SoSi

Carne al Cane: [Guida Definitiva 2024]

Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2024

 
In questa guida super completa capirai qual’è la migliore carne per il tuo cane, quanta carne può mangiare al giorno e come prepararla. 
Sfateremo qualche mito e finalmente capirai quale carne non va assolutamente data al cane.

Sai perchè la carne piace così tanto ai cani?
 
Iniziamo:

Capitoli

La Carne fa Bene al Cane?

Carne al cane, il cane può mangiare la carne di pollo, carne di maiale, carne di tacchino, carne di manzo, carne di anatra carne di cavallo, carne di vitello e carne di cervo? la carne fa bene al cane?

La carne fa bene al cane, è una fonte eccellente di proteine di alta qualità, essenziali per la salute muscolare, la riparazione dei tessuti e il mantenimento di un sistema immunitario sano.

Contiene aminoacidi essenziali che il corpo del cane non è in grado di produrre autonomamente, necessari per il corretto funzionamento del loro organismo. Fornisce vitamine del gruppo B, ferro, zinco e altri minerali importanti per il mantenimento di una pelle sana e per il supporto del metabolismo energetico​.

Carne al Cane, qual è la Migliore?

I cani possono mangiare la carne, abbiamo visto che fa molto bene, ma qual’è la migliore carne per i cani?

Vediamo insieme prima una carrellata di tutta la carne che possono mangiare i cani e poi facciamo una valutazione.

  • Carne di CAVALLO al cane: La Carne di Cavallo è magra, ipoallergenica, ricca di ferro e proteine, ideale per cani con sensibilità alimentari.
 
  • Carne di CONIGLIO al cane: La Carne di Coniglio è facilmente digeribile, ha un basso contenuto di grassi, adatto a cani con problemi digestivi o allergie.
 
  • Carne di MAIALE al cane: La Carne di Maiale è ricca di proteine, ma può essere più grassa delle altre; consigliati sono i tagli più magri come il lombo di maiale o la lonza di maiale. Ben cotta per evitare parassiti.
 
  • Carne di POLLO al cane: Il Carne di Pollo  è una fonte economica di proteine, ma può causare allergie in alcuni cani. Carne molto magra e veloce da preparare.
 
  • Carne di ANATRA al cane: La Carne di Anatra è ricca di acidi grassi Omega-3, utile per il pelo e la pelle, ma è più costosa del pollo e del tacchino.
 
  • Carne di CERVO al cane: La Carne di Cervo è molto magra, costosa e difficile da trovare al supermercato, però meno probabile che causi allergie.
 
  • Carne di CINGHIALE al cane: La Carne di Cinghiale è simile al cervo, difficile anche questa da trovare però molto amata dai cani.
 
  • Carne di MANZO al cane: La Carne di Manzo è nutriente, magra e ricca di ferro, ma può essere allergenica per alcuni cani.
 
  • Carne di PECORA al cane: La Carne di Pecora è alta in grassi, quindi meglio per cani attivi; è potenzialmente allergenica quindi prima di darla al cane è meglio fare piccole prove.
 
  • Carne di VITELLO al cane: La Carne di Vitello è tendenzialmente magra e molto digeribile, buona fonte di amminoacidi essenziali e ferro.
 
  • Carne di TACCHINO al cane: La Carne di Tacchino è una perfetta alternativa al pollo, magra e digeribile, praticamente uguale, ricordarsi sempre di cuocerla bene.
 

Oltre questi tagli, ci sono tutti i sottoprodotti, come cuore di maiale, cuore di manzo, e cuore di vitello, tutti questi tagli fanno molto bene al cane, sono ricchi di taurina, ferro, amminoacidi essenziali e altri nutrienti importantissimi.

I cani come vedi, possono mangiare quasi tutta la carne che troviamo nei supermercati!
 
Ora:
 

Qual è la miglior carne per i cani?

La miglior carne per i cani è quella magra, come pollo, tacchino e manzo sono spesso scelte per la loro digeribilità. Tuttavia, per cani con specifiche sensibilità o allergie alimentari, carne di coniglio o cavallo potrebbe essere preferibile per il loro carattere ipoallergenico.

I cani possono mangiare la carne simmenthal e la carne montana?

I cani possono tecnicamente mangiare carne simmenthal e carne montana, sono tutte e due carni in scatola ma è importante fare attenzione.
 
La carne simmenthal può contenere conservanti e un alto contenuto di sodio, non ideale per l’alimentazione quotidiana di un cane. Uguale la carne montana, essendo però carni magre e ricche di proteine, possono essere un buono spuntino aggiunto alla dieta.
 
Ma dovrebbero essere introdotte con cautela per monitorare eventuali reazioni allergiche o di intolleranza. È sempre consigliabile consultare un veterinario per un consiglio personalizzato sulla dieta del proprio cane.
 

La migliore carne cruda da dare al cane

Per quanto riguarda le diete a base di carne cruda per cani, comunemente conosciute come RMBD (Raw Meat-Based Diets), esistono diverse opzioni che possono essere considerate.

Anche se gli studi scientifici non specificano esattamente quale tipo di carne sia “la migliore” in senso assoluto, alcune fonti suggeriscono varietà basate sul profilo nutrizionale e sui potenziali benefici per la salute dei cani.

Qual è la migliore carne cruda per il cane?

La miglior carne cruda per il cane è la Carne di Manzo: Ricca di proteine e ferro, è una scelta comune per molte diete RMBD. I tagli magri sono preferibili per evitare un eccesso di grassi. Anche Organi, fegato e reni sono estremamente nutrienti e possono aggiungere varietà e valore nutrizionale a una dieta cruda. Sono ricchi di vitamine e minerali essenziali.

Quanta carne può mangiare un cane

La quantità di carne che un cane dovrebbe mangiare quotidianamente varia in base a diversi fattori, tra cui il suo stadio di vita (cucciolo, adulto, anziano), il suo peso e le sue condizioni di salute.

Ecco delle linee guida generali :

  • Per i cuccioli, che richiedono più proteine per sostenere la loro crescita e sviluppo, si consiglia una quantità di carne giornaliera di circa 20/30 grammi per ogni chilogrammo di peso.
  • Per i cani adulti, la quantità raccomandata di carne si aggira intorno ai 15/20 grammi per ogni chilogrammo di peso. Ad esempio, un cane di 10 kg dovrebbe consumare tra i 150 e i 200 grammi di carne al giorno.
  • Per cani adulti di piccola taglia (da 2 a 8 kg), la quantità giornaliera consigliata varia da 50 a 190 grammi. Per quelli di media taglia (da 9 a 25 kg), da 155 a 340 grammi. Per i cani di grossa taglia (oltre i 25 kg), da 345 a 1030 grammi.
 

È importante ricordare che queste quantità sono indicative e possono variare in base alle esigenze individuali di ogni cane.

Alimenti diversi dalla carne, come le crocchette o il cibo umido, hanno densità caloriche diverse e possono influenzare la quantità totale di cibo necessaria.

Inoltre, è essenziale considerare l’apporto nutrizionale complessivo, assicurandosi che la dieta del cane sia equilibrata e includa anche altre fonti di nutrienti essenziali.

Posso dare carne al cane tutti i giorni?

Dare carne al cane tutti i giorni si può fare, ma è fondamentale scegliere il tipo giusto di carne ed evitare insaccati o prodotti con alto contenuto di sale e grassi. Un cane adulto di 30 kg dovrebbe consumare circa 275 grammi di cibo al giorno, suddiviso in due pasti.

La carne scelta dovrebbe fare parte di una dieta equilibrata che include anche altre fonti di proteine. È sempre consigliabile consultare un veterinario per assicurare che la dieta soddisfi le esigenze nutrizionali del tuo cane​

Qual è la carne più digeribile per i cani?

La carne di pollo è spesso considerata una delle carni più digeribili per i cani, insieme all’agnello, che può essere una buona opzione per cani con intolleranze o allergie alimentari a fonti proteiche più comuni come il manzo​ ed il maiale.

La Carne fa Male al Cane? Quando?

La carne, in generale, non fa male ai cani e rappresenta una fonte importante di proteine.

Tuttavia, può diventare dannosa in certe condizioni, come quando è troppo grassa e non viene cotta correttamente (rischio di salmonella o E. coli), o se il cane ha specifiche allergie o sensibilità alimentari.

Inoltre, alcuni tipi di carne come quella di maiale cruda possono trasmettere parassiti.

È fondamentale assicurarsi che la carne sia fresca, ben conservata, e preparata adeguatamente. Consultare sempre un veterinario per una dieta equilibrata e sicura per il proprio cane.

Cosa succede se il cane mangia carne scaduta?

Nutrire il tuo cane con carne scaduta può rappresentare un serio rischio per la sua salute. La carne cruda scaduta, in particolare, può essere portatrice di batteri pericolosi come la Salmonella e la Listeria.

La cottura della carne a temperature adeguate può uccidere questi batteri nocivi, ma offrire carne scaduta aumenta il rischio che il tuo cane sviluppi malattie di origine alimentare o altre infezioni batteriche​​.

Oltre ai pericoli direttamente legati ai batteri, il consumo di carne scaduta (anche se cotta) può comportare altri rischi per la salute del cane, per lo più riconducibili a diarrea e vomito.

Cambiamenti nel colore della carne, odori sgradevoli, consistenza appiccicosa o viscida, e la presenza di muffe sono tutti segni che la carne è andata a male e non dovrebbe essere consumata dal cane. 

Carne al cane, troppa fa male?

Dare troppa carne al tuo cane può avere effetti negativi sulla sua salute, soprattutto se la carne è la principale componente della sua dieta a discapito di altri alimenti essenziali.

La carne macinata, ad esempio, può essere parte di una dieta bilanciata per il cane, poiché è una fonte ricca di proteine, acidi grassi, vitamine e minerali. Tuttavia, è importante che venga offerta in maniera controllata, cucinata senza sale o spezie che possono nuocere al cane, e accompagnata da altri ingredienti nutrizionalmente validi​​.

Un eccesso di carne, soprattutto carne rossa e lavorata, è stato associato a problemi come un aumento del rischio di sviluppare tumori, in particolare al colon, e malattie cardiovascolari. Questo si deve a vari fattori, tra cui alterazioni del microbioma intestinale e un profilo lipidico sfavorevole dovuto ai grassi saturi presenti nella carne rossa​​.

La carne in scatola fa male al cane

Dare carne al cane, in particolare quella in scatola può far bene al cane, ci sono vari tipi di carne in scatola però, facciamo chiarezza.

Il pollo in scatola, ad esempio, è considerato sicuro poiché ha un alto contenuto proteico e meno carboidrati rispetto alle crocchette secche. Tuttavia, è importante che il cibo in scatola sia utilizzato come complemento alla dieta del cane e non come unica fonte di nutrimento.

Alcuni cani potrebbero sviluppare problemi dentali a causa del cibo in scatola. Assicurati che il cibo sia nutrizionalmente completo e bilanciato, adeguato sia per i cani adulti che per la crescita dei cuccioli​​.

Non dare mai carne in scatola per uso umano ai cani, questi tipi di carne sono ricchi di spezie ed esaltatori di aroma chimici oltre che conservanti non adatti alla dieta canina.

Carne al cane: perchè fa male la carne cruda

La carne cruda può essere dannosa per i cani perché può contenere batteri come Salmonella e E. coli, oltre a parassiti come tenia e trichinella, che possono causare gravi problemi di salute.

Inoltre, la carne cruda da sola potrebbe non fornire tutti i nutrienti necessari, causando carenze nutrizionali. È consigliabile consultare un veterinario prima di offrire carne cruda ai cani per valutare i rischi e i benefici. la Dieta BARF prevede l’uso di carne cruda.

Parlo molto dettagliatamente di questa difficile dieta in questo articolo sulla Dieta BARF per i cani.

È vero che la carne cruda rende aggressivo il cane?

Sfatiamo qualche mito:

La credenza che la carne cruda renda i cani aggressivi è un mito senza fondamento scientifico.

Non esistono dati che collegano direttamente il consumo di carne cruda all’aggressività nei cani. Anzi, una dieta ben bilanciata, che può includere carne cruda come nella dieta BARF, può essere gestita anche per cani con problemi di aggressività, senza che questo comportamento peggiori.

Come dare la carne al cane

La carne fa molto bene al cane ed è un alimento sicuro. vediamo ora come dare carne al cane e come si può preparare in modo semplice e veloce.

Il miglior modo per dare la carne al cane è quello di usare carne macinata e cuocerla a vapore o in acqua.

La carne bollita o cotta al vapore è spesso consigliata perché questi metodi di cottura mantengono la carne tenera, riescono a cuocere omogeneamente tutta la carne e sono meno propensi a causare problemi digestivi.

Evita di usare oli o condimenti che possono essere nocivi per i cani. Acqua e solo acqua.

Dare carne macinata al cane può essere più pratico e sicuro. La carne macinata è più facile da digerire e masticare, specialmente per cani con problemi dentali o anziani.

Inoltre, può essere più semplice assicurare che la carne sia uniformemente cotta, riducendo il rischio di contaminazione batterica. Infine, permette di mescolare facilmente altri ingredienti come verdure o integratori specifici, garantendo una dieta bilanciata.

Se hai un cane che odia le verdure questo  il modo migliore per farle mangiare!

Quanto deve cuocere la carne per il cane?

Carne al cane, parliamo di cottura:

La carne destinata ai cani deve essere cotta fino a che non sia più rosa all’interno e i succhi siano trasparenti, il che può variare da 10 a 20 minuti a seconda del taglio e della dimensione dei pezzi. Assicurati che la temperatura interna raggiunga i 75°C (165°F) per garantire la sicurezza alimentare.

La carne cruda è più salutare della carne cotta per i cani?

La scelta tra carne cruda e cotta per i cani dipende da diversi fattori, inclusi salute e preferenze individuali dell’animale.

Alcuni sostengono che la carne cruda offra benefici simili alla dieta naturale dei cani, potenziando il sistema immunitario e migliorando la salute del pelo e della pelle.

Tuttavia, c’è anche il rischio di contaminazione batterica. La carne cotta, d’altra parte, è generalmente considerata più sicura dal punto di vista della contaminazione. È fondamentale consultare un veterinario per valutare quale opzione sia migliore per il tuo cane, tenendo conto della sua salute specifica e delle sue esigenze dietetiche.

Nel dubbio cuoci sempre la carne, è l’unico modo per essere sicuri al 100%.

Come posso ridurre il rischio di contaminazione batterica? 

Per ridurre il rischio di contaminazione batterica della carne destinata al tuo cane, segui queste precauzioni:

  • Assicurati che la carne sia fresca e provenga da fonti affidabili.
  • Conservala in frigorifero o congelatore fino al momento dell’uso.
  • Una volta scongelata la carne non va ricongelata.
  • Valuta il sottovuoto, questo metodo di conservazione elimina l’aria a contatto con la carne, aumentando la sicurezza e la durata di conservazione.
  • Lava bene le mani e gli utensili prima e dopo la manipolazione della carne.
  • Considera la cottura della carne per eliminare batteri pericolosi.

Quale carne non dare al cane

Carne al cane: quale carne è meglio non dare al cane, facciamo chiarezza:

  • Carne Grassa e Ossa: Tagli di carne particolarmente grassi possono provocare pancreatite nei cani. Le Ossa, soprattutto se cucinate, possono frammentarsi e causare soffocamento o lesioni interne.
 
  • Carne Cruda e Pesce Crudo: La carne cruda e il pesce crudo possono ospitare batteri nocivi come Salmonella ed E. coli, oltre a parassiti che possono essere pericolosi per la salute del tuo cane.
 
  • Cotica di Maiale: Sebbene il maiale possa essere incluso nella dieta del cane, è meglio evitare la cotica, soprattutto se condita o salata, poiché può essere troppo grassa e quindi non adatta.
 
  • Carne Affumicata o Condita: Alimenti come la carne affumicata, il bacon o la carne trattata con Sale e spezie possono essere troppo ricchi di sodio e condimenti che non sono salutari per i cani.

  • Carne di Maiale e pollame Cruda o Non Completamente Cotta: Oltre ai rischi generali associati alla carne cruda, la carne di maiale, quella di pollo e tacchino non adeguatamente cotte possono portare al rischio di trasmissione del virus dell’Aujeszky, che è letale per i cani.

  • Insaccati: Evitare sempre di dare salsiccia, salame, coppa e tutti gli insaccati in commercio, oltre che essere troppo grassi, sono ricchi di sodio ed esaltatori di aroma.
 
  • Carne di Selvaggina: Mentre può essere una buona fonte di proteine, la carne di selvaggina deve essere maneggiata e cucinata con cura per prevenire il rischio di trasmissione di malattie, come la trichinosi, i cani possono mangiare la selvaggina però va cotta bene e deve arrivare da fonti sicure.
 

Cane allergico al pollo può mangiare tacchino

Un cane allergico al pollo può talvolta tollerare il tacchino, ma non è garantito poiché le proteine presenti nel pollo e nel tacchino possono essere simili abbastanza da causare una reazione allergica anche al tacchino.

Le allergie alimentari nei cani sono spesso causate da proteine specifiche negli alimenti, e se il sistema immunitario del cane riconosce proteine simili tra diversi tipi di carne, può reagire in modo simile.

Tuttavia, ogni cane è unico e le sue reazioni allergiche possono variare. Alcuni cani potrebbero essere in grado di tollerare una fonte di proteine pur essendo allergici a un’altra molto simile.

La chiave sta nell’introdurre qualsiasi nuova proteina, come il tacchino, molto gradualmente e sotto la supervisione di un veterinario, particolarmente se il cane ha una storia di allergie alimentari.

Se sospetti che il tuo cane sia allergico al pollo e stai considerando di introdurre il tacchino nella sua dieta, è meglio consultare il tuo veterinario.

Potrebbero raccomandare un test di eliminazione alimentare, in cui il tacchino viene introdotto lentamente e monitorato per segni di reazione allergica. In alternativa, possono suggerire fonti proteiche alternative che hanno minori probabilità di incrociare allergeni con il pollo.

Proteine alternative alla carne per i cani

Le proteine sono un componente essenziale nella dieta dei cani, essenziali per la costruzione e riparazione dei tessuti, la produzione di ormoni e enzimi e per il supporto del sistema immunitario.

Oltre dare carne al cane, ci sono diverse fonti alternative di proteine che possono essere adatte, in particolare per cani con allergie alimentari, intolleranze o per proprietari che cercano di variare la dieta del loro cane.

Esploriamo il pesce, le proteine derivanti da fonti vegetali e i formaggi.

Proteine del Pesce per il cane

Il pesce è una fonte eccellente di proteine ​​di alta qualità per i cani, oltre ad essere ricco di acidi grassi omega-3, che possono aiutare a mantenere la pelle sana e il pelo lucido.

Gli omega-3 hanno anche proprietà anti-infiammatorie, utili per cani con condizioni articolari o per ridurre altre infiammazioni.

È importante scegliere pesci a basso contenuto di mercurio, come il salmone, le sardine o l’aringa.

Il pesce dovrebbe essere sempre ben cotto per evitare il rischio di parassiti.

Proteine da Fonti Vegetali per il cane

Le proteine ​​vegetali possono essere un’opzione per integrare o, in alcuni casi, sostituire le proteine ​​animali nella dieta dei cani.

Legumi come lenticchie e ceci, Piselli e cereali come la quinoa, sono buone fonti di proteine. Tuttavia, le proteine vegetali possono non essere complete come quelle animali, nel senso che potrebbero mancare di alcuni aminoacidi essenziali necessari per i cani.

Pertanto, se si considera una Dieta a base Vegetale o una dieta che include una significativa quantità di proteine vegetali, è fondamentale farlo sotto la guida di un nutrizionista veterinario per garantire che tutte le esigenze nutrizionali del cane siano soddisfatte.

Proteine dai Formaggi per i cani

I formaggi possono essere una buona fonte di proteine per i cani, sono ricchi di caseina ma ci sono alcune riserve.

I formaggi sono anche ricchi di grassi e calorie, il che può essere un problema per cani in sovrappeso o con tendenza all’obesità. Inoltre, alcuni cani possono essere intolleranti al lattosio.

Se si decide di includere il formaggio nella dieta del cane, dovrebbe essere usato con moderazione come trattamento occasionale piuttosto che come fonte principale di proteine.

I migliori formaggi da includere nella dieta del cane sono per esempio il Grana Padano ed il Parmigiano Reggiano, la Ricotta, lo Yogurt o latticini come Kefir e Latte di Mucca.

Perché ai cani piace la carne?

Ai cani piace la carne principalmente per ragioni evolutive e nutrizionali. I cani, discendenti dei lupi, sono animali onnivori con una forte predisposizione carnivora.

Questo significa che, nonostante possano consumare e digerire una varietà di cibi, tra cui verdure e cereali, hanno sviluppato un sistema digestivo ottimizzato per l’assunzione di carne.

Evoluzione e dieta naturale: La dieta dei lupi, antenati dei cani domestici, è composta principalmente da carne, che fornisce proteine e grassi essenziali per energia, crescita e riparazione cellulare. Anche se i cani domestici hanno evoluto la capacità di digerire carboidrati più efficacemente rispetto ai loro antenati lupi, la loro dieta ideale rimane ricca di nutrienti provenienti dalla carne.

Profilo nutrizionale: La carne fornisce un’elevata quantità di proteine di alta qualità, essenziali per la salute di pelle, pelo, muscoli e altri tessuti nel corpo del cane.

Contiene anche grassi, che sono una fonte concentrata di energia, e fornisce vitamine e minerali importanti, come la vitamina B12, il ferro, lo zinco e il selenio, che non si trovano facilmente in fonti non animali.

Appetibilità: La carne ha un forte aroma e un gusto che attira i cani. La loro predisposizione a preferire cibi ad alto contenuto di proteine e grassi fa sì che la carne sia particolarmente appetibile per loro.

Comportamento predatorio: Anche se molti cani vivono una vita domestica lontana dalla necessità di cacciare per procurarsi il cibo, molti conservano ancora l’istinto predatorio dei loro antenati. La preferenza per la carne può essere vista come un residuo di questo comportamento, dove il cibo predato era primariamente di origine animale.

Soddisfazione alimentare: La consistenza e la composizione della carne possono offrire ai cani una maggiore soddisfazione durante la masticazione e l’ingestione rispetto ad altri tipi di cibo, contribuendo al loro benessere psicologico.

In conclusione, mentre i cani possono tecnicamente sopravvivere con una dieta variegata, la preferenza per la carne è radicata nella loro biologia, evoluzione e nelle esigenze nutrizionali. Tuttavia, è importante che la dieta di un cane sia bilanciata e adatta alle sue specifiche esigenze di salute, di età e di attività fisica, pertanto è sempre consigliabile consultare un veterinario per la pianificazione di una dieta appropriata.

Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.