SoSi

Ricotta al Cane: Sì o No

Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2024

Quando si parla di “Ricotta al Cane“, molti proprietari di animali si chiedono se sia un alimento sicuro e nutriente per il loro fedele compagno. Affrontiamo le domande comuni: la ricotta è benefica per i cani? Quali sono i rischi? Come può essere inclusa nella loro dieta?

Scopri i potenziali vantaggi nutrizionali della ricotta per i cani, le precauzioni da adottare e i consigli per una dieta sicura.

Ma prima…

Vuoi sapere, Adesso, se il formaggio che Ami potrebbe essere un Tabù Pericoloso per il tuo cane?

Clicca qui, questo articolo l’ho scritto proprio per Te! Formaggi ai Cani: (Ecco la Verità)

Capitoli

I cani possono mangiare la ricotta

Ricotta a cane, cane con una forma di ricotta, la ricotta fa bene al cane ma prediligere ricotte poco grasse e senza latticini

, i cani possono mangiare la ricotta, ma con moderazione. È importante iniziare con piccole quantità per testare la tolleranza del cane al lattosio, che è presente nella ricotta​.

La ricotta si può classificare come snack occasionale, in quanto tale bisogna seguire la regola del 10%.

Non ti preoccupare te la spiego in seguito.

Alcuni cani non la digeriscono, per questo esistono precauzioni da prendere. Ne parliamo meglio verso fine articolo.

Ora:

La ricotta fa male ai cani?

No, La ricotta non fa generalmente male ai cani se consumata in piccole quantità.

Tuttavia, come detto in precedenza, alcuni cani potrebbero essere intolleranti al lattosio o avere reazioni allergiche. Inoltre, il contenuto di grassi della ricotta può essere problematico se consumato in eccesso, specialmente in cani con problemi di peso.

Per i cani in salute la ricotta è ricca di sali minerali come calcio, fosforo e potassio. Proteine e Vitamine A-B. Alcune ricotte sono più grasse di altre, attenzione quindi all’etichetta. Inutile dire che meno grasse sono e più il nostro cucciolo può mangiarne!

Quale ricotta può mangiare il cane?

I cani possono mangiare ricotta semplice, senza spezie, aromi o additivi aggiunti. È meglio evitare ricotta che contenga ingredienti che possono essere nocivi per i cani, come aglio o cipolla.

Esistono in commercio ricotte lite, oppure senza lattosio, se siete incerti meglio preferire queste.

Mai dare ricotta salata o preparati lavorati di ricotta, in questi cibi, vengono aggiunti esaltatori di gusto e aroma, non tutti ma alcuni sono pericolosi per i nostri amici.

Evitandoli si taglia la testa al toro!

Più in là parleremo dei cibi che si possono dare al cane al posto della ricotta.

Ora, quanta ricotta può mangiare il nostro cane?

Quanta Ricotta Posso Dare al Mio Cane?

Quanta ricotta si può dare al cane e va bene dare ricotta tutti i giorni?

Gli esperti consigliano di dare la ricotta al cane in quantità molto limitate. Non esiste una regola fissa, viene suggerito spesso di non andare oltre i 50 grammi di ricotta al giorno per i cani di piccola taglia.

Per i cani di taglia media e grande non oltre i 100 grammi al giorno.

Fondamentale è non dare tutti i giorni la ricotta al cane. Bisogna considerarla come snack da dare sporadicamente 2 o 3 volte a settimana massimo. La ricotta, quindi, come ogni altro snack o alimento complementare, non dovrebbe superare il 10% dell’apporto calorico giornaliero del cane.

Questa proporzione aiuta a prevenire l’obesità e mantiene una dieta equilibrata e vale per tutti gli alimenti e cibi considerati snack.

Valori nutrizionali della Ricotta

Per 100 grammi, la ricotta ha i seguenti valori nutrizionali:

  • Calorie: 174 kcal.
  • Proteine: 11,3 g
  • Grassi: 13 g
  • Carboidrati: 3,4 g
  • Calcio: 105 mg
  • Fosforo: 92 mg
  • Potassio: 105 mg 
  • Sodio: 84 mg
  • Vitamine: A-B
 

Questi valori possono variare leggermente a seconda del tipo di ricotta (fresca, stagionata, di pecora, di vacca, etc.) e del processo di produzione.

Quando si considera l’inclusione della ricotta nella dieta di un cane, è essenziale tenere in considerazione il contenuto di lattosio e il potenziale impatto sulla digestione dell’animale.

Come Dare la Ricotta al Cane, guida passo a passo

Ci sono alcune regole da seguire prima di dare ricotta al cane.

Bisogna:

Iniziare con quantità minime, monitorare la reazione del cane, aumentare gradualmente la dose, verificare l’intolleranza al lattosio e consultare un veterinario.

Non esistono solo benefici. I cani sono tutti diversi e bisogna prendere delle precauzioni.

Se vuoi scoprire di più e capire quali sono le migliori alternative, iniziamo.

I 5 passaggi per introdurre la Ricotta nella dieta Canina

Per introdurre la ricotta nella dieta del cane ci sono dei passaggi obbligatori da seguire.

Iniziamo:

Inizia Piccolo: Inizia con una piccola quantità (un cucchiaino per cani piccoli, un cucchiaio per quelli più grandi) mescolata al loro cibo regolare.

 

Monitora la Reazione: Osserva eventuali segni di disturbo gastrointestinale come diarrea o vomito.

Aumenta Gradualmente: Se ben tollerata, aumenta gradualmente la quantità, assicurandoti che non superi il 10% dell’apporto calorico giornaliero.

Cerca Segni di Intolleranza al Lattosio: I sintomi includono diarrea, gas, dolore addominale e vomito.

Consulta un Veterinario: Chiedi sempre consiglio professionale prima di apportare cambiamenti significativi alla dieta, specialmente per cani con problemi di salute o sensibilità.

Benefici e Rischi della Ricotta nella Dieta di un Cane

I benefici di introdurre ricotta nella dieta di un cane sono:

    • Crescita e Riparazione Muscolare: Grazie all’alto contenuto proteico.
 
    • Salute di Ossa e Denti: Dovuta a calcio e fosforo.
 
    • Supporto al Sistema Immunitario: Attraverso vitamine essenziali come la Vitamina A e B12.
 

I rischi di introdurre ricotta nella dieta di un cane sono:

    • Intolleranza al Lattosio: Alcuni cani potrebbero non digerire bene il lattosio, causando problemi digestivi.
 
    • Alto Contenuto di Grassi: Può portare ad aumento di peso, pancreatite e altri problemi di salute se in eccesso.
 
    • Reazioni Allergiche: Alcuni cani potrebbero essere allergici ai prodotti lattiero-caseari.
 

Ricotta al Cane, alternative

Esistono moltissime alternative alla ricotta per i cani, attenzione però, ci sono delle regole da seguire.

Non ti preoccupare li ho trattati tutti esaustivamente in altri articoli.

Ecco qui un elenco:

Yogurt Naturale: Contiene probiotici per la salute intestinale. 

Kefir: Come lo yogurt Naturale è un ottima fonte di probiotici e calcio. Kefir al Cane

Grana Padano e Parmigiano Reggiano: Due ottimi formaggi stagionati poveri di lattosio e ricchi di proteine nobili. Grana al Cane

Latte di soia: Alternativa sempre più gettonata, soprattutto se il tuo amico non digerisce il lattosio. Ottima fonte di vitamine con una bassissima percentuale di grassi. Latte di Soia al Cane

Latte di mucca: Non per tutti i cani, per quelli che lo digeriscono è un’ottima fonte di sali minerali e vitamine. Latte ai Cani

Modi Innovativi per Servire la Ricotta ai Cani

Leccornie Congelate: Ideali per i mesi più caldi, offrono uno spuntino rinfrescante. Congela piccoli cubetti in frizzer, il tuo cucciolo ti ringrazierà, il tuo pavimento un pò meno.

Giochi Interattivi: Usare la ricotta come ripieno aggiunge un elemento di gioco. Esistono in commercio moltissimi giochi per questo scopo.

La ricotta non è usata tantissimo, si preferiscono cibi più appiccicosi e tenaci.

Il migliore?

Il burro di Arachidi!

Combinazione con Frutta: Come mirtilli o mele per dare varietà di sapore e aumentare i benefici per la salute del tuo cane. Puoi mescolare tutto insieme oppure frullare e creare uno yogurt più liquido.

Ricotta al cane: rischi per Cani con Diabete, Insufficienza Renale e Intolleranze

La ricotta può essere un’aggiunta nutriente alla dieta di un cane.

Fondamentale, considerare le specifiche esigenze di salute dell’animale e consultare un veterinario prima di apportare qualsiasi cambiamento significativo alla dieta.

Specialmente per cani con condizioni come il diabete o l’insufficienza renale.

Molto sottovalutate sono le intolleranze e le sensibilità, quella dei latticini è una delle più insidiose.

Iniziamo!

Ricotta e Intolleranza al Lattosio con Disturbi Gastrointestinali

Cani con intolleranza al lattosio possono sviluppare disturbi gastrointestinali come diarrea, gonfiore, dolore addominale e vomito dopo aver mangiato ricotta.

Se si verificano questi sintomi, è meglio eliminare i latticini dalla dieta e consultare un veterinario​​.

Esistono ormai moltissimi derivati del latte senza lattosio, anche la ricotta!

Ricotta e Cani Diabetici

I cani diabetici dovrebbero mantenere una dieta regolare ed equilibrata.

Qualsiasi modifica, inclusa l’aggiunta di ricotta, può influenzare la curva glicemica e dovrebbe essere discussa con un veterinario.

I livelli di insulina possono essere alterati da cambiamenti dietetici, rischiando iperglicemia​​.

Quindi

Meglio evitare, così come è meglio evitare di dare qualsiasi altro cibo non presente nella sua dieta apposta.

Ricotta e Insufficienza Renale nei cani

L’insufficienza renale nei cani può essere causata da vari fattori, tra cui una cattiva alimentazione.

Cani con insufficienza renale richiedono una dieta speciale con ridotto apporto di proteine, fosforo e sodio, e integrata con acidi grassi omega-3, vitamine e potassio.

La ricotta, essendo un prodotto lattiero-caseario, potrebbe non essere adatta a cani con insufficienza renale​​.

Anzi è abbastanza sconsigliata, per cani con questo problema esistono crocchette e umido apposta.

Meglio non rischiare dando cibo per umani!

Ricotta e Stitichezza nei cani

Se un cane ha un‘allergia ai latticini o un’intolleranza al lattosio, la ricotta può causare stitichezza o gas, oltre a diarrea.

È consigliabile introdurre nuovi alimenti lentamente per determinare la causa di eventuali effetti negativi​​​​.

Se inizi con un piccolo cucchiaio di ricotta, al cane sensibile, verrà solo un pò di diarrea.

Ma se gli dai un piattino, se è intollerante, potrebbero aggravarsi di molto i sintomi.

Articoli Correlati
Formaggi ai Cani: (Ecco la Verità!)
Il Cane può mangiare la Philadelphia?
Provola al Cane (Errori da Evitare)
Ricotta al Cane: Sì o No
Yogurt ai Cani: Guida Completa sui Benefici e Dosi Consigliate
Mozzarella al Cane: Quando è Sicuro e Quando Evitarla
Burro al Cane: Rischi e Benefici
Latte di Soia al Cane: Benefici Nascosti
Latte ai Cani: Verità e Miti Svelati
kefir al Cane: Il Segreto dei Batteri Buoni
Grana al Cane (Guida ai Formaggi Stagionati per i Cani)
Gorgonzola ai Cani: è veramente una scelta Sicura?
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *