SoSi

I Cani possono Mangiare i Fagioli [Borlotti, Cannellini, Neri e Rossi]

Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2024

I cani possono mangiare i fagioli? Quando i fagioli fanno male al cane?

In sintesi:

I fagioli fanno bene al cane, questi legumi sono ricchi di carboidrati complessi, fibre, proteine di ottima qualità, potassio, fosforo e vitamine B1-B2-B3. I cani possono mangiare fagioli borlotti, cannellini, rossi e neri, purché siano ben cotti. Evitare fagioli crudi o in scatola.

I fagioli sono un’ottima fonte di carboidrati per i cani. I carboidrati sono importantissimi ma è veramente facile sbagliare le quantità consigliate o scegliere la fonte adeguata tra legumi cereali e verdure.

Per questo ho creato la Guida Completa ai Carboidrati per i Cani!

Sai come dare fagioli ai cani e cosa sono le lectine e le fitoemoagglutinine?

Sono importantissime, vediamolo insieme:

Capitoli

I Fagioli fanno bene ai Cani

fagioli al cane, cane con a fianco una zuppiera di fagioli, legumi proteici e ricchi di carboidrati e fibre benefiche per la dieta del cane

I fagioli fanno bene ai cani, sono spesso considerati un alimento sano per gli umani, ma potrebbero sorprendere alcuni sapere che possono essere anche benefici per i cani quando introdotti correttamente nella loro dieta.

Vediamo ora insieme i benefici e dei valori nutrizionali dei fagioli per i cani.

Benefici e Valori Nutrizionali dei fagioli per i Cani

  1. Fonte di Proteine: I fagioli sono una ricca fonte di proteine vegetali, essenziali per la crescita muscolare e la riparazione dei tessuti nei cani.
  2. Fonte di Carboidrati: I fagioli sono un’ottima fonte senza grassi di carboidrati complessi, essenziali per dare energia.
  3. Fibra Alimentare: Ricchi di fibra, i fagioli possono aiutare a regolare il sistema digestivo del cane, promuovendo una digestione sana e prevenendo problemi come la costipazione.
  4. Vitamine e Minerali: I fagioli contengono importanti vitamine e minerali come la vitamina B, il ferro, il potassio e il magnesio, che supportano il metabolismo e la salute generale del cane.
  5. Basso Contenuto di Grassi: Sono un’opzione a basso contenuto di grassi, il che li rende ideali per mantenere il peso ideale del cane.
 

Vediamo ora i valori nutrizionali:

NutrienteValore Medio per 100g
Calorie100 kcal
Proteine7 g
Carboidrati18 g
Fibre6 g
Grassi Totali0.5 g
Sodio2 mg
Potassio400 mg
Calcio25 mg
Ferro2 mg
Magnesio30 mg
Fosforo100 mg
Vitamina C1.5 mg
Tiamina (Vit. B1)0.2 mg
Riboflavina (Vit. B2)0.1 mg
Niacina (Vit. B3)0.6 mg
Vitamina B60.1 mg
Folato (Vit. B9)130 µg

I cani possono mangiare i fagioli bolliti o cotti?

Sì, i cani possono mangiare fagioli bolliti o cotti, e in effetti è essenziale che i fagioli siano sempre cotti prima di essere offerti a un cane. I fagioli crudi non sono sicuri per i cani poiché contengono lectine e altre sostanze che possono essere tossiche o difficili da digerire se non neutralizzate dalla cottura.

Importanza della Cottura dei Fagioli per i Cani:

  • Neutralizza le Tossine: I fagioli crudi possono contenere tossine come la fitoemagglutinina, specialmente i fagioli rossi. La cottura a temperature elevate neutralizza queste tossine, rendendo i fagioli sicuri per il consumo.
  • Facilita la Digestione: La cottura aiuta a rompere le fibre e gli amidi complessi presenti nei fagioli, rendendoli più facili da digerire per i cani. Questo riduce il rischio di gas, gonfiore e altri disagi intestinali.
  • Migliora l’Assorbimento dei Nutrienti: Cucinare i fagioli può aumentare la disponibilità di alcuni nutrienti e permettere una migliore assimilazione delle proteine e delle vitamine.
 

Come Cucinare i Fagioli per i Cani:

  1. Scegliere Fagioli Secchi: Preferisci l’uso di fagioli secchi piuttosto che quelli in scatola, che possono contenere sale e conservanti.
  2. Ammollo: Ammolla i fagioli in acqua per diverse ore o durante la notte per ridurre il tempo di cottura e migliorare la digeribilità.
  3. Cottura Senza Condimenti: Cuoci i fagioli in acqua pulita senza aggiungere sale, spezie, cipolla, aglio o altri ingredienti che possono essere dannosi per i cani.
  4. Tempi Adeguati: Assicurati che i fagioli siano cotti fino a che non diventano morbidi. Per i fagioli rossi, in particolare, è importante una cottura prolungata per eliminare completamente le tossine.

Come Dare i Fagioli al Cane?

Per includere i fagioli nella dieta del tuo cane in modo sicuro e benefico, è importante seguire alcune linee guida chiavi.

Vediamo come dare fagioli al cane:

Passo 1: Scegliere il Tipo Giusto di Fagioli; Non tutti i fagioli sono adatti per i cani. Evita fagioli crudi, fagioli cotti con cipolla, aglio, sale o altri condimenti che possono essere tossici per i cani. Fagioli come cannellini, borlotti, e neri sono generalmente sicuri se preparati correttamente.

Passo 2: Cottura Adeguata; I fagioli devono essere ben cotti per garantire che siano facili da digerire e per neutralizzare le sostanze che potrebbero essere tossiche quando crude. Non utilizzare fagioli in scatola preconditi, poiché spesso contengono sale e conservanti.

Passo 3: Introduzione Graduale; Come per qualsiasi nuovo alimento, i fagioli dovrebbero essere introdotti gradualmente nella dieta del cane. Inizia con piccole quantità per vedere come reagisce il suo sistema digestivo.

Passo 4: Monitoraggio delle Reazioni; Osserva il tuo cane per eventuali segni di disagio digestivo o reazioni allergiche dopo aver mangiato fagioli. Se noti sintomi come gonfiore, gas eccessivi, diarrea o vomito, interrompi l’alimentazione con fagioli e consulta il veterinario.

Passo 5: Porzioni Moderne; I fagioli sono ricchi di calorie e carboidrati, quindi dovrebbero essere dati con moderazione, specialmente se il tuo cane è in sovrappeso o ha uno stile di vita sedentario.

Passo 6: Mistura con Altri Alimenti; Mescola i fagioli con il normale cibo per cani per rendere il pasto più interessante e per equilibrare il contenuto nutrizionale, assicurandoti di adeguare le porzioni di per evitare un’eccessiva assunzione calorica.

Passo 7: Conservazione; Dopo la cottura, i fagioli possono essere conservati in frigorifero per 3-4 giorni. Puoi anche congelarli in porzioni appropriate che possono essere scongelate e utilizzate per pasti futuri.

Seguendo queste linee guida, puoi aiutare a garantire che l’aggiunta di fagioli alla dieta del tuo cane sia sicura e nutritiva, contribuendo positivamente alla sua salute generale.

I Cani possono Mangiare tutti i Tipi di Fagioli?

Abbiamo visto che i cani possono mangiare i fagioli. Non tutti i tipi di fagioli, però, sono uguali.
 
Ecco un’analisi specifica dei più comuni fagioli in commercio e la loro sicurezza per i cani. Vediamo i fagioli da dare al cane:
 

I cani possono mangiare i fagioli borlotti?

I fagioli borlotti, noti anche come fagioli romani, sono sicuri per i cani se cotti correttamente senza sale o condimenti. Sono una buona fonte di carboidrati complessi, proteine e fibre, ma dovrebbero essere introdotti gradualmente nella dieta ed osservare come il cane tollera questo nuovo alimento.
 

I cani possono mangiare i fagioli cannellini o bianchi

I fagioli cannellini, o fagioli bianchi, sono anch’essi sicuri per i cani se cotti senza sale o spezie. Come i fagioli borlotti, forniscono nutrienti utili come proteine e fibre. Assicurati di cuocerli completamente per facilitare la digestione e minimizzare il rischio di gas e gonfiore.

I cani possono mangiare i fagiolini?

I fagiolini, o fagioli verdi, sono completamente sicuri e salutari per i cani. Possono essere serviti crudi, cotti al vapore o bolliti senza condimenti. Sono bassi in calorie e ricchi di vitamine come la Vitamina A, C e K, oltre a essere una buona fonte di fibre.
 

Posso dare fagioli Neri al Cane?

I fagioli neri sono sicuri per i cani se cotti senza sale o condimenti. Ricchi di proteine vegetali, fibre, e antiossidanti, possono contribuire positivamente alla dieta del cane, supportando la salute del cuore e la digestione. Tuttavia, come per altri tipi di fagioli, è essenziale introdurli gradualmente nella dieta del cane per assicurarsi che li tolleri senza problemi digestivi come gas o gonfiore.

Fagioli Rossi per il Cane

I fagioli rossi, simili ai fagioli neri, devono essere cotti completamente prima di essere offerti al cane, poiché i fagioli crudi o non completamente cotti contengono una tossina chiamata fitoemagglutinina che può essere molto nociva. Una volta cotti adeguatamente, i fagioli rossi possono essere una buona fonte di proteine, fibre, ferro e antiossidanti

Quanti Fagioli dare al Cane

Per determinare quanti fagioli dare al tuo cane in base alla sua taglia, puoi seguire queste linee guida generali.

Tieni presente che queste sono solo indicazioni e potrebbe essere necessario adeguarle in base alle specifiche esigenze nutrizionali e di salute del tuo cane, nonché al consiglio del tuo veterinario.

Porzioni Consigliate di Fagioli per Cani in Base alla Taglia

  • Cani di Piccola Taglia (1-10 kg)

    • Inizia con circa 5 grammi di fagioli cotti.
    • Puoi aumentare fino a circa 15-30 grammi se ben tollerati.
 
  • Cani di Taglia Media (10-25 kg)

    • Inizia con circa 15-30 grammi di fagioli cotti.
    • Puoi aumentare fino a 60-80 grammi se ben tollerati.
 
  • Cani di Grande Taglia (25-40 kg)

    • Inizia con circa 30-45 grammi di fagioli cotti.
    • Puoi aumentare fino a 100 grammi se ben tollerati.
 
  • Cani di Taglia Molto Grande (40 kg in su)

    • Inizia con circa 45-60 grammi di fagioli cotti.
    • Puoi aumentare fino a 150 grammi se ben tollerati.

I Fagioli fanno Male al Cane?

I fagioli possono essere una fonte benefica di nutrienti per i cani se preparati e dati correttamente, ma non tutti i tipi di fagioli o metodi di preparazione sono sicuri.

Ecco una panoramica specifica riguardo ai fagioli crudi e ai fagioli in scatola.

I fagioli fanno male al cane, vediamo quando:

I Cani Possono Mangiare i Fagioli Crudi?

No, i cani non dovrebbero mangiare fagioli crudi. I fagioli crudi contengono lectine e altre sostanze che possono essere tossiche per i cani. In particolare, i fagioli crudi possono contenere fitoemoagglutinina, una tossina che può causare nausea, vomito, diarrea e in casi gravi, avvelenamento.

La cottura adeguata a temperature elevate neutralizza queste tossine, rendendo i fagioli sicuri per il consumo. Quindi, è fondamentale cuocere sempre i fagioli prima di offrirli al tuo cane.

I Cani Possono Mangiare i Fagioli in Scatola?

I fagioli in scatola non sono l’opzione ideale per i cani, principalmente a causa del loro contenuto di sale e altri additivi. Molti fagioli in scatola sono preparati con sale aggiunto e a volte con zuccheri o condimenti che possono essere nocivi per i cani.

Se decidi di usare fagioli in scatola per il tuo cane, scegli quelli etichettati come “senza sale aggiunto” o “a basso contenuto di sodio“. È anche importante risciacquare bene i fagioli in scatola sotto l’acqua corrente per rimuovere il sale e i conservanti in eccesso prima di somministrarli al tuo cane.

Carboidrati alternativi ai fagioli per i cani

Esistono diverse alternative ai fagioli se stai cercando fonti di carboidrati sicure e salutari per arricchire la dieta del tuo cane.

Soia, lenticchie, mais, riso e grano sono tutti alimenti che possono essere considerati, ognuno con le sue caratteristiche e potenziali benefici.

Ecco una panoramica di ciascuno:

Soia: La soia è una fonte di proteine vegetali molto ricca, che fornisce anche carboidrati e fibre. È importante utilizzare la soia in forme appropriate per i cani, come il tofu o il tempeh, e in quantità moderate, poiché può causare gas e altri problemi digestivi se consumata in eccesso. Alcuni cani possono anche avere allergie alla soia, quindi è importante monitorare qualsiasi reazione negativa.

Lenticchie: Le lenticchie sono un’altra ottima fonte di proteine vegetali, ferro, fibre e carboidrati a basso indice glicemico, che forniscono energia sostenuta. Come i fagioli, le lenticchie devono essere ben cotte prima di essere somministrate ai cani per evitare problemi digestivi. Anche le lenticchie sono ricche di fibre, che possono aiutare a regolare il sistema digestivo.

Mais: Il mais è un carboidrato comune nelle diete per cani, spesso utilizzato come ingrediente in molti alimenti commerciali. È una buona fonte di energia, vitamine del gruppo B, e antiossidanti. Tuttavia, il mais dovrebbe essere dato in quantità controllate, poiché può aumentare rapidamente l’apporto calorico e non fornisce un alto valore proteico.

Riso: Il riso, in particolare il riso integrale, è un’ottima fonte di carboidrati per i cani. È facilmente digeribile, rendendolo una scelta comune per i cani con problemi di stomaco o durante periodi di convalescenza. Il riso fornisce energia a lunga durata e può essere un buon ingrediente di base in una dieta casalinga equilibrata.

Grano: Il grano può essere una fonte nutritiva di energia, fibre e vitamine, ma è anche una delle cause più comuni di allergie alimentari nei cani. Se decidi di includere il grano nella dieta del tuo cane, assicurati che non sia allergico a questo cereale. Il grano integrale è preferibile al grano raffinato per i benefici aggiuntivi delle fibre.

Articoli Correlati
Quali LEGUMI può Mangiare il Cane?
Soia al Cane: [Attenzione]
I Cani possono Mangiare i Fagioli [Borlotti, Cannellini, Neri e Rossi]
I Cani possono Mangiare le LENTICCHIE?
I Cani possono Mangiare i CECI [Perchè?]
Quinoa al Cane: [Fa Male]?
Mais al Cane: [Pop Corn, Polenta, Gallette e Corn Flakes]
Sorgo al Cane: [Come Darlo]
Grano Saraceno al Cane: [Cosa devi Sapere]
Farro al Cane: Si o No?
Orzo al Cane: [Può Mangiarlo?]
Semolino al Cane (ATTENZIONE)
Miglio al Cane: [NO al Glutine]
I Cani Possono mangiare L’AVENA?
Riso al Cane: [Come e Quanto?]
Carboidrati nella Dieta del Cane: [Cosa Devi Sapere]
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *