SoSi

I Cani Possono Mangiare il POLLO?

Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2024

I cani possono mangiare il pollo, questa carne bianca e magra è ricca di proteine di alta qualità, e nutrienti come taurina, arginina, vitamine B, potassio e magnesio. 100 g di petto di pollo hanno 165 kcal e 31 g proteine. Meglio cuocere il pollo e evitare di dare ossa e pelle.

Il pollo fa parte di un gruppo di 11 Carni super Benefiche per i Cani. Se non sai ancora qual’è la miglior proteina per i tuo cucciolo L’articolo fa per te!

Sai come preparare il pollo, come capire se il tuo cane è allergico o chi vince la sfida tra pollo vs tacchino?

Scopriamolo insieme:

Capitoli

Il Pollo fa Male ai Cani?

i cani possono mangiare il pollo, pollo al cane fa bene o fa male.

Il pollo è considerato sicuro e benefico per i cani, a condizione che venga preparato e dato correttamente.

I cani possono mangiare il pollo. È importante notare che mentre la carne di pollo stessa è un’ottima fonte di proteine, le ossa e la pelle del pollo possono rappresentare dei rischi per la salute del cane.

Qual’è la parte del pollo che fa più bene al cane?

La parte che fa più bene al cane è il petto di pollo. I cani possono mangiare il petto di pollo, questo taglio ha un alto apporto proteico e un basso contenuto di grassi, rendendolo ideale per mantenere il peso del cane sotto controllo e supportare la crescita muscolare​​​​.

Tuttavia, è essenziale cuocerlo senza aggiungere condimenti o sale che potrebbero essere dannosi per il cane.

Perché non dare pollo ai cani?

I principali rischi associati al dare pollo ai cani sono le allergie o intolleranze alimentari e la pelle e le ossa del pollo.

Le ossa, soprattutto se cotte, possono scheggiarsi facilmente, causando lesioni interne o ostruzioni. La pelle, essendo ricca di grassi, può risultare indigesta e contribuire a problemi di salute come pancreatiti​.

Delle allergie parleremo meglio dopo.

Qual è la carne più digeribile per i cani?

La carne considerata più digeribile per i cani è la carne bianca. Il pollo la gallina il gallo, il cappone e tanti altri fanno proprio parte di questa classe.

La digeribilità del pollo nei cani è attribuita a diversi fattori chiave:

  1. Basso contenuto di grassi e alta qualità delle proteine: Il pollo, specialmente il petto di pollo senza pelle, è noto per il suo basso contenuto di grassi e per essere una fonte eccellente di proteine di alta qualità. 

  2. Approcci nutrizionali per la gestione di diarrea cronica: In cani con diarrea cronica o condizioni infiammatorie intestinali, una dieta con ridotto contenuto di grassi e altamente digeribile, come quella a base di pollo, può essere benefica. Tali diete sono spesso raccomandate come parte del trattamento per aiutare a gestire e alleviare i sintomi gastrointestinali​​.

  3. Dieta blanda per disturbi gastrointestinali: Nei casi di disturbi gastrointestinali lievi, una dieta blanda e facilmente digeribile, che include il pollo bollito mescolato con riso bianco o ricotta a basso contenuto di grassi, può essere consigliata. Questi alimenti sono scelti per la loro capacità di essere facilmente digeriti e per aiutare a stabilizzare il tratto digestivo​​.

  4. Precauzioni nella preparazione: Quando si offre pollo ai cani come parte di una dieta blanda o regolare, è fondamentale assicurarsi che sia ben cotto e privo di ossa e pelle, per evitare rischi di soffocamento o irritazione intestinale. Inoltre, è importante evitare l’aggiunta di condimenti o grassi aggiuntivi che potrebbero complicare la digestione​​​​.

Benefici e Valori Nutrizionali del Pollo per i Cani

I cani possono mangiare il pollo. Questa carne bianca rappresenta una fonte eccellente di nutrienti benefici per i cani, contribuendo positivamente alla loro dieta quotidiana quando incluso in modo appropriato.

Ecco una panoramica dei principali benefici e valori nutrizionali del pollo per i cani:

  • Proteine di Alta Qualità: Il pollo è ricco di proteine, essenziali per il mantenimento della massa muscolare, la riparazione dei tessuti e il sostegno del sistema immunitario del cane.
  • Basso Contenuto di Grassi: Quando privo di pelle, il pollo ha un basso contenuto di grassi, rendendolo una buona scelta per cani in sovrappeso o che necessitano di una dieta a basso contenuto calorico.
  • Aminoacidi Essenziali: Contiene aminoacidi essenziali come la taurina e l’arginina, cruciali per la salute cardiaca e il metabolismo dei cani.
  • Minerali e Vitamine: Il pollo fornisce una varietà di sali minerali come il potassio e il magnesio, oltre a vitamine del gruppo B che supportano l’energia e la salute generale.
 

Ecco i valori nutrizionali per 100g di petto di pollo cotto senza pelle, che rappresenta una fonte comune di proteine magre per i cani:

  • Calorie: 165 kcal
  • Proteine: 31 g
  • Grassi Totali: 3.6 g
  • Acidi Grassi Saturi: 1 g
  • Colesterol: 85 mg
  • Sodio: 74 mg
  • Potassio: 256 mg
  • Ferro: 0.9 mg

Come cucinare il pollo per i cani?

Cucinare il pollo per i cani in modo sicuro e nutriente è abbastanza semplice.

Qui ti fornirò una ricetta base per preparare il petto di pollo bollito, un’opzione sicura e facilmente digeribile per i cani.

Come abbiamo visto i cani possono mangiare il pollo, questa ricetta esclude sale, cipolle, aglio o qualsiasi condimento che potrebbe essere dannoso per il tuo amico a quattro zampe.

Come preparare il Petto di Pollo per Cani

Ingredienti:

  • 1 petto di pollo (senza pelle e senza ossa)
  • Acqua sufficiente per coprire il pollo in una pentola
 

Istruzioni:

  • Pulizia: Inizia lavando il petto di pollo sotto acqua corrente fredda per rimuovere eventuali residui.

Preparazione della Cottura:

  • Metti il petto di pollo in una pentola.
  • Aggiungi acqua fredda fino a che il pollo non sia completamente coperto.
  • Accendi il fuoco a medio-alto fino a quando l’acqua non inizia a bollire.
 

Cottura: 

  • Una volta che l’acqua bolle, riduci la fiamma e lascia sobbollire. Potresti dover rimuovere la schiuma che si forma in superficie con una schiumarola.
  • Copri parzialmente la pentola con un coperchio e lascia cuocere il pollo a fuoco lento per circa 12-15 minuti, o fino a che non sia completamente cotto. Il pollo è cotto quando non ci sono più parti rosa all’interno e ha raggiunto una temperatura interna di 165°F (74°C).
 

Raffreddamento:

  • Una volta cotto, rimuovi il petto di pollo dall’acqua e lascialo raffreddare a temperatura ambiente.
  • Una volta raffreddato, puoi tagliarlo a pezzetti della dimensione adatta alla bocca del tuo cane o sminuzzarlo, a seconda delle sue preferenze e dimensioni.
 

Servire:

  • Servi il pollo al tuo cane in porzioni appropriate per il suo peso e le sue esigenze caloriche. Assicurati che sia a temperatura ambiente o leggermente tiepido.
 

Conservazione:

  • Eventuali avanzi possono essere conservati in frigorifero in un contenitore ermetico per un massimo di 3-4 giorni o congelati per un uso futuro.
 

Carne di Pollo Cruda al Cane

L’alimentazione con carne di pollo cruda è spesso dibattuta tra gli esperti di nutrizione animale.

I cani possono mangiare il pollo, ma attenzione alla cottura. Mentre alcuni sostengono che faccia parte di una dieta “Biologically Appropriate Raw Food” (BARF), esiste il rischio di esposizione a batteri come la salmonella.

Se decidi di offrire carne di pollo cruda, è cruciale farlo sotto la guida di un veterinario o di un nutrizionista per animali per assicurare che la dieta sia equilibrata e sicura.

Io preferisco sempre cuocere la carne e così consiglio di farlo. Il calore elimina tutti i batteri nocivi così siamo tutti più tranquilli.

Pollo Essiccato per Cani

Il pollo essiccato, o jerky di pollo, può essere un ottimo snack a basso contenuto di grassi per i cani.

Assicurati di utilizzare metodi di essiccazione che conservino la sicurezza alimentare, evitando l’aggiunta di sale o condimenti che possono essere dannosi per il cane.

Il pollo essiccato fatto in casa ti permette di controllare gli ingredienti, garantendo uno snack salutare per il tuo amico a quattro zampe.

Se non hai l’essiccatore, in commercio ci sono tante marche che vendono carne essiccata per il cane, la devi provare, il tuo cucciolo ne andrà matto.

Carcasse di Pollo al Cane

Offrire carcasse di pollo al cane può essere una fonte di nutrienti, come proteine e minerali, ma è importante gestire questo tipo di alimentazione con cautela.

Le ossa crude in generale possono rappresentare un rischio di soffocamento alto o di lesioni interne a causa di frammenti appuntiti.

Se si sceglie di offrire carcasse, è essenziale che queste siano fresche e gestite in modo igienico per prevenire il rischio di malattie batteriche. In più il cane deve essere abituato fin da piccolo a mangiarle. Mai e poi mai dare una carcassa di pollo ad un cane non abituato a mangiarle, è veramente molto pericoloso.

Ora voglio riportare una domanda molto simpatica che mi è stata fatta poco tempo fa e che non ha una risposta così scontata.

I Cani Possono Mangiare il Pollo al Curry?

I cani non dovrebbero mangiare pollo al curry. Gli ingredienti tipici del curry, come cipolla, aglio e spezie, possono essere tossici per i cani e causare problemi gastrointestinali o peggio.

Nel dubbio è meglio evitare di offrire cibi speziati o conditi e attenersi a preparazioni più semplici per garantire la salute del tuo cane.

Come capire se il mio cane è allergico al pollo?

Le allergie alimentari nei cani possono manifestarsi in vari modi e l’allergia al pollo non fa eccezione.

I cani possono mangiare il pollo ma se sospetti che il tuo cane possa essere allergico a questa carne, ecco alcuni segni e sintomi a cui prestare attenzione e come procedere:

  • Prurito Eccessivo: Se il tuo cane si gratta costantemente, si lecca o si morde la pelle, potrebbe essere un segno di reazione allergica.
  • Problemi Cutanei: Aspettati di vedere arrossamenti, eruzioni cutanee, infiammazioni, perdita di pelo o infezioni della pelle ricorrenti.
  • Problemi Gastrointestinali: Diarrea, vomito o gas possono indicare un’intolleranza o un’allergia al pollo.
  • Infezioni dell’Orecchio Ricorrenti: Se il tuo cane soffre frequentemente di infezioni dell’orecchio, potrebbe essere legato a un’allergia alimentare.
  • Starnuti o Tosse: Anche se meno comuni, alcuni cani possono manifestare sintomi respiratori come starnuti o tosse.
 

Il mio cane è allergico al pollo, cosa devo fare?

Consultazione Veterinaria: Se sospetti un’allergia al pollo, la prima cosa da fare è consultare un veterinario. Il veterinario può eseguire test cutanei o esami del sangue per confermare le allergie alimentari, anche se spesso questi test non sono affidabili per le allergie alimentari rispetto ad altre allergie ambientali.

Dieta di Eliminazione: Il metodo più affidabile per determinare se il tuo cane è allergico al pollo è attraverso una dieta di eliminazione. Questo implica rimuovere il pollo (e tutti gli alimenti sospetti) dalla dieta del tuo cane per un periodo di tempo, generalmente da 8 a 12 settimane, e poi reintrodurlo per vedere se i sintomi si ripresentano.

Durante questo periodo, il tuo cane dovrà seguire una dieta con una fonte di proteine e carboidrati che non ha mai mangiato prima.

Dieta Ipallergenica: Il veterinario potrebbe raccomandare di passare temporaneamente a un alimento commerciale ipoallergenico o a una dieta casalinga preparata sotto la sua supervisione, per identificare l’allergene.

Introduzione Graduale: Se i sintomi scompaiono con la dieta di eliminazione, il pollo (o altri alimenti sospetti) verranno introdotti uno alla volta per testare la reazione del cane. Se i sintomi si ripresentano dopo la reintroduzione del pollo, conferma l’allergia.

Gestione delle Allergie Alimentari al pollame

Se viene confermata l’allergia al pollo, la chiave per gestire la condizione è evitare di alimentare il tuo cane con cibo che contenga pollo o derivati del pollo.

Ci sono molte alternative proteiche disponibili, come manzo, agnello, pesce o diete a base di proteine vegetali, che possono essere utilizzate per formulare una dieta equilibrata per il tuo cane.

Un cane allergico al pollo può mangiare tacchino

Se il tuo cane è allergico al pollo, potrebbe essere in grado di tollerare il tacchino, ma ciò dipende dalla specifica sensibilità del singolo cane e dalla natura della sua allergia alimentare.

Le allergie alimentari nei cani sono spesso scatenate da specifiche proteine presenti nel cibo, e ogni tipo di carne contiene un diverso profilo di proteine.

Pertanto, se il cane è allergico alle proteine specifiche del pollo, potrebbe non avere la stessa reazione al tacchino.

Ora sfatiamo un mito:

I cani di piccola taglia sono allergici al pollame

Non c’è una correlazione diretta tra la taglia del cane (piccola, media, grande) e la propensione a sviluppare allergie al pollame come pollo o tacchino.

Le allergie alimentari nei cani sono determinate da una reazione immunitaria specifica alle proteine presenti nel cibo, non dalla taglia o dalla razza dell’animale.

Detto questo, ogni cane è un individuo, e alcuni cani di piccola taglia potrebbero sviluppare allergie al pollame, così come potrebbe accadere a cani di media o grande taglia.

Quanta carne di pollo dare al cane?

La quantità di carne di pollo da dare a un cane dipende da vari fattori, tra cui l’età, il peso, il livello di attività e lo stato di salute generale del cane.

Ecco alcune linee guida generali per determinare quanta carne di pollo dare al tuo cane:

  • Peso del Cane: La quantità di cibo richiesta da un cane è proporzionale al suo peso corporeo. In generale, un cane adulto può richiedere circa 2% – 3% del suo peso corporeo in cibo al giorno, suddiviso in proteine, grassi, carboidrati, e altri nutrienti.
  • Attività Fisica: Cani più attivi o quelli che praticano sport canini potrebbero aver bisogno di più proteine e calorie rispetto a cani più sedentari.
  • Età e Stato di Salute: Cuccioli, cani anziani, o quelli con condizioni mediche specifiche potrebbero avere esigenze nutrizionali differenti e potrebbero richiedere una dieta speciale prescritta dal veterinario.
 

Detto questo non esiste una quantità fissa, va calcolata a seconda di tutti questi parametri.

Fegato di Pollo al cane

Il fegato di pollo è ricco di nutrienti, tra cui ferro, vitamina A, vitamine del gruppo B e proteine. In piccole quantità, può essere un ottimo integratore alla dieta del tuo cane, offrendo benefici per la salute.

Tuttavia, a causa dell’alto contenuto di vitamina A, il fegato dovrebbe essere somministrato con moderazione per evitare l’ipervitaminosi A, una condizione che si verifica a seguito di un eccessivo accumulo di vitamina A.

Ossa di Pollo al cane

Le ossa di pollo, specialmente se cotte, possono essere molto pericolose per i cani. La cottura rende le ossa più fragili e inclini a scheggiarsi, potenzialmente causando lesioni interne, ostruzioni o soffocamento. Anche le ossa crude presentano rischi, come la possibilità di soffocamento o di danni ai denti.

È generalmente consigliabile evitare di dare ossa di pollo ai cani.

Wurstel di Pollo al cane

I wurstel di pollo possono contenere conservanti, additivi e livelli elevati di sodio, che non sono ideali per la dieta di un cane. Inoltre, alcuni wurstel possono contenere cipolla o aglio in polvere, che sono tossici per i cani.

Se scegli di offrire wurstel di pollo, dovrebbero essere dati solo occasionalmente e in piccole quantità, assicurandosi che siano privi di ingredienti nocivi per i cani.

Pelle del Pollo al cane

La pelle del pollo è ricca di grassi e può contribuire all’aumento di peso o causare disturbi digestivi in alcuni cani, come la pancreatite. È meglio evitare di dare la pelle del pollo al tuo cane.

Alternative al Pollo per i Cani

Quando si considerano alternative al pollo nella dieta di un cane, è importante valutare le preferenze individuali dell’animale, le sue esigenze nutrizionali e come il suo sistema digerente reagisce a diversi tipi di carne.

Ogni tipo di carne offre un profilo nutrizionale unico e alcuni cani potrebbero tollerare o trarre maggiori benefici da una certa carne rispetto a un’altra.

I cani possono mangiare il pollo, di seguito però, esploriamo come il pollo si confronta con altre carni comuni nella dieta canina:

Pollo vs Manzo per il Cane

  • Pollo: Magro e ricco di proteine, il pollo è generalmente ben tollerato da molti cani e costituisce una buona fonte di aminoacidi essenziali. Tuttavia, alcuni cani possono sviluppare allergie al pollo.
 
  • Manzo: Ricco di proteine, ferro e vitamina B12, la Carne di Manzo può essere un’ottima alternativa per i cani allergici al pollo. Tuttavia, il manzo tende ad essere più grasso del pollo, il che può non essere ideale per cani con sovrappeso o problemi digestivi.
 

Pollo vs Tacchino per il Cane

  • Pollo: Generalmente a basso contenuto di grassi, soprattutto se privato della pelle e cucinato senza grassi aggiunti.
 
  • Tacchino: Simile al pollo in termini di benefici, la Carne di Tacchino è anch’esso una carne magra che fornisce una buona quantità di proteine. È spesso ben tollerato dai cani e può servire come un’ottima alternativa al pollo, specialmente per i cani con sensibilità o allergie.
 

Pollo vs Agnello per il Cane

  • Pollo: Una scelta comune per le diete per cani data la sua digeribilità e il basso contenuto di grassi.
 
  • Agnello: Spesso raccomandato per cani con allergie alimentari, la Carne di Agnello o la Carne di Pecora è una buona fonte di grassi e proteine. Tuttavia, può essere più grasso del pollo, quindi potrebbe non essere ideale per tutti i cani, specialmente quelli inclini al sovrappeso.
 

Pollo vs Coniglio per il Cane

  • Pollo: Accessibile e popolare, ma può causare allergie in alcuni cani.
 
  • Coniglio: Considerato una carne “novel” per molti cani, il Coniglio ha un’alta digeribilità e può essere una buona scelta per cani con sensibilità alimentari. Ha un contenuto di grassi simile a quello del pollo ed è ricco di proteine.
 

In conclusione, non esiste una risposta univoca su quale carne sia “migliore” per tutti i cani, poiché ciò dipende da vari fattori, tra cui la tolleranza individuale e le esigenze nutrizionali specifiche del cane.

Alcuni cani potrebbero trarre maggiori benefici da una dieta a base di manzo, tacchino, agnello o coniglio piuttosto che dal pollo.

La chiave è variare la dieta e osservare come il tuo cane reagisce a cibi diversi, sempre sotto la supervisione di un veterinario, per garantire che riceva una nutrizione completa ed equilibrata.

Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.