SoSi

Mais al Cane: [Pop Corn, Polenta, Gallette e Corn Flakes]

Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2024

Mais al cane, possono mangiarlo? fa bene?

In sintesi:

I cani possono mangiare il mais, questo cereale detto anche granturco è un ottima fonte di carboidrati e quindi energia, fibre, vitamine B1, B2, B3 e potassio. Mai dare mais crudo al cane, meglio come farina di mais o polenta, pasta, pop corn e gallette. Evitare i corn flackes e attenzione alle pannocchie!

Il mais è una buona onte di carboidrati, bisogna però stare attenti con questo nutriente. I carboidrati sono fondamentali ma è veramente facile scegliere una fonte adeguata per il cane. Cereali, legumi e verdure, tutte ottime fonti di carboidrati, ma quale scegliere e quale fa male?

La Super Duper Guida ai Carboidrati per i Cani fa proprio al caso tuo!

Sai quanto mais può mangiare il cane e quando assolutamente devi evitare questo cereale?

La storia di Lucia ti farà riflettere.

Iniziamo:

Capitoli

Il Mais fa Bene al Cane?

mais al cane, i cani possono mangiare il mais, mais, cereale ricco di carboidrati

Il mais fa bene al cane, è spesso presente nelle diete canine commerciali come fonte di carboidrati, proteine, vitamina E, e acidi grassi omega-6. Fornisce energia rapidamente disponibile e aiuta a mantenere la pelliccia del cane lucida e la pelle sana.

Tuttavia, non tutti i cani digeriscono efficacemente il mais. In alcuni casi, può causare reazioni allergiche o sensibilità alimentari. È essenziale monitorare il cane per eventuali segni di disagio gastrointestinale o reazioni cutanee dopo l’ingestione di cibi contenenti mais.

Ne parleremo meglio a fine articolo, ora:

Benefici e Valori Nutrizionali del Mais per i Cane

Il granturco, comunemente utilizzato come ingrediente nelle crocchette per cani, offre diversi benefici nutrizionali che possono migliorare e supportare la salute generale del cane.

Energia: Il mais fornisce carboidrati complessi che sono metabolizzati lentamente, offrendo così energia sostenuta, particolarmente utile per cani attivi o di lavoro.

Salute Digestiva: Le fibre presenti nel mais promuovono una buona digestione e aiutano a regolare il transito intestinale, prevenendo problemi come la diarrea o la costipazione.

Supporto alla Salute della Pelle e del Pelo: Gli acidi grassi omega-6 nel mais contribuiscono a mantenere la pelle idratata e il pelo lucido.

Supporto Antiossidante: Gli antiossidanti nel mais aiutano a proteggere le cellule dallo stress ossidativo, supportando la salute immunitaria e prevenendo malattie croniche.

Valori Nutrizionali del Mais

Vediamo ora i valori nutrizionali di 100 grammi di mais:

  • Energia: 96 calorie
  • Proteine: 3,4 g
  • Grassi: 1,5 g
    • di cui saturi: 0,2 g
  • Carboidrati: 21 g
    • di cui zuccheri: 4,5 g
  • Fibre: 2,4 g
  • Calcio: 2 mg
  • Magnesio: 37 mg
  • Fosforo: 89 mg
  • Potassio: 270 mg
  • Sodio: 15 mg
  • Vitamina C: 6,8 mg
  • Tiamina (Vitamina B1): 0,2 mg
  • Riboflavina (Vitamina B2): 0,1 mg
  • Niacina (Vitamina B3): 1,7 mg
  • Folati (totale): 42 µg
  • Vitamina E (alfa-tocoferolo): 0,1 mg
  • Vitamina K: 0,3 µg

Il Mais fa Male al Cane? Quando e Perchè

Il mais è uno degli ingredienti più comuni nelle crocchette per cani, e sebbene per molti cani non rappresenti un problema, ci sono alcune circostanze in cui il mais potrebbe effettivamente causare problemi di salute.

Esaminiamo quando e perché il mais può essere dannoso per alcuni cani:

  1. Allergie Alimentari Il mais è uno degli allergeni noti nel regno degli alimenti per animali domestici. Alcuni cani possono sviluppare una reazione allergica al mais, che può manifestarsi con sintomi come prurito eccessivo, perdita di pelo, irritazioni cutanee, o disturbi gastrointestinali come vomito e diarrea.

  2. Sensibilità Alimentari Oltre alle allergie vere e proprie, alcuni cani possono avere sensibilità al mais che, pur non essendo una reazione allergica nel senso classico, può comunque causare problemi digestivi come gonfiore, gas e malessere.

  3. Problemi di Dieta Non Bilanciata Se il granoturco è utilizzato in grandi quantità come riempitivo in un alimento per cani, può contribuire a una dieta sbilanciata. Un eccesso di carboidrati a scapito di proteine adeguate, grassi e altri nutrienti essenziali può portare a problemi di salute a lungo termine, come l’obesità e la malnutrizione.

  4. Alta Carica Glicemica: Il mais ha una carica glicemica relativamente alta, il che significa che può causare un rapido aumento dei livelli di zucchero nel sangue. Questo è particolarmente problematico per i cani diabetici o per quelli a rischio di diabete.

Allergia al Mais: La Storia di Lucia

La storia di Lucia e del suo cane è un esempio classico di come le allergie alimentari possano essere difficili da identificare negli animali domestici, specialmente quando si verificano cambiamenti graduali nei sintomi.

Lucia, una mia grande amica, è sempre stata attenta alla salute dei suoi animali, aveva l’abitudine di arricchire la dieta del suo cane con cibi freschi aggiunti alle crocchette, cercando così di offrire sia gusto che nutrimento.

Tuttavia, improvvisamente il suo cane iniziò a manifestare un prurito insistente. Inizialmente, Lucia pensò che il problema fosse dovuto alle pulci e quindi somministrò un trattamento antiparassitario, ma senza ottenere miglioramenti.

Persistendo il problema, Lucia sospettò che la causa potesse essere il cibo fresco che aggiungeva alle crocchette, decidendo quindi di eliminare queste aggiunte e di continuare a dare solo le crocchette.

Nonostante ciò, il prurito non accennava a diminuire, portando Lucia a seguire il consiglio del suo veterinario di cambiare sia le crocchette che lo shampoo usato per il cane. Anche questa modifica, tuttavia, non portò a un miglioramento significativo.

Preoccupata, Lucia contattò nuovamente il veterinario, il quale, esaminando attentamente le informazioni sulle vecchie e le nuove crocchette, notò che entrambe contenevano mais. Questo dettaglio fu cruciale: il veterinario sospettò che il cane potesse essere allergico al mais.

Dopo aver eseguito un test allergologico, l’allergia al mais fu confermata.

Questa scoperta fu illuminante per Lucia. Il mais è infatti un ingrediente molto comune nelle crocchette per cani, utilizzato sia come fonte di carboidrati che come riempitivo. Se da un lato il mais può essere un componente nutrizionale valido per molti cani, per altri può diventare una fonte di allergie alimentari, come nel caso del cane di Lucia.

Alla fine si è risolto tutto, se capiterà anche a te, ricordati di non dare per scontato che le crocchette siano tutte diverse, anche se le marche sono diverse, magari gli ingredienti sono molto simili o uguali, lucia in buona fede ha fatto questo grande errore! 

Come dare Mais al Cane

Quando si tratta di includere il mais nella dieta del cane, è importante considerare diversi aspetti per assicurarsi che sia sicuro e adatto al consumo del tuo animale domestico.

Vediamo insieme come dare mais al cane e come gestire queste diverse forme di mais:

Mais cotto al cane

Il mais cotto è sicuro per i cani, mai dare mais crudo. Assicurati che sia semplicemente cotto, senza aggiunta di burro, sale, spezie o altri condimenti che possono essere dannosi per il tuo cane. Esistono veramente tantissimi modi per cuocere il mais, in acqua al forno e al vapore.

Il granturco dovrebbe essere sgranato dalla pannocchia, poiché la pannocchia intera può causare ostruzioni intestinali e semplicemente non è edibile.

I cani possono mangiare mais bollito?

Sì, i cani possono mangiare mais bollito. Questo è uno dei modi più sicuri per offrire mais ai cani, poiché il processo di bollitura lo rende morbido e più facile da digerire. Anche in questo caso, è importante servirlo senza sale o condimenti e sgranato dalla pannocchia.

Per cuocere il mais basterà mettere i cicchi in acqua e far bollire circa 30 minuti.

Un consiglio:

Prima di farlo bollire, lascialo in ammollo almeno un giorno, questo aiuterà e velocizzerà la cottura!

I cani possono mangiare la pasta di mais?

La pasta di mais, come la polenta, può essere offerta ai cani in quantità molto limitate. La pasta di mais può essere relativamente ricca di carboidrati, quindi dovrebbe essere inclusa solo occasionalmente nella dieta del cane, specialmente se il cane è in sovrappeso o ha un basso livello di attività.

Assicurati che non contenga ingredienti aggiuntivi come cipolla, aglio, sale eccessivo o grassi non salutari.

I cani possono mangiare i mais in scatola?

Generalmente, è meglio evitare di dare mais in scatola ai cani. Il mais in scatola può contenere livelli elevati di sodio e conservanti che non sono ideali per la dieta del cane. Se decidi di offrire mais in scatola, scegli una versione a basso contenuto di sodio.

Sciacqualo bene sotto l’acqua corrente per ridurre il sale e i conservanti, e offrilo in piccole quantità.

I Cani possono Mangiare i Pop Corn?

I cani possono mangiare i popcorn, ma ci sono alcune precauzioni importanti da considerare per assicurarsi che questo snack sia sicuro per il tuo amico a quattro zampe.

Popcorn Non Conditi: I popcorn destinati ai cani dovrebbero essere completamente privi di burro, olio, sale, zucchero e altri condimenti. Questi additivi possono essere dannosi per i cani, causando potenzialmente problemi digestivi o di salute a lungo termine come obesità o disturbi legati al consumo di troppo sodio.

Chicchi Non Esplosi: È molto importante evitare di dare ai cani i chicchi di popcorn non scoppiati, poiché possono essere duri e causare soffocamento o problemi dentali. Anche i chicchi parzialmente esplosi possono essere difficili da masticare e digerire.

Quantità Moderata: Anche se privi di condimenti, i popcorn dovrebbero essere offerti con moderazione come parte di una dieta equilibrata.

Sebbene siano un trattamento a basso contenuto calorico, non offrono un grande valore nutritivo per i cani.

Posso dare gallette di mais al cane?

Le gallette di mais, conosciute anche come cracker di mais o snack croccanti a base di mais pressato, possono essere offerte ai cani, ma ci sono alcune considerazioni importanti da tenere a mente per garantire che siano un’aggiunta sicura alla dieta del tuo cane.

Ingredienti Semplici: Assicurati che le gallette di mais siano il più semplici possibile. Ideali sono quelle composte solo da mais e forse un po’ di sale, ma è meglio scegliere versioni senza sale. Evita le gallette che contengono cipolla, aglio, dolcificanti artificiali (come xilitolo), cioccolato, o altri ingredienti che possono essere tossici per i cani.

Moderazione: Anche se le gallette di mais sono relativamente basse in grassi e calorie rispetto ad altri snack, dovrebbero essere date con moderazione.

Ricorda che le gallette di mais non forniscono un significativo valore nutritivo, quindi non dovrebbero sostituire parti sostanziali della dieta regolare del cane.

I cani possono mangiare i corn flakes

I corn flakes, o fiocchi di mais, sono un tipo di cereale da colazione molto comune, ma non sono l’opzione migliore per i cani per vari motivi.

Ecco alcuni aspetti da considerare se stai pensando di dare corn flakes al tuo cane:

  • Zuccheri Aggiunti e Sale: Molti corn flakes commerciali contengono zuccheri aggiunti e una quantità significativa di sale, che non sono salutari per i cani. L’eccesso di zuccheri può contribuire all’aumento di peso e a problemi dentali, mentre troppo sale può portare a problemi renali e ipertensione.
 
  • Valore Nutrizionale Limitato: I corn flakes sono principalmente una fonte di carboidrati e non offrono un equilibrio di nutrienti essenziali come proteine, grassi e fibre, che sono cruciali per una dieta canina sana.
 
  • Digestione: Essendo un alimento processato i corn flakes o fiocchi di mais potrebbero non essere facilmente digeribili per tutti i cani, specialmente per quelli con stomaci sensibili o problemi digestivi.

I Cani possono Mangiare la Polenta di Mais?

Sì, i cani possono mangiare polenta di mais, ma come per altri alimenti non tipicamente canini, ci sono alcune considerazioni da tenere:

Ingredienti Semplici: La polenta per cani dovrebbe essere preparata nel modo più semplice possibile. Idealmente, dovrebbe essere fatta solo di farina di mais e acqua. 

Moderazione: Anche se la polenta di granoturco non è tossica per i cani, dovrebbe essere offerta con moderazione. Il mais è ricco di carboidrati e può contribuire a un aumento di peso se dato in grandi quantità, specialmente in cani sedentari o con problemi di peso.

Benefici Nutrizionali Limitati: Mentre la polenta può offrire energia sotto forma di carboidrati, non fornisce un ampio spettro di nutrienti essenziali. Pertanto, dovrebbe essere considerata più come uno spuntino occasionale piuttosto che come una componente regolare della dieta.

I cani possono mangiare la farina di mais? 

La farina di mais può essere utilizzata in vari modi nell’alimentazione del cane:.

Ricette Fai-da-te: La farina di mais può essere impiegata per preparare biscotti o torte per cani fatti in casa. È una buona alternativa per variare gli ingredienti usuali e può essere combinata con altri tipi di farine più nutrienti, come quelle di avena o di cocco, per migliorare il profilo nutrizionale degli snack.

Agente Legante: Grazie alla sua consistenza e capacità di legare gli ingredienti, la farina di mais è spesso usata come addensante in ricette di cibo umido per cani, aiutando a creare una consistenza più compatta e appetibile.

Essendo ricca di carboidrati, la farina di mais aumenta l’apporto calorico senza fornire un significativo contributo in termini di proteine o fibre. Quindi fate attenzione quando la usate.

Quanto Mais può mangiare un Cane?

La quantità di mais che un cane può mangiare dipende da diversi fattori, tra cui la taglia del cane, il suo livello di attività, la salute generale e la dieta complessiva.

Ecco alcune linee guida generali per determinare quanto mais un cane può mangiare in modo sicuro:

  1. Taglia del Cane: Cani di taglia grande possono tollerare quantità maggiori di mais rispetto a cani di taglia piccola, semplicemente perché hanno un fabbisogno calorico più elevato. Tuttavia, ciò non significa che il mais debba essere una parte significativa della loro dieta.

  2. Salute e Metabolismo: Cani con condizioni come il diabete o problemi di peso dovrebbero consumare meno granturco a causa del suo alto contenuto di carboidrati e calorie. Consultare un veterinario può aiutare a personalizzare la dieta in base alle esigenze di salute specifiche del cane.

  3. Dieta Complessiva: Il mais dovrebbe essere solo una piccola parte della dieta del cane. Gli alimenti per cani di alta qualità già includono mais o altri carboidrati in quantità bilanciate. Aggiungere mais extra alla dieta dovrebbe essere fatto con cautela.

E ora vediamo le quantità di mais che può mangiare un cane al giorno:

Cani di Piccola Taglia (es. Chihuahua, Pomerania, barboncino toy)

  • Peso: Fino a 4 kg
  • Quantità di cereali: Dai 10 ai 20 grammi di mais al giorno.
 

Cani di Taglia Media (es. Beagle, Cocker Spaniel, barboncino nano)

  • Peso: Da 5 a 18 kg
  • Quantità di cereali: Dai 20 ai 40 grammi di mais al giorno.
 

Cani di Grande Taglia (es. Labrador, Golden Retriever)

  • Peso: Da 18 a 35 kg
  • Quantità di cereali: Dai 40 ai 70 grammi di mais al giorno.
 

Cani di Taglia Molto Grande (es. San Bernardo, Alano)

  • Peso: Oltre 35 kg
  • Quantità di cereali: Dai 70 ai 120 grammi di mais al giorno.

Mais crudo al cane

Dare mais crudo ai cani non è consigliabile per diverse ragioni. Ecco alcuni aspetti importanti da considerare:

Difficoltà di Digestione: Il mais crudo è difficile da digerire per i cani. La loro struttura digestiva non è progettata per scomporre efficacemente i cereali crudi, specialmente quelli non cotti che possono essere particolarmente duri e fibrosi.

Pericolo di Soffocamento: I chicchi di mais crudo possono essere un pericolo di soffocamento, specialmente per cani più piccoli o per quelli che tendono a ingoiare il cibo senza masticarlo adeguatamente.

Blocchi Intestinali: Oltre al rischio di soffocamento, i chicchi di mais crudo possono causare blocchi intestinali, specialmente se il cane ne consuma una grande quantità. Questi blocchi sono pericolosi e possono richiedere un intervento chirurgico.

I cani possono mangiare le pannocchie

Le pannocchie di mais rappresentano diversi pericoli significativi per i cani e, in generale, dovrebbero essere evitate completamente come alimento per i nostri amici a quattro zampe. Ecco alcuni dei principali rischi associati all’ingestione di pannocchie di mais da parte dei cani:

Le pannocchie di mais sono abbastanza grandi e rigide, il che può facilmente portare a un rischio di soffocamento, soprattutto per i cani più piccoli o per quelli che tendono a mangiare in fretta, senza masticare adeguatamente il cibo.

Se un cane ingoia pezzi grandi di pannocchia, questi possono causare un blocco intestinale. Questo è particolarmente pericoloso e può richiedere un intervento chirurgico per rimuovere l’ostruzione. I sintomi di un blocco intestinale includono vomito, mancanza di appetito, dolore addominale, letargia e assenza di movimenti intestinali.

Anche se un pezzo di pannocchia passa attraverso l’esofago del cane, può ancora causare irritazione o danneggiare le pareti intestinali durante il transito attraverso il tratto digestivo. Questo può portare a infiammazioni, dolore e altre complicazioni gastro-intestinali.

In alcuni casi, piccoli pezzi di pannocchia possono passare attraverso il tratto digestivo ma poi contribuire a formare feci molto dure che sono difficili da espellere e possono causare dolorose defecazioni o costipazione cronica.

Cereali alternativi al Mais per il Cane

L’integrazione di cereali alternativi al mais nella dieta del cane può essere un ottimo modo per variare le fonti di carboidrati e fornire diversi profili nutrizionali.

Ecco un’analisi dettagliata di alcuni cereali alternativi come riso, sorgo, grano saraceno, avena e miglio, e come possono essere benefici per i cani.

Riso: Il riso è uno dei cereali più comuni utilizzati nelle diete per cani, particolarmente adatto per quelli con stomaci sensibili. È facilmente digeribile e tende a essere ben tollerato dalla maggior parte dei cani. Il riso fornisce energia rapida grazie al suo alto contenuto di carboidrati.

Il riso integrale è preferibile al riso bianco per il suo contenuto superiore di fibre, che aiuta nella regolarità intestinale.

Sorgo: Il sorgo, meno comune ma crescentemente popolare nelle formulazioni di cibo per cani, è un cereale senza glutine ricco di nutrienti. Contiene carboidrati, ferro, vitamine B e fibre. È anche un’ottima fonte di antiossidanti, che possono aiutare a combattere l’invecchiamento cellulare.

Grano Saraceno: Nonostante il nome, il grano saraceno non è un vero cereale, spesso usato come alternativa ai cereali tradizionali. È ricco di carboidrati di alta qualità, fibre e vari minerali.

Il grano saraceno è anche senza glutine, quindi è un’ottima opzione per cani con allergie o sensibilità al glutine. Deve essere cotto prima di essere aggiunto alla dieta del cane.

Avena: L’avena è un cereale estremamente nutriente e una delle opzioni più sane disponibili. Ricca di fibre solubili, aiuta nella digestione e può regolare i livelli di glucosio nel sangue. È anche una buona fonte di proteine vegetali. L’avena deve essere cucinata prima di essere servita ai cani, idealmente senza zucchero o additivi.

Miglio: Il miglio è un cereale altamente digeribile che sta guadagnando popolarità nelle diete per cani. È un buon fornitore di magnesio, fosforo, e ferro. Come il sorgo e il grano saraceno, è senza glutine e adatto a cani con allergie al glutine.

Articoli Correlati
Quali LEGUMI può Mangiare il Cane?
Soia al Cane: [Attenzione]
I Cani possono Mangiare i Fagioli [Borlotti, Cannellini, Neri e Rossi]
I Cani possono Mangiare le LENTICCHIE?
I Cani possono Mangiare i CECI [Perchè?]
Quinoa al Cane: [Fa Male]?
Mais al Cane: [Pop Corn, Polenta, Gallette e Corn Flakes]
Sorgo al Cane: [Come Darlo]
Grano Saraceno al Cane: [Cosa devi Sapere]
Farro al Cane: Si o No?
Orzo al Cane: [Può Mangiarlo?]
Semolino al Cane (ATTENZIONE)
Miglio al Cane: [NO al Glutine]
I Cani Possono mangiare L’AVENA?
Riso al Cane: [Come e Quanto?]
Carboidrati nella Dieta del Cane: [Cosa Devi Sapere]
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *