Perchè il Cane Vomita dopo i Pasti?

Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2024

Perchè il cane vomita dopo i pasti e quando questa cosa deve preoccupare?

In sintesi:

Monitorare il cane dopo il vomito è essenziale. Se è isolato, potrebbe non esser grave, le cause più frequenti sono: assunzione rapida del cibo oppure l’erba dei prati che viene mangiata dal cane. Vomito ripetuto richiede attenzione veterinaria. Dopo un episodio, è bene astenersi dal cibo per 12-24 ore, poi reintrodurre cibo leggero. 

Sai quali sono i pericoli del vomito frequente nei cani e quali sintomi bisogna tenere monitorati?

Scopriamolo insieme, ma prima:

Oltre al vomito esistono altri Problemi Alimentari dei Cani come pica, coprofagia, anoressia, bulimia, obesità, polidipsia o consumo eccessivo di acqua. Molto importante è conoscerli per saperli gestire quando li hai davanti, per questo c’è un articolo dedicato!

Capitoli

Cosa fare se il Cane Vomita dopo aver Mangiato?

il cane vomita dopo i pasti

Quando un cane vomita subito dopo aver mangiato, è essenziale valutare la frequenza e l’intensità del vomito. Un episodio isolato potrebbe non essere motivo di preoccupazione, ma il vomito frequente o cronico richiede attenzione veterinaria.

Monitora il comportamento e l’idratazione del tuo cane e cerca segni di letargia o disidratazione. Sono tutti sintomi di qualcosa che non va.

Ecco quindi cosa devi fare se il tuo cane ha appena vomitato:

  • Riposo gastrico: Dopo un episodio di vomito, è consigliabile non dare cibo per circa 12-24 ore per permettere allo stomaco di riposarsi.
  • Reintroduzione graduale del cibo: Inizia con piccole quantità di cibo leggero, se il tuo cane segue una dieta casalina, dai cibi come riso bollito con pollo o tacchino senza pelle e grassi, che sono facili da digerire. Se invece segue una dieta di sole crocchette o altro, continua a dare quello, magari a dosi minori. Non cambiare alimentazione per un singolo episodio di vomito, andresti a peggiorare la situazione.
  • Acqua a piccole dosi: Offri piccole quantità di acqua frequentemente per mantenere l’idratazione, evitando di far bere troppo velocemente l’acqua al cane.
 

Cosa Dare da Mangiare ai Cani dopo il Vomito

Una volta che il cane non vomita più e sembra sentirsi meglio, puoi iniziare a reintrodurre cibo leggero.

Opta per cibi facilmente digeribili come:

  • Riso bianco cucinato: Blando e facile da digerire, può essere un’ottima opzione per cominciare.
  • Pollo bollito: Senza pelle e ossa, il pollo bollito è basso in grassi e uno dei cibi più sicuri in questi casi.
  • Zucca: Ricca di fibre, aiuta a regolare l’intestino.
  • Patate bollite: Le patate sono un’altra buona opzione, facili da digerire e possono essere schiacciate per facilitare ulteriormente l’ingestione.
  • Avena cotta: L’avena è un’altra opzione nutriente facile da digerire, e ricca di fibre.
  • Carote cotte: Le carote sono ricche di nutrienti e, quando cotte, sono facili da digerire.

Se invece il tuo cane non sta seguendo una dieta casalinga, vanno benissimo le solite crocchette, ricordati i 3 punti del paragrafo precedente però!

Cosa Dare al Cane per Fermare il Vomito

Vediamo i trattamenti e rimedi più utilizzati dai veterinari per contrastare questi episodi di vomito frequenti:

  • Farmaci antiemetici: Medicinali come il maropitant possono essere prescritti dal veterinario per controllare il vomito.
  • Probiotici: I Probiotici possono aiutare a ristabilire l’equilibrio della flora intestinale, migliorando la digestione.
  • Integratori di elettroliti: Utili in caso di perdita di liquidi per prevenire la disidratazione.
 

È fondamentale consultare un veterinario se il vomito persiste, oppure quando si presentano altri sintomi come letargia, diarrea, o segni di dolore.

Il veterinario potrebbe raccomandare ulteriori indagini come analisi del sangue, radiografie o ecografie per escludere cause più gravi.

Seguendo queste linee guida, puoi gestire e monitorare efficacemente il vomito del tuo cane dopo i pasti, minimizzando il disagio e prevenendo complicazioni ulteriori.

Quando il Vomito del Cane deve Preoccupare?

Il vomito nei cani può variare da una reazione isolata e non grave a condizioni mediche più serie. Ecco quando dovresti preoccuparti:

Capire se il Cane ha la Gastrite

La gastrite nei cani si manifesta con vomito frequente che può includere bile o cibo non digerito, letargia, disidratazione, perdita di appetito e dolore addominale se viene toccato. Se noti che il vomito è ricorrente e accompagnato da uno di questi sintomi, potrebbe indicare una gastrite, e una visita veterinaria è consigliabile.

Il Cane ha una Torsione dello Stomaco

La torsione dello stomaco, o dilatazione gastrica volvolo, è un’emergenza veterinaria estrema. I segni includono tentativi di vomito senza espulsione di materiale (vomito a secco), pancia gonfia e dura, ansia, dolore quando la zona dell’addome è toccata, e segni di shock come pallore delle gengive e battito cardiaco accelerato. Questa condizione richiede un intervento veterinario immediato.

Quale Farmaco Dare al Cane per il Vomito?

Non dovresti mai somministrare farmaci al tuo cane senza il consiglio diretto di un veterinario. Farmaci come l’ondansetron, metoclopramide o famotidina possono essere prescritti dal veterinario per aiutare a controllare e trattare il vomito, ma solo dopo un’adeguata diagnosi della causa sottostante.

Quali Sono i Sintomi della Gastroenterite nei Cani?

La gastroenterite nei cani si manifesta con vomito, diarrea, letargia, disidratazione, dolori addominali e perdita di appetito. Il vomito può essere acquoso o contenere schiuma e talvolta sangue. Una visita dal veterinario è necessaria per determinare la causa e il trattamento appropriato.

Perché il Mio Cane Vomita Tutti i Giorni?

Il vomito quotidiano può essere causato da una varietà di fattori inclusi ma non limitati a gastrite cronica, allergie alimentari, sensibilità alimentare, infestazioni parassitarie, malattie infiammatorie intestinali, o problemi più gravi come tumori o problemi renali.

È essenziale consultare un veterinario per indagini approfondite, che possono includere esami del sangue, radiografie o ultrasuoni, per diagnosticare la causa sottostante.

Praticamente tutti i cani hanno l’istinto di mangiare l’erba per poi vomitarla, ma perchè, è pericoloso? vediamolo insieme:

Perchè il Cane dopo aver mangiato Erba Vomita?

Il comportamento di mangiare erba e poi vomitare è comune tra i cani e, sebbene possa preoccupare i proprietari, spesso non è motivo di allarme. Ci sono diverse teorie su perché i cani mangino erba, e qui ne esamineremo alcune:

Instinto Naturale: Alcuni esperti suggeriscono che mangiare erba è un comportamento istintivo derivato dagli antenati selvatici dei cani, che consumavano prede le cui cavità addominali contenevano materiale vegetale parzialmente digerito. Questo comportamento potrebbe aiutare i cani a ottenere nutrienti che non sono presenti nelle diete moderne.

Automedicazione: Si pensa che i cani possano mangiare erba per alleviare malessere gastrointestinale o indurre il vomito, liberando lo stomaco da cibi indigesti o irritanti. Questo è il motivo più comune per cui i proprietari vedono i loro cani vomitare dopo aver mangiato erba.

Miglioramento della Digestione: L’erba può aiutare a stimolare l’intestino e favorire il movimento intestinale. Alcuni cani potrebbero mangiare erba per aiutare la propria digestione o come fonte di fibra.

Comportamento Compulsivo: In alcuni casi, mangiare erba può essere un comportamento compulsivo, specialmente se fatto frequentemente e in grandi quantità. Questo potrebbe essere un segno di un problema sottostante come stress o noia.

Piacere o Curiosità: I cani esplorano il mondo principalmente con la bocca e possono mordere o masticare erba semplicemente perché trovano il processo piacevole o sono curiosi del gusto o della texture.

Sebbene mangiare erba sia generalmente innocuo, ci sono alcune circostanze in cui potrebbe essere motivo di preoccupazione:

  • Frequenza e Quantità: Se il tuo cane mangia grandi quantità di erba frequentemente o sembra ossessionato da questo comportamento.
  • Pesticidi e Fertilizzanti: Erba trattata con sostanze chimiche può essere pericolosa se ingerita.
  • Sintomi Associati: Se mangiare erba è accompagnato da vomito frequente, perdita di peso, diarrea, o letargia, consulta un veterinario.
 

Nel complesso, un cane che occasionalmente mangia un po’ di erba e poi vomita senza altri sintomi di preoccupazione probabilmente non ha nulla di grave. Tuttavia, se questo comportamento diventa frequente o il tuo cane mostra segni di disagio, è saggio consultare un veterinario per escludere eventuali problemi di salute.

Il Mio Cane Vomita Crocchette Intere

Quando un cane vomita crocchette intere, può essere che abbia problemi di digestione e o semplicemente ha mangiato molto in fretta.

Diversi scenari legati ai tempi di digestione e al comportamento post-vomito possono indicare cause specifiche e possibili soluzioni.

Il Cane Vomita Dopo 4 Ore

Se il tuo cane vomita crocchette intere circa 4 ore dopo aver mangiato, questo potrebbe indicare che il cibo non sta passando normalmente dallo stomaco all’intestino:

  • Problemi di motilità gastrica: Una motilità ridotta può impedire che il cibo venga spostato correttamente nello stomaco, causando un ritardo nella digestione.
  • Ingestione troppo rapida: Se il cane mangia troppo velocemente, potrebbe non masticare adeguatamente il cibo, il che rende difficile la digestione.
 

Il Cane Vomita Cibo Dopo 10 Ore

Vomitare cibo non digerito dopo 10 ore è più insolito e può indicare problemi più seri:

  • Ostruzione gastrica: Un blocco, parziale o totale, può impedire al cibo di lasciare lo stomaco.
  • Gravi problemi di motilità: Condizioni come la gastroparesi, in cui la motilità dello stomaco è significativamente ridotta o assente, possono causare ritardi estremi nella digestione.
 

Perché il Cane Vomita Cibo non Digerito

Il vomito di cibo non digerito, in generale, suggerisce che il cibo rimane nello stomaco per un tempo più lungo del normale senza essere adeguatamente processato. Oltre alle già menzionate ridotte motilità o ostruzioni, ciò può essere causato da:

  • Malattie infiammatorie: Condizioni come la gastrite possono irritare lo stomaco e alterare la normale digestione.
  • Stress o ansia: Condizioni stressanti possono alterare i normali processi digestivi.
 

Il Cane Vomita Crocchette Intere e le Rimangia

Questo comportamento, benché possa sembrare preoccupante, è abbastanza comune nei cani. Le possibili ragioni includono l’istinto, i cani possono avere l’istinto di riciclare il cibo vomitato per non sprecare le risorse nutritive. E preferenza il cibo può ancora essere appetibile per il cane, specialmente se non ha subito una digestione completa.

Per affrontare questi problemi, considera i seguenti passaggi:

  • Controlla la velocità di alimentazione: Usa ciotole per alimentazione lenta o distribuisci piccole quantità di cibo più volte al giorno.
  • Consulta il veterinario: È essenziale per determinare la causa sottostante del vomito, specialmente se persiste o è accompagnato da altri sintomi come letargia, dolore, o perdita di peso. Il veterinario potrebbe raccomandare esami diagnostici come radiografie o ecografie.
  • Dieta e idratazione: Assicurati che il tuo cane sia ben idratato e considera l’introduzione di una dieta facilmente digeribile su raccomandazione del veterinario.

Cosa fare dopo che il Cane ha Vomitato

Dopo che il tuo cane ha vomitato, è importante monitorare attentamente il suo comportamento e le sue condizioni generali per decidere i passi successivi.

Ecco cosa fare e come valutare la frequenza del vomito:

  1. Rimuovi il cibo: Dopo un episodio di vomito, è consigliabile non offrire cibo per circa 12-24 ore. Questo permette allo stomaco del cane di riposarsi.

  2. Offri acqua: Mantieni il cane idratato, ma offri piccole quantità di acqua frequentemente. Bere troppa acqua in una volta può scatenare ulteriori vomiti.

  3. Valuta i sintomi: Osserva se ci sono altri sintomi oltre al vomito, come letargia, diarrea, dolore addominale, o mancanza di appetito.

  4. Reintroduci cibo blandamente nutriente: Dopo il periodo di digiuno, reintroduci gradualmente piccole quantità di cibo facilmente digeribile, come pollo bollito senza pelle e senza ossa e riso bianco.

  5. Monitora il comportamento: Continua a monitorare il cane per vedere se ci sono ulteriori episodi di vomito o altri segni di malessere.

Quante Volte può Vomitare un Cane?

Non esiste un numero “normale” di volte che un cane può vomitare, ma il vomito non dovrebbe essere considerato normale se:

  • Continua a ripetersi: Se un cane vomita più volte in un giorno, o per più giorni consecutivi, è motivo di preoccupazione.
  • È accompagnato da altri sintomi: Segni come letargia, diarrea, o evidente dolore sono indicativi di problemi più seri.
  • Contiene sangue: La presenza di sangue nel vomito, che può apparire rosso vivo o simile a fondi di caffè, richiede attenzione veterinaria immediata.
 

Quando Consultare il Veterinario

Dovresti consultare un veterinario se:

  • Il vomito persiste oltre 24-48 ore.
  • Si verificano più di uno o due episodi di vomito.
  • Noti segni di disidratazione, dolore, letargia o cambiamenti nel comportamento.
  • Sospetti che il cane possa aver ingerito qualcosa di potenzialmente tossico o pericoloso.
  • Il cane è un cucciolo o un anziano, poiché sono più vulnerabili agli effetti della disidratazione.
 

Il veterinario potrà valutare la situazione, eseguire i test necessari per identificare la causa del vomito e prescrivere il trattamento adeguato. Seguire queste linee guida ti aiuterà a gestire il vomito del tuo cane in modo sicuro e a decidere quando è necessario cercare aiuto professionale.

Articoli Correlati
Attenzione

Disclaimer: Le informazioni fornite in questi articoli sono basate su ricerca e esperienza personale e sono offerte esclusivamente a scopo divulgativo e informativo. Questi contenuti non sono destinati a fornire consigli veterinari, a formulare diagnosi, o a prescrivere trattamenti per il tuo animale domestico. È fondamentale non utilizzare queste informazioni per sostituire il rapporto diretto tra veterinario e paziente o la visita specialistica veterinaria. Incoraggiamo i proprietari degli animali a consultare sempre un veterinario qualificato per qualsiasi domanda o preoccupazione riguardante la salute e il benessere dei loro cani. Questi articoli dovrebbero servire come punto di partenza per esplorare temi di interesse e stimolare la curiosità, ma le decisioni relative alla cura del tuo animale domestico dovrebbero sempre essere prese in collaborazione con un professionista veterinario. In caso di dubbi o per discutere l’applicabilità di qualsiasi informazione a situazioni specifiche, contatta direttamente il tuo veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *