SoSi

Cozze e Vongole al Cane

Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2024

Cozze e vongole al cane fanno bene?

I cani possono mangiare i molluschi, come cozze e vongole. Questi animali filtranti sono ricchi di acidi grassi, minerali come ferro e zinco e glucosamina. Attenzione al guscio duro e tagliente delle cozze e ricorda di cuocere sempre in acqua o vapore i molluschi.

Il pesce fa bene ai cani, bisogna per saperlo  cucinare, dosare e capire quando invece può essere tossico. Non è facile, per questo esiste la Guida Completa al Pesce per i Cani, troverai consigli utili, esempi pratici e risposte!

Sai quante cozze o vongole può mangiare un cane? 

Oppure

Cosa fare se il mio cane mangia un guscio di cozza?

Vediamolo insieme:

Capitoli

Le Cozze e le Vongole fanno Bene ai Cani?

Cozze al cane, cane che mangia cozze cotte, le cozze fanno bene al cane
Le cozze e le vongole fanno bene ai cani, grazie all’omega-3, alla glucosamina e alle vitamine come la B12.
 
Questo non vuol dire che i cani possono mangiarle tutti i giorni. Le cozze non possono far parte della dieta del cane come alimento principale. Questo perchè hanno troppe carenze nutrizionali, per questo sono un ottimo snack!
 

Con le cozze e le vongole, essendo organismi filtranti, bisogna stare attenti e guardare dove si prendono e vengono allevate. Questi molluschi usano le loro branchie per filtrare grandi quantità d’acqua al fine di nutrirsi di plancton e particelle sospese.

Sebbene questa attività sia naturale e possa contribuire alla pulizia dell’acqua, vi sono alcuni difetti e preoccupazioni ambientali legati a questa caratteristica.

Poiché filtrano l’acqua, cozze e vongole possono accumulare sostanze tossiche presenti nell’ambiente acquatico, come metalli pesanti e tossine. Questo processo di bioaccumulo può rendere i molluschi pericolosi per il consumo dei nostri animali se provengono da acque inquinate.

Benefici e Valori Nutrizionali dei molluschi per i cani

I molluschi come cozze e vongole possono essere un’aggiunta preziosa alla dieta dei cani, offrendo una varietà di benefici nutrizionali e potenziando il benessere generale dell’animale.

Ecco un’analisi dettagliata dei loro valori nutrizionali e dei benefici correlati.

Benefici Nutrizionali dei Molluschi per i Cani

Cozze

  • Omega-3 Fatty Acids: Le cozze sono eccezionalmente ricche di acidi grassi Omega-3, che sono cruciali per la salute della pelle, del pelo, e supportano la funzione cognitiva. Gli Omega-3 hanno anche proprietà anti-infiammatorie, che possono aiutare a ridurre i dolori articolari e migliorare la mobilità in cani con artrite.
  • Glucosamina e Condroitina: Sono noti per il loro ruolo nel supporto e nella riparazione del tessuto cartilagineo, offrendo benefici per la salute articolare dei cani.
  • Vitamine e Minerali: Le cozze forniscono un’ampia gamma di vitamine (come la B12) e minerali essenziali, tra cui zinco, ferro, magnesio e selenio, che contribuiscono alla salute immunitaria e alla funzione cellulare.
 

Vongole

  • Proteine Magre: Le vongole sono una fonte di proteine di alta qualità, essenziali per la salute dei muscoli e il recupero dopo l’esercizio.
  • Vitamina B12: Questa vitamina è vitale per il funzionamento del sistema nervoso e la produzione di cellule rosse nel sangue, contribuendo così alla prevenzione dell’anemia.
  • Ferro: Le vongole contengono ferro in forma altamente biodisponibile, importante per prevenire l’anemia e promuovere la vitalità generale.
 

Valori Nutrizionali (per 100g di prodotto cotto)

  • Cozze:

    • Calorie: 86 kcal
    • Proteine: 12 g
    • Grassi: 2 g (di cui saturi: 0,4 g)
    • Omega-3: circa 0,8 g
    • Ferro: 3,5 mg
    • Zinco: 1,6 mg
    • Vitamina B12: 20 µg
 
  • Vongole:

    • Calorie: 148 kcal
    • Proteine: 26 g
    • Grassi: 2 g (di cui saturi: 0 g)
    • Omega-3: circa 0,2 g
    • Ferro: 28 mg
    • Vitamina B12: 98 µg

Come preparare e pulire le cozze per il cane

Preparare e pulire le cozze o le vongole per il tuo cane richiede manualità e attenzione, non ti preoccupare, se non l’hai mai fatto ti spiego come fare.

Ecco una guida passo-passo su come fare:

Selezione delle Cozze

  • Acquisto: Scegli cozze fresche da un fornitore affidabile. Le cozze fresche devono avere il guscio chiuso o che si chiuda quando le tocchi o le batti leggermente.
  • Controlla l’Aspetto: Evita le cozze con gusci rotti, danneggiati o quelli che rimangono aperti quando vengono toccati, poiché potrebbero essere già morte e non sicure per il consumo.
  • Rimuovi le Impurità: Tieni le cozze sotto l’acqua corrente fredda e usa una spazzola per pulire il guscio, rimuovendo alghe, sabbia o detriti.
  • Debarbatura: Rimuovi il “barbame” o le “barbe”, le fibre che sporgono dal guscio, tirandole verso l’estremità appuntita della cozza.
 

Cottura

  • Metodo di Cottura: Cuoci le cozze al vapore o bollile in acqua per circa 5-10 minuti, fino a quando i gusci si aprono. Non aggiungere sale o condimenti.
  • Verifica la Cottura: Assicurati che tutte le cozze si siano aperte dopo la cottura. Scarta quelle che rimangono chiuse, in quanto potrebbero indicare che erano già morte prima della cottura e potrebbero essere pericolose.
  • Raffreddamento: Lascia raffreddare completamente le cozze prima di servirle al tuo cane.
  • Rimozione dal Guscio: Rimuovi delicatamente la carne della cozza dal guscio. Assicurati di eliminare tutti i pezzi di guscio per prevenire il rischio di soffocamento o lesioni interne.
  • Porzione: Servi una quantità adeguata in base alla taglia e alle esigenze dietetiche del tuo cane. Inizia con piccole quantità per assicurarti che il tuo cane le tolleri bene.

Quante cozze o vongole può mangiare un cane

La quantità di cozze o vongole che un cane può mangiare dipende da vari fattori, tra cui le dimensioni del cane, l’età, lo stato di salute generale, e la dieta abituale.

In generale, sia le cozze che le vongole dovrebbero essere considerate come un’integrazione occasionale alla dieta regolare del cane, piuttosto che come un alimento principale.

Linee Guida Generali:

  • Piccole Razze: Per i cani di piccola taglia, iniziare con 1 o 2 cozze (o vongole) per volta può essere un buon punto di partenza.
  • Razze Medie: I cani di taglia media possono iniziare con 2-3 cozze (o vongole).
  • Grandi Razze: Per i cani di grandi dimensioni, 3-4 cozze (o vongole) possono essere un’adeguata quantità di partenza.
 

Puoi poi aumentare le dosi del doppio se il tuo cucciolo non ha segni di malessere.

I cani possono mangiare le cozze cotte? e crude?

I cani possono mangiare le cozze cotte, e sono anzi considerate un’aggiunta nutriente alla loro dieta, offrendo benefici come acidi grassi Omega-3, proteine, glucosamina e minerali essenziali.

La cottura delle cozze è cruciale per garantire la sicurezza alimentare, eliminando potenziali batteri, virus o tossine presenti nei molluschi crudi.

Cozze Cotte

  • Benefici: Le cozze cotte forniscono nutrienti benefici per la salute delle articolazioni, della pelle e del pelo del cane, oltre a supportare le funzioni cognitive e ridurre l’infiammazione.
  • Preparazione: Le cozze dovrebbero essere cucinate senza l’aggiunta di condimenti, cipolle, aglio o sale, che possono essere nocivi per i cani. Cucinarle al vapore o bollirle fino a che non si aprono è un metodo sicuro e efficace.
 

Cozze Crude

  • Rischi: Dare cozze crude ai cani è generalmente sconsigliato a causa del rischio di malattie trasmesse da patogeni. I molluschi crudi possono contenere batteri nocivi come il Vibrio, oltre a parassiti e tossine che possono causare gravi problemi di salute sia nei cani che negli umani.

Le cozze fanno male al cane?

Le cozze e le vongole, se preparate e date correttamente, non sono dannose per i cani e possono anzi offrire benefici nutrizionali grazie alla loro ricchezza di proteine magre, acidi grassi Omega-3, vitamine e minerali.

Tuttavia, ci sono alcune circostanze in cui cozze e vongole potrebbero non essere l’opzione migliore per il tuo cane o potrebbero richiedere precauzioni speciali

Le cozze fanno male al cane, vediamo quando:

Molluschi Crudi

  • Rischio di Batteri e Tossine: I molluschi crudi possono ospitare batteri nocivi come Salmonella e Vibrio, oltre a potenziali tossine che possono causare malattie alimentari sia nei cani che negli umani. È consigliato servire cozze e vongole solo dopo averle adeguatamente cotte per eliminare questi rischi.
 

Allergie

  • Reazioni Allergiche: Alcuni cani possono essere allergici ai frutti di mare, inclusi molluschi come le cozze e le vongole. Se il tuo cane non ha mai mangiato frutti di mare prima, inizia con una piccola quantità e osserva se si verificano reazioni allergiche (come prurito, gonfiore, difficoltà respiratorie o problemi digestivi).
 

Fonte e Qualità

  • Contaminazione: Poiché cozze e vongole sono filtratori, possono accumulare sostanze inquinanti presenti nell’acqua, come metalli pesanti. È importante scegliere molluschi provenienti da acque pulite e non inquinate.
 

Preparazione Adeguata

  • Gusci e Pezzi Piccoli: I gusci possono causare ostruzioni e lesioni interne. Assicurati di rimuovere completamente la carne dal guscio! 
 

Il Cane mangia un guscio di cozza, cosa fare?

Se il tuo cane ha mangiato un guscio di cozza, è importante monitorare attentamente il suo comportamento e il suo stato di salute nelle ore successive all’ingestione.

Anche se i cani sono noti per essere capaci di mangiare una varietà di cibi duri, come le ossa. I gusci di cozza possono presentare dei rischi a causa della loro durezza ed i potenziali bordi taglienti, che possono causare lesioni interne.

Cosa Fare:

  1. Monitorare per Sintomi: Tieni d’occhio il tuo cane per eventuali segni di disagio, dolore, tentativi di vomito, difficoltà a defecare, sangue nelle feci o un comportamento insolitamente apatico. Questi possono essere segnali di un blocco intestinale o di lesioni interne.

  2. Evitare di Indurre il Vomito: Non tentare di indurre il vomito senza prima aver consultato un veterinario. Questo potrebbe causare ulteriori danni se il guscio dovesse tagliare l’esofago durante il vomito.

  3. Consultazione Veterinaria: Se noti qualunque sintomo preoccupante o se sei semplicemente preoccupato per l’ingestione del guscio, contatta il tuo veterinario. Potrebbe essere necessario un esame per assicurarsi che il guscio non causi un blocco o non abbia già causato lesioni al tratto digestivo.

  4. Dieta Blanda: A seconda delle istruzioni del tuo veterinario, potrebbe essere utile alimentare il tuo cane con una dieta blanda (come riso bianco cotto e pollo bollito) per i giorni successivi all’incidente, per minimizzare lo stress sul sistema digestivo mentre cerca di passare il guscio.

  5. Idratazione: Assicurati che il tuo cane abbia accesso a molta acqua fresca per aiutare a facilitare la digestione e la passaggio del guscio.

Alternative ai molluschi per i cani

Le acciughe, i gamberetti, il polpo e i calamari rappresentano alternative nutrienti ai molluschi per i cani, offrendo varietà alla loro dieta e diversi benefici per la salute.

È importante, tuttavia, introdurre questi alimenti gradualmente e assicurarsi che siano preparati in modo sicuro per evitare problemi di salute. Per questo per ogni alternativa c’è un articolo di approfondimento!

Acciughe: Le Acciughe sono ricche di acidi grassi Omega-3, che supportano la salute della pelle e del pelo, la funzione cognitiva e hanno proprietà anti-infiammatorie. Assicurati che siano servite senza sale aggiunto, meglio se fresche o conservate in acqua piuttosto che in olio o salsa.

Gamberetti: Forniscono una buona quantità di proteine magre, vitamina B12, niacina, fosforo e antiossidanti. I Gamberetti devono essere cotti e completamente puliti (privi di testa, guscio e tratto intestinale) prima di essere offerti al cane. Sono bassi in grassi e calorie, rendendoli uno snack salutare per cani con problemi di peso.

Polpo: Il Polpo ha proteine magre e diversi nutrienti tra cui ferro, zinco, e vitamine B. Deve essere cucinato semplicemente, senza l’aggiunta di condimenti che potrebbero essere dannosi per i cani. Può contribuire a una dieta equilibrata fornendo diversi minerali essenziali.

Calamari: I Calamari offrono proteine magre, omega-3, e sono una fonte di minerali come il rame, il selenio e il fosforo. Come per gli altri frutti di mare, i calamari devono essere serviti cotti e senza condimenti. Contribuiscono alla salute della pelle, del pelo e supportano le funzioni cognitive grazie al loro contenuto di omega-3.

Articoli Correlati
Tonno al Cane: Fa Bene?
Frutti di Mare al Cane (La Guida)
Cozze e Vongole al Cane
I Cani possono Mangiare i GAMBERETTI
Calamari Totani e Seppie ai Cani: [Cosa Sapere]
Il Cane può mangiare il POLPO?
I Cani possono Mangiare le Aringhe?
Acciughe e Alici al Cane: [Si al Pesce Azzurro]
I Cani possono Mangiare le Sarde?
Orata al Cane: [Attenzione alle Lische]
Platessa al Cane
La Sogliola fa Bene al Cane?
Nasello al Cane: Si o No?
Trota al Cane: Pesce Sicuro?
Merluzzo al Cane: [Fa Bene?]
Salmone al Cane: (La Verità)
Pesce al Cane: [La Guida Definitiva]
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *