SoSi

Peperoncino al cane: (Cosa Succede Realmente)

Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio 2024

peperoncino al cane, cane circondato da peperoncini piccanti

Peperoncino al Cane?

Molti di noi apprezzano quel pizzico di piccante che aggiunge vivacità ai nostri piatti.

Ma è sicuro condividerlo con i nostri amici a quattro zampe?

I cani hanno meno papille gustative degli umani e percepiscono il piccante più attraverso l’olfatto. La capsaicina può causare loro problemi digestivi e irritazione gastrointestinale. In caso di ingestione, offrire acqua, latte, o yogurt e monitorare l’andamento dei sintomi.

Iniziamo:

Capitoli

Perché il peperoncino fa male ai cani

Il peperoncino fa male ai cani principalmente a causa della Capsaicina, il composto chimico che conferisce ai peperoncini la loro caratteristica piccantezza.

Sebbene i peperoncini non siano tossici di per sé, il loro contenuto di capsaicina può causare disagio significativo e potenziali problemi di salute nei cani.

Ecco alcuni rischi associati:

  • Disturbi Digestivi: Il consumo di peperoncini può portare a disturbi allo stomaco, diarrea o vomito nei cani.
 
  • Irritazione Orale e Oculare: Il capsaicino può causare notevole disagio orale e persino irritazione agli occhi se il cane tocca il proprio viso dopo aver consumato peperoncini.
 
  • Conseguenze a Lungo Termine: L’ingestione di cibo piccante può causare problemi gastrointestinali cronici e persino ulcere gastriche in alcuni casi
 

Sono 23 i Cibi più Tossici per il Cane. Questi alimenti sono molto comuni nella nostra dieta e alcuni sono veramente impensabili! Il Peperoncino fa parte di questi cibi, ma quali saranno gli altri?

 

Cosa Fare se il Tuo Cane Mangia un Peperoncino

Se il tuo cane ha ingerito peperoncino, è importante agire subito.

Ecco alcuni passaggi consigliati da esperti veterinari:

  1. Verifica gli Ingredienti: Assicurati che non ci siano altri ingredienti tossici nel cibo, come cipolle o aglio, che possono essere molto pericolosi per i cani​​.

  2. Offri Acqua in Abbondanza: Il capsaicino presente nei peperoncini può causare sete eccessiva. Assicurati che il tuo cane abbia sempre accesso a acqua fresca, soprattutto se mostra sintomi di disidratazione dovuti a vomito o diarrea​​​​.

  3. Latte o Yogurt: Se il cane mostra disagio, offrire latte o yogurt può aiutare a neutralizzare la sensazione di bruciore​​​​.

  4. Dieta Blanda: In caso di vomito o diarrea, una dieta blanda con pollo cotto o pesce bianco e un po’ di riso bianco può aiutare​​.

  5. Monitoraggio: Osserva il tuo cane per eventuali segni di disagio grave e contatta il veterinario se necessario​​.

Sintomi e Conseguenze dei Cibi Piccanti sui Cani

Ecco i sintomi e le conseguenze principali che i cibi piccanti hanno sui cani:

  1. Sintomi Immediati: L’ingestione di cibo piccante può causare nei cani sintomi immediati come sbavare, ansimare, vomitare e diarrea​​​​​​​​.

  2. Effetti a Lungo Termine: L’esposizione ripetuta a cibi piccanti può portare a problemi gastrointestinali cronici, tra cui infiammazione e irritazione del tratto digestivo​​​​.

  3. Rischi Severi per la Salute: Alimenti piccanti possono causare ulcere gastriche e altri problemi di stomaco come pancreatite (infiammazione del pancreas) e, in casi estremi, difficoltà respiratorie​​​​.

  4. Ingredienti Tossici nei Cibi Piccanti: Molti cibi piccanti contengono ingredienti come cipolla e aglio, che sono tossici per i cani e possono causare anemia​!

La Percezione del Piccante nei Cani

I cani possono percepire il piccante, ma in modo diverso dagli umani.

Con circa 1.700 papille gustative rispetto alle circa 9.000 degli umani.

I cani sono meno sensibili ai sapori piccanti, ma possono comunque essere influenzati dai composti presenti nei cibi piccanti, come la capsaicina.

Tuttavia, la loro esperienza del piccante è più influenzata dall’odore che dal gusto.

Dato che il senso dell’olfatto dei cani è estremamente più sviluppato rispetto a quello umano​​.

Il Peperoncino come Repellente per cani: Pro e Contro

Il peperoncino è spesso considerato come un potenziale repellente per cani, principalmente a causa della capsaicina.

Il componente che conferisce ai peperoncini la loro piccantezza.

Tuttavia, l’utilizzo del peperoncino come repellente presenta sia vantaggi che svantaggi.

Pro:

Effetto Repellente: la capsaicina contenuta nel peperoncino può irritare la pelle sensibile attorno al naso dei cani, oltre che gli occhi e i genitali, rendendolo un efficace repellente.

 

Contro:

Rischio di Irritazione: Sebbene la capsaicina possa essere utilizzata come repellente, può anche causare problemi digestivi nei cani, da lievi a gravi, se ingerito.

 

Problemi Ambientali: L’uso di peperoncino sul terreno può essere problematico perché la pioggia può rapidamente lavarlo via, richiedendo frequenti riapplicazioni.

 

Rischi per la Salute del Cane: Mentre il peperoncino in polvere può essere mescolato con acqua per creare uno spray repellente, un’eccessiva applicazione può essere dannosa per i cani.

Ricordati che a livello olfattivo sono molto sensibili, il rischio di trauma anche psicologico non si può ignorare.

Peperoncino come Metodo per Non Far Mordere i Mobili ai Cani

L’uso del peperoncino per prevenire che i cani mordano i mobili è un metodo discutibile.

Contro:

Rischio di Disagio per il Cane: Se un cane ingerisce peperoncino, può soffrire di indigestione, vomito, diarrea e eccessiva salivazione.

 

Rischi per la Salute del Cane: L’esposizione al peperoncino può portare a problemi di salute come irritazione e problemi digestivi.

Esistono in commercio altre soluzione, ne parliamo tra poco!

Soluzioni non Nocive per Tenere i Cani Lontani da Aree Specifiche

Invece di utilizzare il peperoncino, ci sono alternative più sicure e non nocive per tenere i cani lontani da aree specifiche:

Repellenti Fatti in Casa: Molti repellenti fatti in casa, come quelli a base di aceto o agrumi, possono essere efficaci senza essere dannosi per i cani.

Repellenti commerciali: esistono moltissimi spray repellenti nei negozi, e sicuramente non sono invasivi come il peperoncino!

Barriere Fisiche: L’uso di barriere fisiche, come recinzioni o piantagioni strategiche, può essere un metodo efficace per tenere i cani lontani da aree specifiche senza causare loro danni.

Pericolosità di Alcune Spezie Comuni

È fondamentale per i proprietari di cani essere consapevoli delle spezie e degli alimenti che possono essere pericolosi per i loro animali domestici, e consultare sempre un veterinario prima di introdurre nuovi alimenti nella dieta del cane.

Ecco per te una lista dettagliata di alcune spezie comuni potenzialmente pericolose per i cani:

  • Cipolla e Aglio: Contengono solfossidi e disolfuri che possono danneggiare i globuli rossi, portando all’anemia.
 
  • Sale: L’eccesso di sale causa aumento della sete e della minzione, portando alla disidratazione e può provocare vomito, nausea e diarrea se ingerito in quantità maggiori.
 
  • Polvere di Cacao: Simile al cioccolato, contiene un composto simile alla caffeina, dannoso per il sistema nervoso dei cani.
 
  • Noci Moscata: Può causare gravi disturbi allo stomaco e agitazione nel sistema nervoso.
 
  • Pepe Nero: La piperina presente nel pepe nero può irritare il sistema digestivo dei cani se ingerita in quantità sufficienti.
 
  • Cayenna e Chili in Polvere: Possono irritare significativamente la gola, gli occhi e il naso dei cani, causando bruciore, irritazione e dolore nel tratto gastrointestinale.
 

Spezie Sicure per Cani se dosate con cautela

  • Basilico: Ricco di proprietà antiossidanti, antivirali e antimicrobiche, utile contro l’artrite, lo stress e l’ansia.
 
  • Cannella: Contiene proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, utile contro il diabete e per migliorare l’alito.
 
  • Zenzero: Utile per il sistema digestivo e per alleviare la nausea, grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie e antibatteriche.
 
  • Prezzemolo: Contiene antiossidanti, fibre, vitamine e minerali, migliora la funzione degli organi e l’alito.
 
  • Curcuma: Benefica per la salute cardiovascolare, articolare e cerebrale, può fornire sollievo dall’artrite.