrati complessi e contiene nutrienti importanti come la vitamina B e il ferro.

Miglio: Questo piccolo grano è senza glutine e ricco di antiossidanti, proteine e fibre. Il miglio può essere un’ottima opzione per cani con sensibilità al glutine o allergie a grani più comuni. È anche noto per le sue proprietà alcalinizzanti che possono aiutare a ridurre l’acidità dello stomaco.

Mais: Sebbene il mais sia spesso dibattuto nella nutrizione dei cani, quando utilizzato con moderazione può fornire un’ottima fonte di proteine vegetali, vitamine del gruppo B e fibre. Tuttavia, è importante assicurarsi che il mais non sia l’ingrediente principale della dieta di un cane, poiché alcuni cani possono trovarlo difficile da digerire.

Sorgo: Il sorgo è un cereale senza glutine che sta guadagnando popolarità nelle diete dei cani. È una buona fonte di proteine e fibre, oltre a contenere importanti antiossidanti. Come il miglio, il sorgo può essere un’ottima scelta per i cani con allergie o sensibilità al glutine.

Quinoa: La quinoa, sebbene tecnicamente un seme, funziona come un grano ed è ricca di proteine complete, il che significa che contiene tutti i nove aminoacidi essenziali necessari per la dieta del cane. È inoltre ricca di fibre, ferro e magnesio. La quinoa può essere particolarmente utile per cani con esigenze dietetiche elevate o per quelli attivi.

Articoli Correlati
Quali LEGUMI può Mangiare il Cane?
Soia al Cane: [Attenzione]
I Cani possono Mangiare i Fagioli [Borlotti, Cannellini, Neri e Rossi]
I Cani possono Mangiare le LENTICCHIE?
I Cani possono Mangiare i CECI [Perchè?]
Quinoa al Cane: [Fa Male]?
Mais al Cane: [Pop Corn, Polenta, Gallette e Corn Flakes]
Sorgo al Cane: [Come Darlo]
Grano Saraceno al Cane: [Cosa devi Sapere]
Farro al Cane: Si o No?
Orzo al Cane: [Può Mangiarlo?]
Semolino al Cane (ATTENZIONE)
Miglio al Cane: [NO al Glutine]
I Cani Possono mangiare L’AVENA?
Riso al Cane: [Come e Quanto?]
Carboidrati nella Dieta del Cane: [Cosa Devi Sapere]
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *