SoSi

Nasello al Cane: Si o No?

Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2024

Nasello al cane: è un si, oppure meglio evitare?

I cani possono mangiare il nasello, questo pesce magro e molto digeribile è ricco di proteine (17-20g) e Omega-3 (200-500mg). Supporta la salute della pelle, delle articolazioni e del cuore del cane, oltre a migliorare le funzioni cognitive. Include anche vitamine B12, niacina, fosforo e selenio.

Se ti interessa sapere tutto sul pesce, quando fa male, che pesci evitare e cosa invece è assolutamente da scegliere, guarda la Guida Definitiva del Pesce per il Cane!

Sai perchè il nasello fa così bene al cane e come puoi scegliere il nasello perfetto per lui?

Vediamolo insieme!

Capitoli

I Cani possono Mangiare il Nasello?

Nasello al cane, fa bene questo pesce? come dare nasello al cane

I cani possono mangiare il nasello, noto anche come merluzzo bianco, è un pesce altamente nutriente che può offrire vari benefici per la salute dei cani quando incluso nella loro dieta in modo appropriato.

Dare nasello al cane fa bene. Questo pesce è ricco di proteine e basso in grassi.

Secondo studi e ricerche condotte da istituzioni veterinarie di prestigio, l’inclusione di pesce come il nasello nella dieta dei cani può contribuire significativamente al loro benessere nutrizionale, supportando funzioni corporee essenziali e promuovendo una salute generale ottimale.

Tuttavia, è fondamentale consultare sempre un veterinario prima di apportare modifiche significative alla dieta del tuo cane per garantire che le scelte alimentari siano adeguate alle sue esigenze specifiche.

Se dai nasello al cane per la prima volta, segui queste regole:

  • Inizio Graduale: Introduci il nasello nella dieta del tuo cane gradualmente per monitorare eventuali reazioni avverse.
  • Porzione Adeguata: La quantità di nasello dovrebbe essere proporzionata in base alle dimensioni, all’età e al livello di attività del tuo cane.
  • Preparazione Sicura: Cucina il nasello senza aggiungere grassi, spezie o condimenti nocivi. Assicurati che sia completamente privo di lische prima di offrirlo.
 

Vediamo ora i benefici:

Benefici e valori nutrizionali del Nasello per il cane

Il nasello, un pesce magro noto per il suo contenuto nutritivo elevato e basso in grassi, può offrire numerosi benefici ai cani quando incluso nella loro dieta con moderazione.

Questo pesce è una fonte eccellente di proteine magre, acidi grassi omega-3, e vari vitamine e minerali, rendendolo un’ottima scelta per contribuire al mantenimento della salute generale del cane.

Ecco i principali benefici:

  • Miglioramento della Salute della Pelle e del Pelo: L’alto contenuto di Omega-3 può contribuire a rendere il pelo del cane più lucido e a mantenere la pelle sana.
  • Supporto Articolare: I benefici anti-infiammatori degli Omega-3 possono aiutare a ridurre l’infiammazione delle articolazioni, particolarmente vantaggioso per cani anziani o quelli con artrite.
  • Salute Cardiovascolare: Gli Omega-3 possono anche aiutare a mantenere il cuore sano, riducendo il rischio di malattie cardiache.
  • Sostegno Cognitivo: È stato dimostrato che gli acidi grassi Omega-3 supportano le funzioni cognitive, particolarmente importante per i cani anziani.
  • Buona fonte di Vitamina B12 e Niacina: Importanti per il metabolismo energetico e per mantenere il sistema nervoso in buona salute.
  • Contiene Minerali essenziali: Fosforo e Selenio supportano la salute delle ossa e la funzione immunitaria, rispettivamente.
 

Valori nutrizionali del nasello

Per 100 grammi di nasello cotto, i valori nutrizionali approssimativi sono i seguenti:

  • Calorie: 90-105 kcal
  • Proteine: 17-20 g
  • Grassi: 0,5-3 g
    • Di cui acidi grassi saturi: 0,1-0,5 g
  • Acidi Grassi Omega-3: 200-500 mg
  • Colesterolo: 40-60 mg
  • Sodio: 70-100 mg
  • Vitamina B12: 1-2.5 μg 
  • Niacina (Vitamina B3): 2-4 mg
  • Fosforo: 140-250 mg
  • Selenio: 30-35 μg

Come preparare il Nasello per il Cane

Preparare il nasello per il tuo cane in modo sicuro e salutare richiede alcuni semplici passaggi.

Ecco una guida passo dopo passo per assicurarti che il pesce sia pronto in modo appropriato:

Scegliere il Nasello Giusto

Freschezza: Assicurati che il nasello sia fresco o congelato senza aggiunte di condimenti o sali marinati.

Qualità: Preferisci nasello di buona qualità, possibilmente da fonti sostenibili.

Preparazione e Cottura

  • Scongelamento Sicuro: Se il nasello è congelato, scongela lentamente in frigorifero per evitare la crescita batterica.
 
  • Pulizia: Sciacqua il nasello sotto acqua corrente fredda e asciugalo con carta da cucina.
 
  • Controllo delle lische: Controlla e rimuovi attentamente tutte le lische, che possono essere pericolose se ingerite dal cane.
 
  • Metodi di Cottura: Il nasello può essere cotto al vapore, bollito in acqua, o al forno. Evita di friggere o usare condimenti nocivi per i cani come cipolla, aglio, sale e oli.

    • Al Vapore: Metti il nasello in una vaporiera sopra acqua bollente per circa 10-15 minuti fino a quando non è completamente cotto.
    • Bollito: Immergi il nasello in acqua bollente e cuoci per 10 minuti.
    • Al Forno: Cuoci in forno preriscaldato a 180°C (350°F) per 15-20 minuti su una teglia ricoperta di carta da forno.
 
  • Verifica di Cottura: Assicurati che il pesce sia cotto uniformemente e completamente. Il nasello è pronto quando la carne si sfalda facilmente con una forchetta.

Il nasello cotto deve essere consumato entro 24 ore se conservato in frigorifero. Puoi anche congelare le porzioni di nasello cotto per un uso futuro, assicurandoti di scongelarle in modo sicuro in frigorifero prima di darlo al cane.

Il Nasello fa male al cane? Quando?

Il nasello, come altri pesci magri, è generalmente considerato sicuro e salutare per i cani quando preparato e servito correttamente.

Tuttavia, ci sono alcune circostanze in cui potrebbe non essere la scelta migliore per il tuo cane o potrebbe addirittura causargli problemi di salute.

Il nasello fa male al cane, vediamo quando:

  • Non Cotto Correttamente: Il pesce crudo o poco cotto può contenere parassiti o batteri dannosi come la Salmonella o la Listeria, che possono causare gravi problemi di salute nei cani.
  • Presenza di lische: Le piccole lische nel nasello possono possono causare ostruzioni o lesioni nel tratto digestivo del cane.
  • Condimenti e Spezie Nocive: Il nasello preparato con aglio, cipolla, sale eccessivo, o altri condimenti può essere tossico per i cani.
 

Alcuni cani possono sviluppare allergie o intolleranze a determinati tipi di pesce, inclusi il nasello. I sintomi possono includere prurito, perdita di pelo, disturbi gastrointestinali (come vomito o diarrea) e letargia.

Anche l’ingestione di grandi quantità di nasello, o di qualsiasi pesce, può portare a un eccesso di determinati nutrienti (come il selenio) e potenzialmente causare problemi di salute. È importante bilanciare la dieta del cane e non affidarsi esclusivamente al pesce come fonte di nutrimento.

In cani con specifiche condizioni di salute, come quelle che richiedono una dieta a basso contenuto di proteine o con restrizioni di altri nutrienti presenti nel nasello, questo pesce potrebbe non essere appropriato senza un’attenta valutazione da parte di un veterinario.

Proteine alternative al nasello per il cane

Esplorare alternative proteiche al nasello può essere un’ottima strategia per variare la dieta del tuo cane, offrendogli al tempo stesso i benefici nutrizionali del pesce.

Parliamo ora di sogliola, platessa, merluzzo, aringhe e alici come fonti alternative di proteine per il tuo amico a quattro zampe:

Sogliola: La sogliola è un pesce magro, fonte eccellente di proteine a basso contenuto calorico. È anche una buona fonte di vitamina D e B12. Aiuta nella manutenzione di muscoli sani e supporta la salute delle ossa e del sistema nervoso. Cucinata in modo semplice senza aggiunte di grassi o condimenti pericolosi, la sogliola può essere una scelta sicura e salutare.

Platessa: Simile alla sogliola in termini nutrizionali, la Platessa offre un alto contenuto di proteine e è ricca di fosforo e vitamine B. Contribuisce alla salute dei denti e delle ossa del tuo cane, oltre a supportare il suo metabolismo energetico. Può essere servita cotta al vapore o bollita per garantire la sicurezza alimentare.

Merluzzo: Ricco di proteine e vitamina B-12, il merluzzo è anche una buona fonte di omega-3, sebbene in quantità minori rispetto ad altri pesci grassi. Supporta la funzione muscolare, il cervello e la salute della pelle del cane. Ideale per i cani quando è cotto senza condimenti e servito in porzioni appropriate.

Aringhe: Le aringhe sono particolarmente ricche di acidi grassi omega-3, proteine e vitamina D. Ottime per la salute del pelo e della pelle, le funzioni cognitive e la prevenzione delle infiammazioni. Essendo un pesce più grasso, dovrebbe essere introdotto gradualmente nella dieta per evitare problemi digestivi.

Alici: Le Alici sono estremamente ricche di acidi grassi omega-3, proteine, calcio (se consumate con le lische) e vitamine come la niacina. Promuovono una pelle sana, rafforzano le ossa e supportano il sistema immunitario. Le alici possono essere offerte al cane in piccole quantità, idealmente fresche o congelate e poi cotte, mai quelle in scatola o sott’olio

Articoli Correlati
Tonno al Cane: Fa Bene?
Frutti di Mare al Cane (La Guida)
Cozze e Vongole al Cane
I Cani possono Mangiare i GAMBERETTI
Calamari Totani e Seppie ai Cani: [Cosa Sapere]
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *