SoSi

Fave ai Cani: (Consigli Utili)

Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2024

Fave ai Cani, fave cotte, secche e crude nell'alimentazione del cane

Fave ai Cani; sapevi che…

Le fave sono legumi che contengono fitoemagglutinina (PHA), tossica per i cani, che può causare vomito, diarrea, e letargia, specialmente se crude o non completamente cotte. La cottura riduce il PHA ma non elimina il rischio di problemi gastrointestinali.

Sai cosa succede al tuo cane se mangia troppe fave?

Sai che oltre alle fave sono 23 i Cibi più Tossici per il Cane. Questi alimenti son molto comuni nella nostra dieta e alcuni sono veramente impensabili!

Scopriamolo… 

Capitoli

I Cani possono mangiare le Fave

Le fave, o fava beans, contengono un composto chiamato fitoemagglutinina (PHA), che può essere tossico per i cani se consumato in grandi quantità.

La cottura può aiutare a neutralizzare questo composto, ma data la dimensione maggiore e la pelle spessa delle fave, possono essere difficili da cucinare completamente.

I sintomi dell’intossicazione da PHA includono vomito, diarrea e letargia.

Pertanto, mentre una piccola quantità di fave cotte potrebbe non essere immediatamente nociva, è importante procedere con cautela e preferire altri legumi più sicuri per l’alimentazione del tuo cane

Le fave fanno male ai Cani

le fave possono fare male ai cani se consumate in quantità significative o se non cucinate correttamente.

La presenza di fitoemagglutinina nelle fave crude o insufficientemente cotte può causare sintomi come vomito, diarrea e letargia.

Inoltre, la loro difficile digestione può portare a disagio gastrointestinale anche se le fave sono state cucinate. In casi più gravi, anemia emolitica, una condizione in cui i globuli rossi vengono distrutti più velocemente di quanto il corpo possa produrne di nuovi. Questo può portare a sintomi come difficoltà respiratorie, debolezza e letargia.

Cosa succede se un cane mangia le fave?

Insomma questa proteina appartenente alla famiglia delle Lectine, il PHA, abbiamo visto che è tossico per i cani.

Ma cosa succede se un cane mangia le fave?

Se un cane mangia fave, soprattutto se in grandi quantità o se sono crude, può subire effetti negativi come disturbi gastrointestinali o come abbiamo visto, anche peggio.  A causa del contenuto di PHA e della difficoltà nella digestione, i cani possono mostrare sintomi come vomito, diarrea e letargia.

È cruciale monitorare il tuo cane per qualsiasi segno di malessere e consultare un veterinario se si sospetta un’intossicazione o se il cane mostra sintomi preoccupanti dopo aver mangiato fave.

Se il cane ha mangiato una piccola quantità di fave puoi stare tranquilla e monitora la situazione, al massimo ci sarà un mal di pancia che sparirà in uno o due giorni.

Se la quantità è grossa, potrebbe non bastare monitorare la situazione e una chiamata veloce al veterinario seguita nei casi gravi da ricovero aiuterà.

Parliamo a fine articolo di come e cosa fare se il tuo cane ha un intossicazione fa fave!

I Cani possono mangiare le Fave Cotte

I cani possono tecnicamente mangiare le fave cotte, ma con cautela.

La cottura riduce il contenuto di fitoemagglutinina, un composto potenzialmente tossico presente nelle fave.

Tuttavia, nonostante la cottura possa neutralizzare alcuni dei componenti nocivi, le fave cotte rimangono difficili da digerire per i cani e possono ancora causare problemi gastrointestinali o altri effetti avversi se consumate in quantità significative.

È fondamentale servire le fave cotte in modo semplice, senza aggiungere sale, spezie o condimenti che potrebbero essere dannosi per i cani.

Ricorda, dare le Fave ai Cani potrebbe essere un rischio, ogni cane è un individuo e può reagire diversamente agli alimenti.

Quello che può essere sicuro per un cane, potrebbe non esserlo per un altro, soprattutto se esistono condizioni di salute preesistenti o sensibilità alimentari.

Se il tuo cane non ha problemi e digerisce bene le fave, ecco che dare le fave ai cani potrebbe diventare una cosa benefica.

Fave ai Cani: Valori nutrizionali delle fave cotte

Le fave cotte sono un’alimento ricco di nutrienti, offrendo una varietà di benefici grazie al loro profilo nutrizionale.

Ecco una panoramica dei valori nutrizionali per 100 grammi di fave cotte:

  • Calorie: Circa 110 kcal
  • Proteine: 7,6 g
  • Carboidrati: 19,6 g
    • Di cui zuccheri: 2,6 g
  • Fibre: 5,4 g
  • Grassi: 0,4 g
    • Grassi saturi: 0,1 g
  • Vitamine:
    • Vitamina A: Tracce
    • Vitamina C: 1,4 mg
    • Folati (Vitamina B9): 106 µg
  • Minerali:
    • Ferro: 1,5 mg
    • Calcio: 36 mg
    • Magnesio: 43 mg
    • Potassio: 268 mg
    • Fosforo: 125 mg
 

Le fave cotte sono particolarmente apprezzate per il loro alto contenuto di proteine e fibre, rendendole un’ottima opzione per il supporto alla digestione e alla sazietà.

Inoltre, forniscono una buona quantità di folati, importanti per la salute cellulare e la formazione del DNA, e sono una fonte di minerali essenziali come ferro, magnesio e potassio, che supportano varie funzioni corporee, tra cui la salute del cuore e la funzione muscolare.

I Cani possono mangiare le Fave Fresche

I cani dovrebbero evitare di mangiare fave fresche.

Come menzionato in precedenza, le fave contengono fitoemagglutinina, un composto che può essere tossico per i cani.

Anche se la cottura può ridurre il livello di questo composto, le fave fresche, essendo crude, presentano un rischio maggiore di causare problemi di salute ai cani, come disturbi gastrointestinali o altri effetti negativi.

Inoltre, le fave fresche possono essere particolarmente difficili da digerire per i cani, aumentando il rischio di problemi gastrointestinali.

Pertanto, è meglio evitare di offrire fave ai cani, quelle fresche, e optare per alimenti più sicuri e specificamente consigliati per l’alimentazione canina. Se stai cercando di integrare la dieta del tuo cane con legumi, ci sono opzioni più sicure che sono state approvate per il consumo canino, purché siano preparate in modo appropriato e servite in quantità moderate.

Alternative Sicure alle Fave per i Cani

Fave ai cani; quando si cerca un’alternativa sicura alle fave per i cani, è importante scegliere legumi che siano facilmente digeribili e non contengano sostanze che possano essere tossiche per i cani.

Ecco una lista di legumi considerati sicuri per i cani quando preparati correttamente (cioè cotti e senza aggiunta di sale, cipolla, aglio o altri condimenti):

  1. Fagioli neri: Ricchi di proteine e fibre, possono essere un’ottima fonte di nutrienti per i cani quando cotti semplicemente.

  2. Fagioli pinto: Forniscono proteine e fibre, aiutando a mantenere il sistema digestivo del cane in buona salute.

  3. Fagioli lima (o fagioli burro): Offrono una buona quantità di proteine e fibre. Assicurati che siano ben cotti per evitare problemi digestivi.

  4. Lenticchie: Sono una buona fonte di proteine, fibre e minerali essenziali. Le lenticchie dovrebbero essere completamente cotte per essere facilmente digeribili dai cani.

  5. Fagioli verdi: Sono tra i legumi più sicuri per i cani e possono essere serviti cotti come snack salutare o come aggiunta alla loro dieta regolare.

  6. Ceci: Ricchi di proteine e fibre, i ceci devono essere cotti semplicemente senza spezie o condimenti.

  7. Soia verde: Sono una buona fonte di proteine. Assicurati che siano cotti e offerti in piccole quantità.

È importante introdurre qualsiasi nuovo alimento nella dieta del tuo cane gradualmente per monitorare eventuali reazioni allergiche o problemi digestivi.

Inoltre, i legumi dovrebbero essere considerati solo come un complemento alla dieta del cane, non come sostituto del loro cibo regolare.

I Cani possono mangiare le Fave Secche

I cani non dovrebbero mangiare fave secche. Le fave secche, come quelle fresche, contengono fitoemagglutinina, un composto che può essere tossico per i cani se consumato in quantità significative e che non viene eliminato senza una cottura adeguata.

Inoltre, i legumi secchi in generale possono essere particolarmente difficili da digerire per i cani se non sono stati prima ammollati e poi cucinati correttamente per ridurre la presenza di questo e altri composti potenzialmente dannosi.

La digestione dei cani non è adatta a processare legumi crudi o insufficientemente cotti, il che può portare a problemi digestivi come gas, gonfiore, e in alcuni casi, a problemi più gravi come vomito o diarrea.

Per la sicurezza e il benessere del tuo cane, è meglio evitare di dargli fave secche e optare invece per legumi che sono stati confermati essere sicuri per i cani.

Quindi dare Fave ai Cani, quelle secche, è un grande NO!

Cosa fare se il Cane mangia una Fava?

I cani lo sappiamo, finchè una cosa non è inchiodata a 3 metri sopra al pavimento troveranno sempre il modo di andarla a prendere.

Cosa fare se il Cane mangia una Fava?

Prima abbiamo parlato di fave cotte, fave secche e fave fresche, hai capito la differenza ed il livello di pericolosità.

Ora sapendo quello, parliamo dei passaggi, dall’osservazione a cosa dire al veterinario.

Se il tuo cane mangia una fava, ecco alcuni passaggi che puoi seguire per gestire la situazione:

  1. Osserva il Comportamento del Tuo Cane: Dopo che il tuo cane ha mangiato una fava o molte fave, osservalo attentamente per qualsiasi segno di disagio o reazione avversa. I sintomi da tenere sotto controllo includono vomito, diarrea, letargia, o difficoltà respiratorie.

  2. Quantità Ingerita: Valuta la quantità di fave che il tuo cane ha ingerito. Una piccola quantità potrebbe non causare problemi significativi in un cane grande, ma anche una piccola quantità potrebbe essere problematica per un cane più piccolo o per cani con sensibilità alimentari preesistenti.

  3. Contatta il Veterinario: Se noti qualsiasi sintomo di malessere o se il tuo cane ha mangiato una quantità significativa di fave, è importante contattare immediatamente il veterinario. Fornisci tutte le informazioni necessarie, come la quantità di fave ingerite, quando le ha ingerite, il peso e l’età del cane, le malattie pregresse ed in corso e qualsiasi sintomo che il tuo cane sta mostrando.

  4. Segui le Istruzioni del Veterinario: Il veterinario potrebbe darti istruzioni specifiche da seguire a casa o potrebbe raccomandare di portare il cane in clinica per un esame più approfondito. È fondamentale seguire attentamente le raccomandazioni del veterinario.

  5. Prevenzione: Per prevenire futuri incidenti, assicurati di tenere le fave e altri alimenti potenzialmente pericolosi fuori dalla portata del tuo cane. Considera di utilizzare contenitori sicuri e di mantenere una supervisione adeguata quando il tuo cane è nelle vicinanze di cibo non destinato a lui.